sabato 24 giugno 2017

Modena, uccide il compagno a coltellate. L'uomo è stato evirato

La vittima è un sessantenne modenese, dirigente d'azienda. La donna ha poi chiamato la polizia per costituirsi

Modena, 23 giugno 2017  - “Venite ho appena accoltellato il mio compagno”. Queste parole  hanno portato la polizia di Stato questa mattina tra le cinque e le sei in una palazzina di via mar Adriatico. A pronunciarle, dopo aver composto il 113, una 50enne rumena ex badante, Verona Popescu (originaria di Dragasani).
La vittima è Claudio Palladino, 63enne, quadro in una nota azienda di Castelfranco Emilia, specializzata nella produzione di macchine professionali per la movimentazione.
L'uomo, stando al poco che si sa fino a questo momento, è stato colpito da almeno una decina di fendenti con un comune coltello da cucina. Ma non solo: secondo i primi riscontri sarebbe anche stato evirato.
Il delitto è avvenuto a seguito di una colluttazione, il corpo del 63enne, originario di Montemiletto (in provincia di Avellino), è stato trovato in bagno.

Continua qui

Frana in Cina, 141 persone sepolte vive

Due persone soccorse, recuperato il cadavere di una terza

Sono 141 le persone rimaste sepolte vive dalla frana che ha travolto oltre 40 case nella provincia di Sichuan, nel sud-ovest della Cina. Lo riporta la Cctv. Intanto due persone sono state tratte in salvo dai soccorritori, mentre è stato recuperato il cadavere di una terza. Una coppia con un bambino di appena un mese è riuscita a scappare proprio mentre la frana stava avanzando contro la propria casa. La frana e' caduta dalla montagna nel villaggio di Xinmo intorno alle 6 del mattino ora locale. Un responsabile dei soccorsi ha detto alla televisione statale CCTV che dalla montagna e' franata una quantita' di terra e rocce stimata in 3 milioni di metri cubi. Lo smottamento ha anche bloccato un tratto di 2 chilometri di un fiume. 

Continua qui

Lara, la foreign fighter italiana: "Io, in Siria a fianco dell'Isis"

La ventiseienne è stata arrestata nell'Alessandrino: era pronta a ripartire. Il marito forse è morto in battaglia


TORINO - Giovanissima era partita per la Siria dove è stata al fianco di chi combatte nelle fila dello Stato Islamico. Lara Bombonati, 26 anni, di Garbagna, piccolo borgo sulle colline di Tortona, nell'Alessandrino almeno un paio di volte era tornata in Italia e ora era pronta a rimettersi in viaggio per raggiungere le truppe del Califfato. È stata arrestata su richiesta della procura distrettuale di Torino che da tempo ne monitorava i movimenti. Sposata con Francesco Cascio, originario di Trapani, un foreign fighter italiano come lei, e probabilmente morto sul campo di battaglia, aveva scelto di tornare in Piemonte, sua terra d'origine, trovando rifugio dalla sorella
che vive a Tortona.

La giovane era stata fermata a gennaio al confine tra la Turchia e la Siria dai militari dell'esercito turco che pattugliano la zona cuscinetto tra lo Stato Islamico e il territorio controllato dai curdi. Era stata arrestata ed era finita in una cella nelle carceri turche fino a quando il governo non l'ha espulsa e segnalata alle autorità italiane. Da quel momento Bombonati è diventata la presunta terrorista più controllata d'Italia. Gli uomini della Digos di Alessandria, in collaborazione con i colleghi di Torino, non l'hanno persa di vista un attimo per ricostruire la sua rete in Piemonte ed eventuali collegamenti con cellule terroristiche in altre regioni.


Continua qui

venerdì 23 giugno 2017

Weekend di CRESCENTE INSTABILITA' sulle regioni settentrionali, FORTI TEMPORALI e CALO TERMICO la prossima settimana

Giungono ancora IMPORTANTI CONFERME circa un cambiamento deciso delle condizioni atmosferiche su larga scala; ne sarebbe coinvolto anche il nostro Paese, con una fase di tempo instabile seguita da un probabile raffreddamento della temperatura. 

 

Prima di lanciarci su facili conclusioni, occorre ricordare come gli scenari di instabilità pronosticati dai modelli, compreso il raffreddamento della temperatura che ne farebbe seguito, sia ancora suscettibile di cambiamenti, almeno sino a quando non scenderemo sotto la soglia delle 96 ore. Fatta questa doverosa precisazione, gli ultimi giorni di giugno, almeno stando a quelle che sono le proiezioni attuali, confermano uno "stravolgimento" dell'impianto sinottico su larga scala. Una massa d'aria fredda ed instabile di origine nord-atlantica affluirebbe in gran quantità sul nostro continente, andando a costituire linfa vitale ad una saccatura ben organizzata.

