mercoledì 30 giugno 2010

Pisanu: «Dietro le stragi intreccio tra politica e apparati deviati»

L'analisi sviluppata dal presidente della commissione antimafia.

«Trattativa? Ci fu qualcosa del genere. Nel '92-'93 la democrazia è stata in pericolo». Grasso: servono prove.

 MILANO - «È ragionevole ipotizzare che nella stagione dei grandi delitti e delle stragi si sia verificata una convergenza di interessi tra Cosa Nostra, altre organizzazioni criminali, logge massoniche segrete, pezzi deviati delle istituzioni, mondo degli affari e della politica». È l'analisi sviluppata dal presidente della commissione parlamentare Antimafia Beppe Pisanu nella sua relazione su «I grandi delitti e le stragi di mafia '92-'93», illustrata mercoledì all'organismo di inchiesta che dirige.

 ...

Fonte

Il Consiglio d’Europa boccia la legge bavaglio: “Favorisce mafia e corruzione”

Terza bocciatura internazionazionale al ddl intercettazioni. Dopo gli Usa e l’Ocse, oggi è il Greco a dire "in Italia i politici, per ragioni personali, approvano leggi che favoriscono corruzione e mafie"

Mentre in Italia, a stretto giro di ruota dalla condanna per fatti di mafia di Marcello Dell’Utri, le polemiche sulla legge bavaglio riprendono furiosamente quota, dall’estero arriva la terza bocciatura al disegno di legge sulle intercettazioni . 


...


Fonte

Provincia di Salerno, quei 25.000 euro per pagare il premio a Noemi Letizia

La soddisfazione di creare dal nulla un premio per illuminare le nascenti doti artistiche di Noemi Letizia, la ragazza appena maggiorenne che chiama “Papi” Silvio Berlusconi e occupa un posto in primissima fila nel battaglione delle sue pupille, non ha prezzo. Anzi sì, un prezzo ce l’ha. Ed è documentato nelle pieghe del bilancio dell’amministrazione provinciale di Salerno. Per fondare il Valva Film Festival, contenitore dell’indimenticabile premio di fine estate 2009 “Per il talento che verrà” alla 18enne Noemi, la giunta del pidiellino Edmondo Cirielli nel maggio scorso dispose uno stanziamento di 25mila euro per il piccolo comune di Valva, nella Valle del Sele.

...

Fonte

Rincari per le autostrade al casello 1-2 euro in più

Da domani scatta anche l'aumento di 1 e 3 millesimi di euro per chilometro Esclusi il Grande Raccordo anulare della Capitale e la Roma-Fiumicino

 

Più tasse e meno aiuti allo sviluppo. Si sviluppa su questo binario la manovra economica. A dispetto delle cifre dell'Istat che assegnano all'Italia un triste quinto posto tra i Paesi Ue per pressione fiscale, il governo continua a aumentare le imposte. Ecco quindi il rincaro dei pedaggi autostradali tra 1 e 2 euro per ben 26 tratte. Questa misura avrà un impatto diretto sulle tasche degli automobilisti e uno indiretto, per l'aumento dei costi di trasporto, su tutti i beni che viaggiano su gomma. A fronte quindi di questa nuova imposta, scompare la proroga della detassazione degli utili delle imprese reinvestiti, la cosiddetta Tremonti-ter che scade oggi. 

...

Fonte

Il premier a San Paolo: "Ho la fila di ragazze" E la serata finisce tra "Iene" e barzellette

SAN PAOLO - Fine serata movimentato per Silvio Berlusconi a San Paolo: dopo il ricevimento con gli imprenditori italiani, il premier è stato infatti oggetto di una "imboscata" da parte delle Iene locali. Una finta giornalista ha provato ad agganciarlo all'uscita del locale, chiamandolo con un altoparlante, mentre una ragazza seminuda (subito bloccata dallo staff del Cavaliere) tentava di gettarglisi addosso. Niente da fare comunque, visto che il premier si è infilato di corsa in automobile partendo a razzo con la protezione della scorta e della polizia locale.

...

Fonte

Aggressione a Berlusconi, assolto Tartaglia Si chiude subito il processo di Milano

A Milano il rito abbreviato per l'uomo che ferì al volto il premier il 13 dicembre. Il Pm: "Non era in grado di intendere e di volere", come da perizia degli psichiatri. E La Corte accoglie la tesi.

 

MILANO - E' iniziato e si è subito chiuso a Milano il processo, con rito abbreviato, a Massimo Tartaglia, il perito elettrotecnico che lo scorso 13 dicembre ferì al volto Silvio Berlusconi 1 lanciandogli un pesante souvenir del duomo meneghino. Essendo Tartaglia affetto da disturbi mentali, il procedimento si fondava sugli esiti della perizia disposta dal Gup Luisa Savoia.

...

Fonte
 

Dell'Utri condannato a sette anni riconosciuti i rapporti con Cosa nostra

Questo il verdetto della Corte d'appello presieduta da Claudio Dall'Acqua (a latere Salvatore Barresi e Sergio La Commare). La sentenza assolve però il senatore del Pdl per "le condotte successive al 1992" di SALVO PALAZZOLO

 

PALERMO - Sette anni di carcere per Marcello Dell'Utri, ma è assolto per le "condotte successive al 1992, perché il fatto non sussiste". Questo il verdetto 1 della seconda sezione della Corte d'appello di Palermo presieduta da Claudio Dall'Acqua (a latere Salvatore Barresi e Sergio La Commare). In primo grado, il senatore del Pdl era stato condannato a 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Oggi, dopo cinque giorni di camera di consiglio, i giudici d'appello riscrivono la sentenza in uno dei punti più delicati del processo, quello della trattativa che secondo la Procura e il Tribunale sarebbe intercorsa fra l'organizzazione mafiosa e Marcello Dell'Utri alla vigilia della nascita di Forza Italia.

...

Fonte

martedì 29 giugno 2010

Italia, sale la pressione fiscale ora è al quinto posto nell'Ue

Adesso è allo stesso livello della Francia, in Europa, per pressione fiscale. Nel 2008 era al settimo posto. E' quanto risulta dai dati sui conti pubblici nel 2009 diffusi oggi dall'Istat

ROMA - L'Italia scala la classifica europea (Ue-27) per la pressione fiscale: nel 2009 il peso del fisco sul prodotto interno lordo è stato del 43,2%, in aumento rispetto al 2008. L'Italia si colloca così al quinto posto, insieme alla Francia, in Europa per pressione fiscale. Nel 2008 era al settimo posto. E' quanto risulta dai dati sui conti pubblici nel 2009 diffusi oggi dall'Istat. Per tornare ad una pressione fiscale più alta in Italia, bisogna tornare indietro al 1997, l'anno dell'Eurotassa (ma nel 2007 la pressione del fisco era stata comunque pari al 43,1%). A pesare una diminuzione del Pil maggiore della diminuzione delle entrate.

...

Fonte

Stampa, l'ira del Cavaliere "I giornali disinformano" Bavaglio, 1 luglio in piazza

Il premier torna ad attaccare la stampa, stavolta per i resoconti del G20: "Sono l'esatto contrario della riunione, una vera presa in giro. Disinformazione inconcepibile". Le opposizioni: "E' ossessionato, allergico alla libera informazione". Siddi (Fnsi): "Aggressione continua e ingiustificata"

Taricone non ce l'ha fatta. L'attore è morto nella notte

Era ricoverato nel reparto rianimazione dell'ospedale di Terni dopo un incidente con il paracadute. Operato per oltre 9 ore, non ha mai ripreso conoscenza. Il decesso dovuto a improvvise complicazioni

TERNI - Pietro Taricone non ce l'ha fatta. L'attore, 35 anni, è morto dopo le 2 all'ospedale di Terni, dove era stato ricoverato ieri, in condizioni disperate, in seguito a un incidente durante un lancio con il paracadute 1. Si è spento nel reparto rianimazione, dopo un intervento chirurgico durato più di nove ore. Il decesso - riferiscono i sanitari - è stato provocato da improvvise complicazioni.

Nel primo pomeriggio di ieri Taricone era rimasto gravemente ferito in seguito a un lancio con il paracadute presso l'aviosuperficie di Terni. Rianimato sul posto da personale del 118 dopo avere subito un arresto cardio-circolatorio, era stato subito trasferito in ospedale dove gli erano riscontrate diverse fratture. In particolare alle gambe e al bacino. Taricone aveva inoltre subito traumi alla testa e all'addome, con emorragie definite "importanti". Era stato quindi operato per oltre nove ore e l'intervento aveva permesso di risolvere il problema legato alle perdite di sangue e di ridurre le fratture. Il decesso è avvenuto senza che Taricone avesse mai ripreso conoscenza.

...

Fonte

lunedì 28 giugno 2010

Balotelli spara con arma giocattolo fermato dalla polizia

Bravata dell'attaccante nerazzurro. Era con tre amici quando è stato bloccato dagli agenti in piazza della Repubblica a Milano

MILANO - Mario Balotelli è stato sorpreso questo pomeriggio mentre in compagnia di alcuni amici sparava con una pistola giocattolo in piazza della Repubblica a Milano. Il rumore ha attirato l'attenzione di una donna che dopo aver visto il gruppo ha chiamato il 113 raccontando che "alcune persone di colore stavano sparando in piazza". Sul posto sono intervenute le volanti che hanno identificato il gruppo e scoperto che a 'sparare' era stato l'attaccante dell'Inter. Il giovane era a bordo della sua auto una Audi R8, con due amici italiani e uno di nazionalità del Ghana. A loro carico non ci sono state denunce.

...

Fonte

Cena di pesce a Massa 100 intossicati, 16 gravi

MASSA CARRARA - Doveva essere, per loro, una domenica di vacanza, ma si è trasformata in un incubo. 100 componenti di una comitiva di 210 turisti sordomuti sono rimasti intossicati ieri sera da una cena di pesce in un noto ristorante di Marina di Massa, nella provincia toscana di Massa Carrara. Si erano dati appuntamento là per un raduno nazionale ma dopo aver mangiato hanno cominciato ad avvertire strani sintomi. 

Tra le persone intossicate, 40 sono state ricoverate d'urgenza nell'ospedale locale e restano tutt'ora sotto osservazione, le altre 60 sono invece state trasferite ai vicini ospedali di Carrara al Versilia di Lido di Camaiore.

...

Fonte

domenica 27 giugno 2010

Manette alla figlia della mancata vittima

Avrebbe chiesto alla sua amica di aiutarla a “liberarsi” per sempre della madre. E lei, guidata più da cuore che dalla ragione, ha obbedito, presentandosi in casa della donna armata di un batticarne di un coltello da macellaio, con un paio di guanti di lattice per non lasciare impronte. Non è riuscita nel suo intento, perché la vittima designata, Paola Berselli, 56 anni, si è difesa come una furia, ed è stata costretta a fuggire. Arrestata poche ore dopo, ha rivelato chi fosse il mandante: la sua amica, appunto, figlia della donna che doveva morire. 

...

Fonte

"Intossicato dalla mozzarella blu" A Padova un uomo sotto analisi

Una brutta infiammazione a bocca e gengive dopo aver mangiato parte del latticino che, in frigo, è diventato azzurro. Esami in corso. Due settimane fa la prima denuncia di una donna che aveva acquistato il prodotto nel Torinese

Fonte

Legittimo impedimento, il ministro rinuncia I legali: udienza fissata per il 5 luglio

A far cambiare idea al neoministro al Decentramento sono state le polemiche. Gli avvocati: "Pensava fosse suo dovere, nel primo periodo di mandato, dare un impulso alle riforme di cui il Paese ha più bisogno"

 

ROMA - Il ministro Aldo Brancher rinuncia al legittimo impedimento. Lo fanno sapere i suoi avvocati Filippo Dinacci e Piermaria Corso sottolineando che Brancher "ha deciso di acconsentire lo svolgimento dell'udienza del 5 luglio".

...

Fonte

sabato 26 giugno 2010

Fmi: "A rischio 30 milioni di posti di lavoro" G8 vede ripresa, ma ora società più eque

L'allarme del Fondo monetario internazionale prima del vertice a Toronto. Obama spinge per le riforme

TORONTO - Il Fondo monetario internazionale lancia l'allarme e avverte i leader del G20: senza un accordo in grado di produrre politiche anti-crisi coordinate si rischiano 30 milioni di posti di lavoro e 4mila miliardi di produzione industriale, il tutto entro i prossimi cinque anni. I dati sono contenuti in un documento distribuito ai partecipanti al summit di Toronto. "E' questo l'argomento più forte per trovare degli standard comuni", ha sottolineato il ministro delle finanze canadese Jim Flaherty. E nella bozza di comunicato finale del G8 che ha preceduto il G20 di domani si parla di segnali confortanti di ripresa cui deve corrispondere lo sforzo di creare società più eque.

...