Dai settori occidentali europei (Iberia, Francia, Regno Unito), tale figura depressionaria troverebbe libero accesso al cuore d'Europa ed al bacino centrale del Mediterraneo, portando soprattutto sui settori settentrionali del nostro Paese, una parentesi importante di tempo perturbato. Saranno infatti diverse le occasioni di TEMPORALI che andranno a concentrarsi soprattutto nella fascia alpina e prealpina, nonchè sulla Valpadana. 

 

Continua qui 

OUTLOOK TEMPORALI: ecco cosa dovremo aspettarci la prossima settimana

 

 

 

giovedì 22 giugno 2017

Muore per esplosione bomboletta spray

Rebecca Burger, famosa blogger francese

La blogger francese Rebecca Burger, 33 anni, è morta per arresto cardiaco in seguito all'esplosione di una bomboletta spray per montare la panna. Trasportata d'urgenza all'ospedale di Mulhouse, Burger non è sopravvissuta alle ferite al torace riportate in seguito allo scoppio. A darne l'annuncio i familiari con un post su Facebook: "E' con grande tristezza che annunciamo la morte di Rebecca, domenica 18 giugno, a causa di un incidente domestico".

Continua qui

Motociclista dimentica la moglie, se ne accorge a Chieri dopo 40 km

Disperata telefonata ai carabinieri: "Mi è caduta dal sellino". Ma l'aveva solo lasciata a terra


“Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre viaggiavamo”. La voce in linea con il 112 suona disperata. E’ quella di un uomo di 59 anni. Dice di trovarsi a Chieri in piazza Europa dove si è fermato quando si è accorto che sul sellino posteriore della moto non c’era più la moglie di 58 anni. “Non posso chiamarla, il suo cellulare è rimasto nel bauletto della moto, aiutatemi”, ha implorato i carabinieri della compagnia di Chieri che  hanno ricostruito con il motociclista il tragitto appena fatto per coordinare le ricerche. 

Continua qui

Allarme siccità in Emilia. Il Po in secca


Il letto quasi prosciugato, le rive trasformate in spiagge per i bagnanti, la parvenza di un fiume solo al centro dell'alveo. Così appare il Po fra le province di Reggio Emilia e Mantova. La secca, accompagnata dall'assenza di precipitazioni, ha spinto il governo a decretare lo stato d'emergenza idrica per le province di Parma e Piacenza, particolarmente colpite. (Foto Roberto Brancolini/Fotogramma)

Le altre foto


Le ultimissime meteo delle 12!

Saranno giorni di grande caldo; domenica qualche temporale su parte del nord; un cambiamento più importante è atteso la prossima settimana al settentrione, in parte anche al centro, ma su mezza Italia continuerà a fare molto caldo. 

 

La giornata di venerdì 23 risulterà davvero bollente in Valpadana, con punte di 37°C sull'Emilia-Romagna e un forte disagio da caldo. Farà molto caldo anche altrove, ma con un tasso di umidità leggermente inferiore, che consentirà di affrontare meglio la calura, che comunque risulterà pesante su Sardegna, Toscana, Lazio, Sicilia, così come su Marche e Puglia.

Nel corso del fine settimana è atteso qualche temporale al nord, segnatamente nella giornata di domenica e con maggiore probabilità su estremo est del Piemonte, Lombardia e Triveneto, molto meno sui restanti settori del nord; sporadici fenomeni sono attesi però anche lungo la dorsale appenninica del centro e del sud nel pomeriggio.

 

Continua qui 

WEEKEND: ecco DOVE l'instabilità colpirà maggiormente

FINE GIUGNO: uno sguardo agli scenari del modello americano GFS. Instabilità sì o no?

Europa: caldo intenso tra Francia e Inghilterra. 34°C con afa a Londra!

Dottoressa uccisa a coltellate dallo stalker, il killer si è suicidato

E' stata aggredita davanti all'ospedale di Sant'Omero (Teramo) dove lavorava

È stato trovato morto suicida in un appartamento di Martinsicuro (Teramo) l'uomo che avrebbe accoltellato a morte l'oncologa Ester Pasqualoni, 53 anni, di Teramo, uccisa davanti all'ospedale locale. Sono in corso verifiche. Secondo quanto riferito finora dagli investigatori, dovrebbe trattarsi di uno stalker, "una persona che dava fastidio alla vittima".
La vittima, prima ricoverata in gravi condizioni, è morta poco dopo: era la responsabile del day hospital oncologico dell' ospedale. Sarebbe stata accoltellata alla gola.
Secondo le prime informazioni, Ester Pasqualoni aveva finito il turno di lavoro e stava andando a prendere la macchina nel parcheggio. Qualcuno avrebbe visto un'auto allontanarsi. Dai pochi elementi che stanno emergendo si sarebbe sentita anche una richiesta di aiuto. La donna lascia due figli.

Continua qui

mercoledì 21 giugno 2017

Fallito attentato a Bruxelles, ucciso uomo con cintura esplosiva. Procura: 'Nessun ferito civile'

La stazione centrale, la Gare Central e la Grand Place evacuate in seguito ad una piccola esplosione

Un fallito attentato è stato registrato nel tardo pomeriggio di ieri a Bruxelles alla stazione centraleIl presunto autore di un'esplosione alla stazione indossava una cintura esplosiva e aveva un trolley. La situazione è ora sotto controllo, secondo quanto riportano i media locali. La stazione centrale di Bruxelles, la Gare Central e la Grand Place sono state evacuate in seguito ad una piccola esplosione. Non ci sarebbe nessun ferito civile: lo ha reso noto l'ufficio della procura belga, che sta trattando il fallito attentato come un caso di terrorismo.

Continua qui

martedì 20 giugno 2017

Meteo a 7 giorni: da MERCOLEDI il CALDO tornerà a fare sul serio

Settimana soleggiata e molto calda in Italia. Qualche temporale di calore sarà possibile sui rilievi nel pomeriggio...nient'altro. 

Meteorologia in sciopero forzato nei prossimi sette giorni in Italia.

La nostra Penisola, il Mediterraneo e gran parte del Continente verranno soggiogati da un'alta pressione tra le più potenti dell'ultima storia recente.
Inutile rimarcare che il sereno dominerà da nord a sud, interrotto solamente da qualche temporale di calore che si farà vedere lungo i rilievi alpini e appenninici durante il pomeriggio.
Una situazione che ricorda le peggiori ondate di caldo che solitamente avvengono tra luglio e agosto...anche se il calendario ci dice che siamo ancora a giugno.

Continua qui

lunedì 19 giugno 2017

Champs Elysees, con l'auto contro polizia. 'E' atto terroristico'

All'altezza della fermata della metropolitana Franklin Roosevelt. L'uomo, che era armato è stato arrestato

Momenti di paura sugli Champs-Elysees a Parigi. Un uomo si è diretto volontariamente con un veicolo contro un furgone della polizia. Una azione che, secondo fonti degli Interni è "terrorismo".

Continua qui

Londra: van investe pedoni fuori moschea, un morto e otto feriti. Si indaga per terrorismo

Arresto un uomo bianco. Musulmani: atto deliberato. Riunione comitato emergenza

 

Londra senza pace. Torna l'incubo del terrore nella capitale britannica, dove questa volta a essere presi di mira sono i fedeli musulmani della moschea di Finsbury Park investiti da un furgone bianco nella notte subito dopo la preghiera serale del sacro mese di Ramadan.

Al momento si contano un morto accertato e almeno 8 feriti ricoverati in ospedale, tre gravi, mentre l'uomo alla guida è stato arrestato dalla polizia dopo esser stato tirato fuori dal veicolo da alcune delle persone scampate all'investimento e bloccato in quella che testimoni hanno definito una violenta colluttazione.

La polizia indaga sull'accaduto come "un potenziale attacco terroristico", ha dichiarato verso l'alba la premier Theresa May dopo le cautele ufficiali iniziali, annunciando per la mattinata la riunione d'un comitato di emergenza da lei stessa presieduta. Per il Muslim Council of Britain, punto di riferimento istituzionale della numerosa comunità islamica del Regno Unito, non ci sono del resto mai stati dubbi: quelle persone sono state colpite "deliberatamente", aveva denunciato l'organizzazione quasi subito in una nota, per poi rincarare la dose ed evocare "una violenta manifestazione d'islamofobia", con la richiesta alle autorità di garantire maggiore "protezione alle moschee".