Fonte

 

venerdì 25 giugno 2010

Vergogna Italia E' fuori dal Mondiale

Azzurri battuti 3-2 dalla Slovacchia ed eliminati. Squadra senza idee e gioco, un po' meglio nella ripresa ma non bastano i gol di Di Natale e Quagliarella

dall'inviato MAURIZIO CROSETTI



JOHANNESBURG - La peggiore Italia degli ultimi cinquant'anni o forse di sempre,  esce meritatamente dal mondiale: fine di una generazione e di un'illusione. La tremenda sconfitta per 3-2 contro la Slovacchia ci riporta alla famosa Corea del 1966, solo che questa volta i Ridolini siamo noi. E non basta un po' di cuore nel finale ad alleggerire il peso e le colpe. Azzurri inesistenti, sempre dominati dall'avversario, sfortunati solo sul tiro di Quagliarella respinto sulla linea (o forse oltre, ma fa differenza?) da uno slovacco: però, la nostra eventuale qualificazione sarebbe stata un furto. Lippi ha portato in Sudafrica una squadra senza talento e senza fantasia, anche se purtroppo il nostro calcio oggi non offre molto di più. Qualcosa magari sì, ma non molto. Torniamo a casa dopo tre gare pessime, una più brutta dell'altra. In 270 minuti avremo tirato in porta sette o otto volte. Non ci sono attenuanti, neppure gli infortuni. In difesa, Cannavaro è un ex giocatore e quasi tutti gli altri sono bolliti. Eravamo campioni del mondo e abbiamo fatto ridere il mondo.

...

Fonte

giovedì 24 giugno 2010

Disastro Italia, addio al Mondiale

La Slovacchia domina il primo tempo, che chiude in vantaggio. Ripresa di cuore ma senza gioco: finisce 3-2

JOHANNESBURG (Sudafrica) - Sfascio azzurro. Buttati fuori al primo turno, come l’altra finalista di Berlino, la ridicola e ammutinata Francia. Si torna a casa nel grigiore e nella depressione di un gruppo esangue e senza futuro. All’Ellis Park finisce nel peggiore dei modi: con gli slovacchi che, entusiasti, fanno il giro del campo, Lippi che imbocca in tutta fretta il tunnel e Quagliarella che scoppia in lacrime.

...

Fonte

Isner-Mahut, maratona record Fermati dall'oscurità sul 59-59

Incredibile a Wimbledon: l'americano, noto per essere il giocatore più alto del circuito, e il poco conosciuto francese sono stati in campo per 10 ore e hanno ampiamente battuto ogni primato per un match di singolare, per durata e per numero di game. Match sospeso nel corso dell'interminabile quinto set

di PAOLO ROSSI

AVREBBE dovuto essere un tranquillo pomeriggio di tennis, un semplice mercoledì di Wimbledon. Ma altro che una anonima giornata di primo turno: è stata invece storica, grazie all'incontro del campo numero 18 che ha consegnato alla storia il match più lungo, sia come durata che come giochi disputati. E non è ancora finito, rinviato per oscurità dopo dieci ore di gioco, giuste giuste. Riprenderà nel pomeriggio di giovedì.
...

Fonte




Attraversano i binari, falciati 12 morti e orrore a Barcellona

Sono quasi tutti ragazzi tra i 16 e i 26 anni. Si stavano spostando in stazione senza usare il sottopassaggio: arriva un convoglio ad alta velocità e fa una strage. 15 feriti. I soccorritori sconvolti: "E' come se fossero esplosi"

Un treno di alta velocità è piombato poco prima delle 23.30 di ieri sera su un gruppo di una trentina di persone che, invece di prendere il sottopassaggio, stavano attraversando i binari alla stazione di Castelldefels Playa, vicino a Barcellona: il bilancio è di almeno 12 morti e una quindicina di feriti, alcuni in gravi condizioni. Le vittime, in maggior parte giovani, erano arrivate con un altro convoglio per andare a celebrare sulla spiaggia la notte di San Giovanni.

...

Fonte

mercoledì 23 giugno 2010

Bossi: "L'Italia si compra la partita" La Figc: "Stavolta ha passato il segno"


MILANO -
Dalla Lega Nord ancora strali contro la Nazionale. E la Figc replica con durezza. E' il leader Bossi a fare una battuta pesante sugli azzurri in serata, forse nel tentativo di fare una battuta. dimenticando che sul calcio non si scherza mai: "Tanto la partita se la comprano: vedrete che al prossimo campionato ci saranno due o tre calciatori slovacchi che giocano nelle squadre italiane...". Così ha risposto il Senatur a chi gli chiedeva un pronostico sulla partita di giovedì. E' solo l'ultima di una lunga lista di prese di posizione, iniziative di disturbo. Dal tifo per il Paraguay a una generale insofferenza verso una squadra che si chiama "Italia".

...

Fonte

martedì 22 giugno 2010

Brasile,mille dispersi per maltempo

Piogge torrenziali causano disastro

Oltre un migliaio di persone sono date per disperse a seguito delle piogge torrenziali che si sono abbattute sul nordest del Brasile. Lo ha annunciato il governatore dello stato di Alagoas, Teotonio Vilela Filho, citato dall'agenzia ufficiale Brasil. Alcuni villaggi sulle rive del fiume Mundau sono stati "cancellati dalla carta" e altri sono isolati a causa della piena, hanno reso noto i pompieri.
Brasile,mille dispersi per maltempo 

Le cifre ufficiali comunicate in precedenza dalla protezione civile parlavano di 32 morti negli stati di Alagoas e del Pernambuco, di 40mila persone rimaste senza casa e di altre 65mila che avevano dovuto essere evacuate.

Gli smottamenti hanno colpito zone dove le baracche sono costruite sui pendii delle colline. Il numero delle vittime accertate potrebbe aumentare perché molte aree sono isolate per l'interruzione dell'energia elettrica e delle linee telefoniche.


...

Fonte

Catturato pitone avvistato nel wc

Brugherio, individuato da tecnici fogne

E' stato finalmente rintracciato e riconsegnato alla proprietaria un "cucciolo" di pitone reale che era stato avvistato nel water di casa da un bambino di 8 anni il 24 settembre scorso a Brugherio, Milano, e contro il quale era in corso da giorni una battuta di caccia. L'inconsueta caccia grossa è stata condotta con sonde e telecamere, da un team di tecnici delle fogne del comune brianzolo insieme a un veterinario e un esperto di serpenti.
Il serpente è stato recuperato in un pozzetto fognario nei box dello stesso stabile di via Volturno 25, da dove era partito l'allarme. Il pitone è stato quindi restituito alla proprietaria, che potrebbe ora rischiare la denuncia per incauta custodia dell'animale.
L'allarme era scattato la sera del 24 settembre, con le grida di un bambino che aveva avvistato l'animale nel water. Era intervenuta la mamma che, con l'aiuto di un vicino di casa, era riuscita a rispedire nello scarico l'indesiderato ospite. Subito era stato avvertito anche il portinaio e l'uomo si è ricordato di una inquilina che possedeva un serpente. 