Continua qui 

Van investe fedeli, l'arresto (video)



 

 

domenica 18 giugno 2017

Portofino, lo yacht da 54 metri travolge le altre barche in manovra

Attimi di paura nel porticciolo di Portofino dove uno yacht di 54 metri ha iniziato a travolgere le altre barche durante una manovra: l'incidente è accaduto a causa di un guasto agli impianti di controllo dell'imbarcazione, battente bandiera britannica. 

Continua qui (video)

Duplice omicidio a Mestre

Ha cercato di drogare le vittime poi ha colpito

Due persone, una ragazza di nazionalità straniera e un italiano, sono state uccise nelle prime ore di stamani in una abitazione alla periferia di Mestre.
    Sul posto sono intervenute le volanti, la squadra mobile e la scientifica della polizia di Stato. L'autore del duplice omicidio si è poi consegnato alla polizia, senza opporre resistenza.
    Secondo una prima ipotesi, l'uomo prima avrebbe cercato di drogare i due e poi li avrebbe colpiti con violenza, accanendosi in particolare sull'uomo. Gli investigatori stanno cercando di capire la causa scatenante della violenza contro le due vittime.

Continua qui

Portogallo: in fiamme i boschi di Pedrogao Grande, almeno 62 morti. Polizia esclude dolo, forse fulmine. Il Papa: Vicinanza a caro popolo, preghiamo'

I feriti sono al momento 59, tra cui alcuni pompieri. "E' la più grande tragedia con vittime in un incidente di questo tipo negli ultimi tempi", ha dichiarato il premier Antonio Costa

Il Portogallo si è svegliato oggi in un incubo davanti alle immagini apocalittiche lasciate dietro di sé dal violento incendio che ha devastato le foreste attorno a Pedrogao Grande, 160 km a nord di Lisbona, facendo almeno 62 morti, ma il bilancio è ancora provvisorio. Ci sono anche una sessantina di feriti, alcuni in gravi condizioni.

La polizia giudiziaria ha escluso che ci sia una mano criminale dietro a questa tragedia.
L'incendio sarebbe divampato a causa di un fulmine caduto su un albero, in mezzo ad una vegetazione secca per la mancanza di pioggia da giorni. La diffusione fulminea delle fiamme è stata propiziata dalle alte temperature, sui 40 gradi, e da venti violenti fino a 200 chilometri all'ora.

Continua qui

Portogallo: incendio boschivo, almeno 57 morti (video)

sabato 17 giugno 2017

Province con le casse vuote. Chiuse le strade colabrodo per evitare le cause per danni

L’Upi: «Senza soldi non garantiamo i servizi essenziali»

Roma
«Non abbiamo più voce per fare appelli: sono due anni che gridiamo più o meno nel deserto» protesta Achille Variati, sindaco di Vicenza e presidente dell’Unione delle province italiane. L’Upi ha manifestato a Roma a metà maggio, poi a ridosso della festa della Repubblica ha scritto al presidente Mattarella. Messaggio semplice e chiaro: senza le risorse necessarie a breve non saremo più in grado di garantire i servizi essenziali che ci competono come scuole, strade e ambiente. I numeri parlano chiaro: alle Province è stato tolto un miliardo di euro nel 2015 ed un altro miliardo nel 2016. Per il 2017, visto che la loro abolizione col no al referendum alla fine non è andata in porto, il taglio è stato azzerato, ma all’appello mancano almeno 650 milioni per la sola copertura della spesa corrente delle funzioni fondamentali. Degli oltre 2 miliardi di euro di tasse automobilistiche appena 360 milioni tornano ai territori e non parliamo poi degli investimenti, scesi del 62% tra il 2013 e il 2016 a un miliardo e poco più.

FOTOGRAFIA DELLO SFASCIO
Eppure a carico delle Province, che nel frattempo han perso 20mila dipendenti, sono rimasti pur sempre 5.179 edifici scolastici (70% senza certificato di prevenzione incendi), ben 130mila chilometri di strade e almeno 30mila tra ponti, viadotti e gallerie. In base alle rilevazioni dell’Upi già oggi circa 5.000 chilometri di arterie sono chiuse per frane, crolli o smottamenti e su almeno il 52% della rete gli enti sono stati costretti ad inserire un limite di velocità di 30 o 50 chilometri all’ora motivando ragioni di sicurezza. Interventi disperati che in alcuni casi adesso sono impediti perché le amministrazioni non sono nemmeno più in grado di sostenere i costi della segnaletica che si renderebbe necessaria.