...

Fonte

lunedì 21 giugno 2010

Il cardinale Sepe e il restauro fantasma

Le carte dell'inchiesta: 2,5 milioni ricevuti per lavori mai completati. L'architetto Zampolini diresse il cantiere

ROMA - Nell’autunno del 2003 la facciata del palazzo di Propaganda Fide in piazza di Spagna viene completamente avvolta da un ponteggio esterno. «Manutenzione provvisoria e restauro» si legge sulla targa che segnala lo stato dell’opera. Il progettista è l’architetto Angelo Zampolini, che sette anni dopo diventerà noto per essere l’uomo di fiducia di Diego Anemone, il custode di molti dei suoi segreti. L’impresa a cui sono affidati i lavori è la ditta Carpineto, che in una recente informativa del Ros viene definita «vicina» ad Angelo Balducci, ex Provveditore alle Opere Pubbliche.

...

Fonte

domenica 20 giugno 2010

Le spettacolari nevicate sulle Alpi di domenica 20 giugno 2010

La situazione delle nevicate del 20 giugno, immortalata da alcune webcam alpine

Ecco le foto

I Nas sequestrano mozzarelle tedesche che diventano blu

Bloccata tutta la partita di latticini dalla Germania: nessun pericolo per i consumatori. Non è chiaro ancora il motivo della mutazione di colore. La Coldiretti: "In etichetta non c'è obbligo di denunciare la provenienza"

Torino, 19 giugno 2010 - Non erano destinate all’alimentazione dei puffi ma a quella degli umani le settantamila mozzarelle che i Carabinieri del NAS di Torino hanno sottoposto a sequestro cautelativo sanitario presso una importante piattaforma della grande distribuzione che rifornisce numerosissimi discount del Nord Italia.

...

Fonte

G8, indagati il card. Sepe e Lunardi Pm contestano il reato di corruzione

Avviso di garanzia della procura di Perugia per l'arcivescovo di Napoli e l'ex ministro delle Infrastrutture. Il filone è quello degli appalti per i Grandi eventi. Il porporato, chiamato in causa anche da Guido Bertolaso, sotto inchiesta per la ristrutturazione e la vendita di immobili di Propaganda Fide

sabato 19 giugno 2010

La madre uccisa da un infarto, il figlio disabile si lascia morire di fame

Per una settimana i corpi senza vita di una 84enne e del 52enne in casa senza che nessuno se ne accorgesse.

BARI - Lei muore per infarto. Lui di fame. Perché non c'era nessuno che potesse dargli da mangiare. Tutto accade in silenzio. Nessuno sa. Nessuno si accorge di nulla. Per una settimana. Poi la scoperta terribile: i due corpi senza vita in un appartamento di Bari già in stato di decomposizione.

...

Fonte

In arrivo pioggia vento e mare grosso Criticità in Toscana e Lombardia

Il maltempo attraversa la Penisola nell'arco di tutto il weekend. La Protezione Civile monitora soprattutto le province di Lucca e Massa Carrara, dove i fiumi si ingrossano e si segnalano disagi per allagamenti e frane

ROMA - Un fulmine a ciel sereno, è davvero il caso di dirlo. Il maltempo ha scelto il weekend per rifarsi vivo dopo settimane di sole e caldo su tutta la Penisola, riportando centimetri e centimetri di pioggia soprattutto in Toscana e Lombardia, dove la situazione appare già critica. E le previsioni per domani non inducono all'ottimismo.

...

Fonte

Don Gelmini rinviato a giudizio per molestie sugli ospiti della comunità

Il fondatore della Comunità Incontro sarà processato il 29 marzo 2011. Lo ha deciso il Gup di Terni, Pierluigi Panariello, sulla base delle accuse e delle testimonianze di 12 giovani. Solidarietà al religioso, assente in aula, da Maurizio Gasparri e Carlo Giovanardi: "Le accuse cadranno"

TERNI - Don Pierino Gelmini rinviato a giudizio per avere molestato sessualmente 12 giovani quando erano ospiti della Comunità Incontro di Amelia. Questa la decisione del Gup di Terni Pierluigi Panariello. Il processo comincerà il 29 marzo 2011.

...

Fonte

venerdì 18 giugno 2010

L'estate si ostina a tardare arriva il freddo e pure la neve

ROMA - Che siano esempi eloquenti dei cambiamenti climatici in atto, oppure no, sta di fatto che il maltempo diffuso, a tre giorni dal solstizio d'estate, non è esattamente ciò che ci si possa aspettare, se non altro osservando le statistiche.

Il caldo che grava ancora su parte dell'Italia ha dunque le ore contate. Fra domenica e lunedì un nucleo di aria fredda attraverserà la nostra Penisola e, in alcune zone montuose, oltre i 1700 metri, porterà addirittura la neve. Del resto, una graduale discesa delle temperature di 5, 6° - rispetto alla media stagionale - si è già avvertita, anche in concomitanza con le forti precipitazioni che si sono avute nei giorni scorsi e che hanno messo a dura prova l'agricoltura in molte zone del Settentrione, mentre la calura al Centro sud si è sempre mantenuta, quasi ovunque, su livelli contenuti, tanto che i 33-35° sono stati raggiunti solo sulla Puglia.

...

Fonte

"Troppe nuvole sulle nostre terre" la Lega vuole il meteo federalista

L'Arpa del Veneto vara due servizi per il turismo locale. E anche le altre regioni s'attrezzano. Zaia all'attacco: in tv non distinguono Trento da Trieste e le previsioni errate ci danneggiano

di CARLO BRAMBILLA

MILANO - È tempo di "federalismo meteorologico", contro le previsioni sbagliate di Roma. Non si tratta di una battuta, di una versione aggiornata del più antico e tradizionale "piove, governo ladro". Ma di una richiesta molto seria.

...

Fonte

Le 700 trivelle che bucano l'Italia Riparte la corsa all'oro nero

Le 700 trivelle che bucano l'Italia Riparte la corsa all'oro nero

Dall'Elba alle Tremiti i piani dei petrolieri. E piovono autorizzazioni. Appena approvate nuove perforazioni per mettere le mani su cento milioni di tonnellate custoditi nel nostro sottosuolo

...

Fonte

giovedì 17 giugno 2010

G8 di Genova, De Gennaro condannato Un anno e 4 mesi per l'ex capo della polizia

In primo grado capo Dis Assolto. de magistris (idv): ora si dimetta. PDL: RESTI AL SUO POSTO

Per la corte d'appello indusse l'ex questore Colucci alla falsa testimonianza nel processo per l'irruzione alla Diaz

GENOVA - L'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro è stato condannato in appello a un anno e 4 mesi di reclusione per istigazione alla falsa testimonianza nei confronti dell'ex questore di Genova Francesco Colucci nel processo per l'irruzione alla Diaz del G8 nel 2001. Ribaltata , quindi, la sentenza di assoluzione in primo grado sia a carico di De Gennaro che di Spartaco Mortola, ex capo della Digos di Genova e attuale vice questore vicario di Torino. Mortola è stato condannato a 1 anno e 2 mesi. I due imputati dovranno inoltre risarcire le tre parti civili costituite nel processo. Sia a de Gennaro, attuale capo del Dis (Dipartimento delle informazioni per la Sicurezza) che a Mortola sono stati concessi i benefici di legge.

...

Fonte

Ha messo online il fuori onda di Sarkozy Giornalista rischia 5 anni di carcere

Si è rifiutato di confessare chi gli abbia consegnato le immagini

Nel 2008 Scalbert ha pubblicato il video: il presidente si lamenta per il mancato saluto di un tecnico della tv.

PARIGI - Se in Italia i giornalisti sono sul piede di guerra per la cosiddetta "legge-bavaglio" (il ddl sulle intercettazioni), in Francia la situazione non è migliore. Molti media hanno preso di mira il presidente Sarkozy e lo accusano di voler "mettere la museruola" al buon giornalismo. L'ultimo caso che ha scatenato grandi polemiche e lunghi dibattiti è la vicenda di Augustin Scalbert, giornalista del sito indipendente Rue89.fr che rischia 5 anni di carcere e una multa da 375mila euro per aver postato un paio d'anni fa sulla pagina web del sito un imbarazzante fuori onda di cui è protagonista proprio il presidente transalpino (GUARDA IL VIDEO).

Fisco: benzinaio nasconde piu' di 1mln 200 mila euro

VOGHERA (Pavia) - Un benzinaio di Voghera, in provincia di Pavia, e' stato segnalato all'Agenzia delle Entrate: avrebbe nascosto al fisco piu' di un milione 200 mila euro. Dal 2006, l'uomo non ha mai presentato la dichiarazione dei redditi: secondo il calcolo fatto dagli agenti della Guardia di Finanza, il benzinaio ha venduto oltre un milione di litri di benzina. (RCD)

Fonte: Corriere.it

Berlusconi: "Siamo tutti spiati" poi apre alle modifiche del ddl

Il premier all'assemblea di Confcommercio torna ad attaccare giudici e giornalisti e ribadisce: "La Consulta lo boccerà. Bisogna riformare Costituzione". Poi, dopo il vertice, sceglie il confronto.

ROMA - Silvio Berlusconi apre all'ipotesi di slittamento dei tempi parlamentari del ddl intercettazioni. E non solo. Secondo quanto si dice in ambienti della maggioranza non si escludono modifiche su alcuni punti controversi del ddl. Una disponibilità emersa dal vertice del Pdl tenutosi nel primo pomeriggio a Palazzo Grazioli nel corso del quale il Cavaliere avrebbe posto le basi per un cambiamento di strategia su questo tema. Sulla frenata del Cavaliere hanno sicuramente influito le parole di Umberto Bossi che, poco prima, non aveva escluso la possibilità di modifiche tramite emendamenti. 1 Evitando un braccio di ferro dalle ricadute imprevedibili e dando il via libera ad un confronto con l'opposizione e con i finiani.

...

Fonte

mercoledì 16 giugno 2010

Pioggia killer, Francia del Sud in ginocchio

PARIGI Sono almeno 15 le vittime e 12 le persone disperse nella Regione del Var, nel Sud della Francia per le inondazioni causate dalle piogge torrenziali. Le violenti piogge hanno allagato molti comuni ...(continua)


Le foto

.

Bianchini, condannato a 17 anni per i tre stupri nei garage

Il processo

Il ragioniere di 34 anni era accusato di tre violenze sessuali, tutte consumate nei garage tra l'Ardeatino e la Bufalotta nel 2009. Si è sempre difeso denunciando un complotto. Alemanno: "Giustizia è stata fatta con una sentenza rigorosa e giusta"


Diciassette anni di reclusione. Si chiude con questa condanna la vicenda giudiziaria di Luca Bianchini, il ragioniere di 34 anni accusato di essere uno stupratore seriale. I giudici della VII sezione del tribunale penale di Roma, presieduti da Aldo Scivicco, hanno emesso la sentenza per le violenze sessuali consumate nei confronti di tre donne, tra l'aprile e il luglio 2009. Gli stupri erano avvenuti nei box auto condominiali nei quartieri periferici dell'Ardeatino e della Bufalotta.

...

Fonte

Sanità, ecco i tagli del governo più ticket e meno posti letto

Nelle Regioni in deficit contributi automatici anche per gli esenti
Inevitabile una diminuzione delle prestazioni. Formigoni: misure insostenibili

Previste sostanziose riduzioni di personale: medici, infermieri, tecnici
di MARIO REGGIO

ROMA - Ticket sanitari anche a carico delle categorie ora esenti: anziani con patologie invalidanti, malati oncologici, a prescindere dal reddito. Riduzione dei posti letto ospedalieri, oggi il rapporto ottimale è di 4,5 per mille residenti. Taglio del personale sanitario, medici, infermieri e tecnici, per raggiungere il pareggio del bilancio. La voce sanità, nel maxiemendamento al decreto della manovra economica presentato dal governo, ha mandato su tutte le furie i governatori delle Regioni. Anche il lombardo Roberto Formigoni ha lanciato un messaggio di fuoco a Berlusconi e Tremonti: "I tagli, in particolare sulla sanità, sono insostenibili, abbiamo chiesto un incontro urgente al governo, perché ci hanno assicurato che non procederanno a decisioni unilaterali. Vedremo cosa succederà".

...