Continua qui

Ischia, nave urta la banchina nel porto di Casamicciola: 50 feriti

Incidente nel porto di Casamicciola, a Ischia. Una nave della compagnia privata Medmar, la «Maria Buono», nel corso della manovra di attracco è andata a sbattere contro la banchina.

I passeggeri che erano in attesa di sbarcare sono caduti e 50 di essi sono rimasti leggermente feriti (contusioni ed escoriazioni) e sottoposti alla cure dei sanitari dell’ospedale Rizzoli dell’isola. «È un afflusso continuo al pronto soccorso - afferma il direttore sanitario della struttura - ma si tratta di traumi minori, leggere contusioni e anche soggetti per stati d’ansia».

Continua qui

Giappone, collisione tra nave militare Usa e mercantile: sette marinai dispersi

 

 

giovedì 15 giugno 2017

Precipitano le condizioni della donna travolta in piazza San Carlo: “Nessuna speranza di salvarla”

I medici dell’ospedale San Giovanni Bosco: «Gli esami neurologici rivelano un danno troppo grave»


Torino
Non ci sono più speranze per Erika Pioletti, la donna di 38 anni ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco dallo scorso 3 giugno, dopo esser stata travolta dalla calca di piazza San Carlo durante la fuga collettiva quasi al termine della partita di Champions della Juventus. La donna ha avuto un infarto provocato dallo schiacciamento del torace.

Continua qui

Meteo a 7 giorni: domenica tregua al caldo, poi tornerà l'anticiclone!

Spifferi freschi da nord-est nella giornata di domenica, poi tanto sole sino a giovedì.

 

 Ormai la previsione è delineata.

Dopo un venerdì che vedrà qualche incertezza sull'estremo nord-est e sul basso Adriatico e tanto sole altrove, la giornata di sabato vedrà ancora l'alta pressione dominare la scena, mentre per domenica è atteso il rientro da nord-est di aria un po' più fresca, che mitigherà la calura, essenzialmente lungo i versanti adriatici.

Da lunedì 19 la campana anticiclonica tornerà all'assalto della Penisola, riportando condizioni di caldo anche intenso, specie a partire da mercoledì 21 e dalle Isole Maggiori. 

Il modello americano prova a segnalarci tra giovedì 22 e venerdì 23 l'inserimento di aria un po' più fresca in quota sul Triveneto, che potrebbe preludere ad alcune brevi situazioni temporalesche. 

Per la media degli scenari del modello si tratterebbe della fase embrionale di un'ulteriore flessione del campo barico prevista per il fine settimana 24-25 giugno e di cui si occupa la rubrica del "fantameteo".
Quello che emerge comunque in maniera lampante dalle carte è la scarsa possibilità di precipitazioni sull'Italia centro-meridionale sino alla fine del mese di giugno. Infatti, anche se le correnti atlantiche dovessero riuscire a sfondare sul settentrione, difficilmente potrebbero far breccia anche più a sud.

 

Continua qui

PREVISIONI METEO: i nuovi standard di un anticiclone BLOCCATO sul Mediterraneo


PREVISIONI METEO: l'anticiclone sul Mediterraneo almeno sino venerdì 23 giugno, poi... 

 

 

 

Scioperi, venerdì nero per la mobilità: a rischio treni, aerei e trasporto urbano

I servizi ferroviari interessati dalle 21 di questa sera, Trenitalia garantisce le Frecce. Alitalia ha attivato un piano straordinario e già cancellato circa 170 voli. Delrio: "Ci saranno difficoltà"

MILANO - Rischia di essere un venerdì nero per i trasporti: il 16 giugno, domani, è caratterizzato da una mobilitazione generale per l'intera giornata, indetta da alcuni sindacati autonomi e di base di treni, aerei, mezzi urbani. La protesta, indetta dai sindacati di base (Cub-Sgb,Usi-Ait, Cobas Lavoro privato) a "difesa del diritto di sciopero e contro le privatizzazioni e liberalizzazioni del settore", riguarda tutti i comparti. Agli scioperi a livello nazionale si aggiungono ulteriori proteste sul piano locale. Una situazione davanti alla quale il ministro di Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, non può che commentare: "Purtroppo domani sarà un venerdì nero per i trasporti. Noi abbiamo cercato di far ragionare, ma ci saranno difficoltà".
 