Fonte

Manovra , la rivolta delle Regioni Formigoni: norma incostituzionale

Il governatore della lombardia: «vengono tolti i soldi ma non le funzioni»

La conferenza dei governatori: «Testo del governo senza condivisione nè sulle misure nè sull'entità del taglio»

MILANO - Le Regioni non ci stanno. E bocciano i tagli della manovra ai loro bilanci. «La manovra è stata costruita dal governo senza condivisione nè sulle misure nè sull'entità del taglio, riproponendo una situazione di assenza di coinvolgimento diretto»: è quanto si legge in un documento approvato all'unanimità dalla Conferenza delle Regioni e delle province autonome. I governatori sottolineano anche come «sostanzialmente si riducono i margini della riforma del federalismo fiscale» e questo, scrivono, «è un problema gravissimo».

...

Fonte: Corriere.it

Motore in fiamme su aereo Alitalia Atterraggio di emergenza, nessun ferito

NEW YORK - Un aereo Alitalia partito da Boston e diretto a Roma è rientrato subito dopo il decollo all'aeroporto Logan dopo che uno dei suoi motori ha preso fuoco. Lo riporta sul sito online il Boston Globe. A bordo dell'Airbus 330 c'erano 250 persone. L'atterraggio di emergenza è riuscito senza problemi. Il portavoce dello scalo Phil Orlandella ha detto che un testimone a terra ha visto fiamme che uscivano da un motore sul lato sinistro dell'aereo.

...

Fonte

martedì 15 giugno 2010

Forte maltempo in arrivo...

La depressione Eliane si sta muovendo dall'Algeria alla Sardegna e ha già provocato un primo moderato peggioramento, ma attiverà un'intensa ondata di piogge e temporali dalla serata di martedì quando si posizionerà a nord della Corsica. Nel corso di mercoledì il maltempo proseguirà soprattutto a ridosso dei rilievi a nord del Po per la formazione di temporali a causa del sopraggiungere di aria più fresca in quota. Dietro la depressione principale rimarrà un flusso di aria umida e moderatamente instabile con nuovi rovesci quotidiani fino a venerdì.

...

Fonte

Italia, esordio bagnato ma non fortunato

L’Italia debutta al Mondiale con un pareggio, 1-1 contro il Paraguay. Sotto una pioggia battente, la squadra azzurra ha sofferto nel primo tempo contro i sudamericani. Dopo una prima mezz’ora equilibrata, con l’Italia a fare più la partita e i sudamericani ad aspettare e ripartire, è Alcaraz a spezzare l’equilibrio al 39’ con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione. La ripresa comincia con Marchetti in porta al posto di Buffon, fermato da un risentimento muscolare.

In generale, gli azzurri hanno sviluppato un gioco migliore e sono forse sembrati in migliori condizioni fisiche rispetto agli avversari, ma hanno mostrato difficoltà in fase di conclusione.

Il pareggio dell’Italia arriva con De Rossi al 63’ che sfrutta un errore del portiere del Paraguay sul tiro dalla bandierina di Pepe. Poi nel finale di partita qualche altro tentativo degli azzurri per conquistare l’intera posta ma alla fine si chiude sull’1-1.

Fonte: Il Secolo XIX

lunedì 14 giugno 2010

Bankitalia: debito pubblico record. Entrate fiscali in netta dimunzione

Debito pubblico a livelli record: ad aprile si è attestato a 1.812,790 miliardi di euro, il livello assoluto più alto mai raggiunto. Lo comunica la Banca d'Italia. Entrate in calo nei primi quattro mesi del 2010: le entrate tributarie da gennaio a aprile 2010 si sono attestate a 104,7 miliardi di euro in calo di 2 miliardi in valore assoluto e dell'1,8%. Ad aprile il debito pubblico ha quindi registrato il quarto aumento consecutivo. Rispetto ai 1.797,7 miliardi di marzo, il debito ad aprile è cresciuto dello 0,8%. Rispetto invece alla fine del 2009, il debito è salito del 2,9%. Il precedente record, in valore assoluto, era stato toccato ad ottobre 2009, quando il debito si era attestato a quota 1.802,264 miliardi.

...

Fonte

Si butta sull’autostrada dopo la notifica dello sfratto

Il problema della casa, dove viveva praticamente da sempre, e che le volevano portare via, era diventato la sua ossessione. Un’ossessione che tre anni fa l’aveva condotta sul cornicione del palazzo come disperata azione di protesta. Un’ossessione che oggi, al momento della notifica ufficiale dello sfratto, l’ha spinta oltre il balcone del bagno, un volo nel vuoto dal settimo piano, fino alla corsia di emergenza dell’autostrada Genova-Savona che corre proprio a fianco del palazzo. Così è morta, questa mattina, una donna di 41 anni, L.S., da tempo in cura per problemi psichici, seguita dai servizi di igiene mentale e dai servizi sociali del Comune di Genova, discendente di una nobile famiglia decaduta. L.S. viveva in quella casa da sempre, con l’anziano padre di 86 anni e quattro gatti. In quella casa si sentiva sicura, tranquilla. I vicini la descrivono come una donna gentile, educata, disponibile. «Spesso - raccontano - si offriva di portare la spesa alle persone più anziane. Ce ne fossero persone come lei...».

...

Fonte: Il Secolo XIX

Si butta sull’autostrada dopo la notifica dello sfratto

Il problema della casa, dove viveva praticamente da sempre, e che le volevano portare via, era diventato la sua ossessione. Un’ossessione che tre anni fa l’aveva condotta sul cornicione del palazzo come disperata azione di protesta. Un’ossessione che oggi, al momento della notifica ufficiale dello sfratto, l’ha spinta oltre il balcone del bagno, un volo nel vuoto dal settimo piano, fino alla corsia di emergenza dell’autostrada Genova-Savona che corre proprio a fianco del palazzo. Così è morta, questa mattina, una donna di 41 anni, L.S., da tempo in cura per problemi psichici, seguita dai servizi di igiene mentale e dai servizi sociali del Comune di Genova, discendente di una nobile famiglia decaduta. L.S. viveva in quella casa da sempre, con l’anziano padre di 86 anni e quattro gatti. In quella casa si sentiva sicura, tranquilla. I vicini la decrivono come una donna gentile, educata, disponibile. «Spesso - raccontano - si offriva di portare la spesa alle persone più anziane. Ce ne fossero persone come lei...».

...

Fonte: Il Secolo XIX

Italia, sfida alla crisi. Il cattivo umore di un Paese

Il sondaggio

Nella rilevazione Demos-Coop emerge una maggiore ansia per l'economia e meno paura degli immigrati. Gli ultimi mesi hanno cambiato il termometro del Paese

di ILVO DIAMANTI

L'economia e la società attraversano tempi duri. Come avviene da anni, per la verità. La differenza è che oggi gli italiani ne sembrano consapevoli. Dopo un lungo periodo durante il quale apparivano convinti che, comunque, sarebbero riusciti a superare anche questa crisi. Perché noi italiani "ce la caviamo sempre", tanto più quando tutti ci danno per spacciati. Questa volta, però, qualche serio dubbio, al proposito, affiora. È ciò che suggerisce il sondaggio condotto da Demos-Coop per l'Osservatorio sul Capitale sociale.
Quasi il 60% degli italiani, infatti, considera i problemi economici (disoccupazione e prezzi) prioritari, nell'agenda delle emergenze da affrontare. Tre anni fa, questa componente della popolazione era di 20 punti più ridotta: il 37%. Un segno che il clima d'opinione sta cambiando in fretta. In peggio. La maggioranza degli italiani pensa, infatti, che, fino a ieri, il governo abbia mentito, sulla crisi. Ostentando un ottimismo fuori luogo.

...

Fonte

domenica 13 giugno 2010

Zaia vieta l'inno di Mameli e fa cantare Va pensiero. Imbarazzo a Treviso

TREVISO - Malumore tra i presenti all'inaugurazione di una nuova scuola primaria di Fanzolo di Vedelago (Treviso) per l'esecuzione del Và Pensiero al posto dell'inno di Mameli alla presenza del governatore Veneto, Luca Zaia. Un cambio di programma che, riporta oggi La Tribuna, avrebbe fatto infuriare in particolar modo la direttrice dell'ufficio scolastico regionale Carmela Palumbo che si sarebbe riservata di denunciare l'accaduto all'assessore regionale Elena Donazzan. Stando al programma l'inno di Mameli doveva essere cantato da un coro, ma una ventina di minuti prima del taglio del nastro il portavoce del governatore l'avrebbe fatto sostituire con il Và Pensiero.

Fonte

Altri due suicidi in cella 31 in sei mesi: "È strage"

Il caso

Altri due suicidi in cella 31 in sei mesi: "È strage"

Due detenuti si sono tolti la vita dietro le sbarre a Milano Opera e Lecce incrementando il bilancio dei casi dall'inizio dell'anno. I sindacati di polizia penitenziaria lanciano l'allarme sulle condizioni strutturali e le difficoltà operative


...

Fonte

In giro per il mondo: nudi in bici per l'ambiente

Da Mexico City a Londra, passando per Torino. Tanti colori, tutti nudi e nessuna malizia. Soltanto la voglia di festeggiare in bici il "World Naked Bike Ride" per pedalare dalla parte del pianeta e dell'ambiente. Un appuntamento per sollecitare l'attezione dei governanti e della gente sui rischi causati dall'emissione dei gas. In questa galleria il fotoracconto dell'evento in giro per il mondo

Le foto

sabato 12 giugno 2010

Morta al Gaslini, il direttore: ci assumeremo le responsabilità

«Abbiamo avviato un’indagine interna tesa a verificare se nel caso della bimba di 20 mesi (Alice Giusto, ndr) deceduta domenica sia stato seguito il protocollo nel dettaglio e, se così è, se vi siano falle in questo nostro protocollo operativo. Se c’è stato un errore, ci assumeremo le responsabilità»». Lo ha spiegato oggi pomeriggio in conferenza stampa il professor Silvio Del Buono, direttore sanitario dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova Quarto dove domenica scorsa è deceduta una bimba di 20 mesi, Alice Giusto, a causa di un’emorragia all’esofago causata da una minibatteria che aveva ingerito giorni prima.

...

Fonte: Il Secolo XIX

venerdì 11 giugno 2010

Legge bavaglio


Il perchè di una pagina bianca


http://www.repubblica.it/

.

Genitori e prof in mutande contro la Gelmini

Un momento del Flash Mob dei genitori e docenti della scuola di Grottarossa (Roma) . Hanno manifestato in mutande su un cavalcavia coprendosi con cartelli che formavano la scritta ''Gelmini = la 'Squola' in mutande'', contro i tagli al tempo pieno

Le foto

A Sanremo pipì a pagamento «Chiamate i carabinieri»

Il Codacons «contesta fortemente la delibera del Comune di Sanremo che impone il prezzo di un bicchiere d’acqua a carico di chi vorrà utilizzare i servizi igienici di bar e ristoranti». «Si tratta di una delibera sballata e che può creare illegittime discriminazioni - spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi -. È vero che il Tar Toscana ha riservato l’ utilizzo dei bagni ai soli clienti degli esercizi pubblici, ma è altrettanto vero che non si può imporre un costo per avvalersi di tale servizio. Un bicchiere d’acqua, infatti, può costare un tot in un bar, e il doppio in un altro, determinando quindi prezzi diversi per un servizio (l’uso della toilette) che è invece identico in tutti i bar».

...

Fonte

giovedì 10 giugno 2010

Intercettazioni, via libera al ddl il Senato vota la fiducia

Legge Bavaglio

L'idv occupa i banchi del governo. Il Pd non partecipa al voto. Finocchiaro: "E' il massacro della libertà". Di Pietro: "Resistenza". Fuori dal palazzo la protesta del popolo viola. Adesso il testo torna alla Camera

ROMA - Via libera del Senato al ddl sulle intercettazioni. Un passaggio scontato dopo la decisione del governo di mettere la fiducia per far passare il contestatissimo provvedimento. Una votazione alla quale il Pd non ha partecipato, mentre i dipietristi hanno occupato a lungo i banchi del governo (alla fine il presidente Renato Schifani conterà 164 sì, 25 no). Esulta la maggioranza che, per bocca del capogruppo Maurizio Gasparri, si dice "orgogliosa" di questa legge.

...

Fonte

Scippatore seriale in manette: 120 i colpi in pochi mesi

All’alba, gli agenti della squadra Mobile della polizia di Genova hanno arrestato a Pavia - dove aveva cercato rifugio in una comunità terapeutica - il 27enne Emanuele Monosi, ritenuto un vero e proprio “scippatore seriale”.

Nella comunità terapeutica di Pavia si era rifugiato da dieci giorni per disintossicarsi dalla cocaina. Monofi colpiva proprio per soddisfare la sua dipendenza. Nove scippi alla settimana, contro una media cittadina di uno ogni sette giorni, a volta anche quattro cinque nell’arco di ventiquattro ore: era questa la frequenza dei colpi messi a segno da Monofi.

...