Continua qui

Russia-gate, Wp: Trump indagato con l'ipotesi di ostruzione alla giustizia

Scoop del Washington Post. Svolta nelle indagini della procura speciale

Compleanno amarissimo per Donald Trump, che ieri ha spento le candeline dei suoi 71 anni con la peggiore delle notizie: ora e' indagato per una possibile ostruzione della giustizia, il reato per cui Richard Nixon si dimise evitando un sicuro impeachment. Lo scoop e' del Washington Post, che cita dirigenti coperti dall'anonimato.

"Il procuratore speciale (Robert Mueller, ndr) che guida l'inchiesta sul ruolo della Russia nelle elezioni del 2016 interroghera' alti dirigenti dell'intelligence come parte di una piu' ampia indagine che ora include l'esame dell'ipotesi se Donald Trump ha tentato di ostruire la giustizia", scrive il Wp. Secondo cinque fonti informate sui fatti, il capo della National intelligence Daniel Coats, il direttore della Nsa Mike Rogers e il suo ex vice Richard Ledgett hanno concordato di essere sentiti nei prossimi giorni da Mueller. Immediata la reazione di Marc Kasowitz, l'avvocato privato che difende il presidente nel Russia-gate: "la fuga di notizie dell'Fbi riguardanti il presidente e' scandalosa, ingiustificabile e illegale", ha commentato Marko Corallo, un suo portavoce. 

Continua qui

mercoledì 14 giugno 2017

Pisa, orefice spara e uccide un bandito

E' accaduto alle 19.30 poco prima della chiusura. I rapinatori erano due, uno è riuscito a fuggire

Tragedia in una gioielleria in via Battelli a Pisa. Il titolare Daniele Ferretti ha ferito a morte uno dei due rapinatori che avevano cercato di mettere a segno un colpo nel suo negozio. L’altro è riuscito a fuggire. Il fatto è accaduto dopo le 19,30, quando l’oreficeria stava per chiudere. I due malviventi, secondo alcuni testimoni stranieri, avrebbero impugnato delle armi ma non è chiaro se fossero vere o meno. Polizia e carabinieri hanno cercato a lungo la persona in fuga. Si è allontanata a piedi ma probabilmente dopo è salita su un'auto o su un altro mezzo per darsi alla fuga.

Continua qui

Londra, grattacielo in fiamme. Evacuati molti residenti, quindici feriti ricoverati in ospedale

Il rogo nella zona ovest della capitale in Latimer Road. Potrebbero esserci delle persone intrappolate. Secondo il giornalista Andy Moore della Bbc ci sono timori che il palazzo possa crollare.

Inferno di cristallo nella zona ovest di Londra. Un grattacielo di 27 piani, il Grenfell, a North Kensington, è andato completamente a fuoco nella notte in Latimer Road. Circa 200 vigili del fuoco con decine di mezzi stanno cercando di salvare i residenti. Al momento non ci sono notizie di vittime. Un portavoce della polizia di Londra ha confermato che i feriti portati in ospedale potrebbero essere una quindicina e non è escluso che qualche persona sia rimasta intrappolata. Testimoni parlano di ustioni, di intossicazione da fumo e probabilmente anche di cadute durante l'evacuazione. Sui social diversi i messaggi  con ricerca di persone disperse, compreso quello di una famiglia evacuata che ha perso di vista la figlia di 13 anni.

Continua qui 

Live

Londra, incendio alla Grenfell Tower. Almeno 12 morti. Gloria e Marco i due italiani che risultano dispersi

Ultimo aggiornamento: Londra, incendio alla Grenfell Tower, la polizia: "Speriamo morti non siano più di 100. Per ora 17 vittime"

 

 

martedì 13 giugno 2017

Scontro tra convogli ferroviari in Salento, 10 feriti

Scontro sulla tratta tra Galugnano e San Donato

Due convogli delle Ferrovie Sud Est si sono scontrati nel pomeriggio sulla tratta tra Galugnano e San Donato, in Salento. Vi sarebbero dieci feriti non gravi. I soccorritori del 118 confermano che i feriti hanno riportato soprattutto contusioni a seguito dello scontro frontale tra i due convogli, avvenuto su un rettilineo a binario unico che i treni percorrevano a bassa velocità.

A bordo dei treni c'era un'ottantina di passeggeri, alcuni dei quali sarebbero turisti. I passeggeri e i feriti vengono soccorsi sul posto, in una zona di campagna, da Vigili del Fuoco e personale del 118. I soccorritori stanno aiutando i passeggeri a raggiungere a piedi un tratto di strada che costeggia la tratta ferroviaria dove è in arrivo uno scuolabus che porterà tutti nel Municipio di San Donato di Lecce.

Continua qui