Fonte: Il Secolo XIX

Berlusconi attacca la Costituzione Sul bavaglio è il giorno della fiducia Berlusconi attacca la Costituzione

Il premier: "Inferno governare rispettandola"(Foto). Bersani a Rep Tv: "Se non ti piace vai a casa" (video). A Palazzo Madama si vota sulle intercettazioni, poi testo blindato per la Camera. No delle opposizioni. L'Idv occupa l'aula. Dalle 11 lo speciale di Repubblica tv con ospiti e collegamenti. Alle 11.30 le dichiarazioni di voto in diretta dal Senato (foto - video) / maxiemendamento

Fonte: La Repubblica.it

Terremoto, Verdini indagato a L'Aquila Nuovo fronte dopo Firenze e Roma

L'inchiesta

I pm antimafia: "Cercò di favorire l'azienda di Fusi" di GIUSEPPE CAPORALE

L'AQUILA - C'è un'inchiesta della Procura nazionale antimafia sulla ricostruzione dell'Aquila. Un'indagine che riguarda il Progetto C. a. s. e.: i duecento palazzi e le decine di scuole realizzate dal governo per i terremotati. E uno dei nomi finiti sul registro degli indagati è quello di Denis Verdini, coordinatore nazionale del Pdl, già indagato per corruzione a Firenze (grandi eventi) e a Roma (business eolico). Il titolo del fascicolo è "infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti per la ricostruzione", ed è in mano ad un pool di magistrati: Vincenzo Macri (coordinatore), Olga Capasso (delegata al collegamento con gli inquirenti aquilani) Alberto Cisterna e Gianfranco Donadio. Un procedimento aperto diversi mesi fa che, almeno all'inizio, doveva riguardare solo le infiltrazioni delle mafie nei lavori per il terremoto (con quindici aziende già sotto inchiesta) e che invece, da marzo, è stato allargato - di concerto con il procuratore de L'Aquila Alfredo Rossini - agli affari nel post sisma degli imprenditori coinvolti nelle inchieste sui Grandi eventi.

...

Fonte

mercoledì 9 giugno 2010

Maestra elementare denunciata dopo aver picchiato alunno autustico

Scritto il 8 giugno 2010 da spidie

E’ successo nella provincia di Roma, dove un bimbo di 8 anni è stato schiaffeggiato dalla propria maestra.

Il papà del piccolo ha denunciato l’insegnante per violenza fisica e psicologica sul piccolo che per di più è affetto da autismo.

...


Fonte

Berlusconi: "Protezione civile mai più in Abruzzo, rischia spari"

Il caso

Il premier sull'inchiesta sul mancato allarme: "Finché esisterà l'accusa di omicidio colposo gli operatori non andranno più". Il procuratore: "Continuiamo a lavorare". Consiglieri Csm: "Tutelare magistrati"


ROMA - "La Protezione Civile non si recherà più in Abruzzo finché esisterà l'accusa di omicidio colposo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, intervenendo all'Assemblea di Federalberghi, a Roma. E il premier rivela di aver dato disposizione agli uomini della Protezione civile di non recarsi nelle zone terremotate in Abruzzo o, quanto meno, di farlo senza rendersi riconoscibili perché "qualcuno con la mente fragile rischia che gli spari in testa". Il presidente del Consiglio fa riferimento alle recenti vicende giudiziarie sul mancato allarme 1 per il terremoto e rivela appunto di aver "detto agli uomini della Protezione civile di non andare in Abruzzo o almeno di farlo senza insegne o almeno senza rendersi riconoscibili" proprio perché dopo l'apertura di quel fascicolo "rischi che qualcuno che magari ha avuto dei familiari morti sotto le macerie e con una mente fragile, gli spari in testa".

Il video

.

martedì 8 giugno 2010

Sisma e prevenzione, l'accusa di Boschi "Quel verbale fatto dopo la tragedia"

L'inchiesta

Interrogato all'Aquila il presidente dell'Ingv: "Un falso della Commissione Grandi Rischi"

L'AQUILA - C'è una prova "chiave" - secondo i magistrati della procura dell'Aquila - che dà corpo alla "negligenza fatale", "l'imprudenza e imperizia" dei vertici della Protezione civile nella tragedia del terremoto, prima della scossa mortale del 6 aprile. Ovvero, durante lo sciame sismico che fece tremare per tre mesi, quasi ogni giorno, la città. Una prova che ora è raccolta nel fascicolo d'indagine (aperto dai magistrati Alfredo Rossini e Fabio Picuti) per "omicidio colposo". Tra le carte, oltre alle ricerche scientifiche che "annunciavano" da anni il terremoto aquilano, i rapporti sugli edifici che "segnalavano" (con tanto di numero civico) quali palazzi in caso di sisma sarebbero venuti giù - come il censimento sulla vulnerabilità del patrimonio edilizio pubblico, pagato quasi centomila euro proprio dalla Protezione Civile e nel quale era evidenziata anche la Casa dello Studente - ci sono diversi interrogatori. Interrogatori fino ad oggi coperti da segreto.

...

Fonte

Il neonato rapito dall'ospedale ritrovato dopo ore: "Sta bene"

Una infermiera entra in sala parto e scappa con il bambino, arrestata "Me l'hanno affidato per accudirlo"
NOCERA INFERIORE (Salerno)
È durato dieci ore l’incubo del piccolo Luca Cioffi, il neonato rapito nel primo pomeriggio di ieri dall’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore: gli uomini della squadra mobile e del Servizio operativo centrale della Polizia lo hanno riconsegnato sano e salvo ai genitori dopo un blitz in un appartamento della cittadina in provincia di Salerno.

...

Fonte: La Stampa.it

lunedì 7 giugno 2010

Liceo in bolletta: il preside chiede soldi ai maturandi

Succede allo scientifico Majorana di Putignano (Bari) e il denaro serve a pagare i compensi dei commissari d'esame. "Lo Stato ha messo le scuole in ginocchio: vantiamo crediti dal 2004"

PUTIGNANO (BARI), 6 giugno 2010 - Esami di maturità a rischio, in un liceo scientifico; il preside non ha soldi per pagare i compensi ai commissari d'esame e così non ha trovato altro modo che chiedere un prestito alle famiglie dei maturandi.

Succede al liceo scientifico Majorana dove il preside Pietro Gonnella, spiega in una intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno che il suo istituto non può fare a meno di chiedere in prestito ben 145 euro a testa agli studenti: "Le casse sono vuote - spiega - non riusciamo nemmeno a pagare i supplenti.

...

Fonte

Abete risponde a Calderoli "Sempre attenti ai costi"

Il presidente della Federcalcio precisa che nel bilancio della Federazione c'è un capitolo dedicato a costi e ricavi di Mondiali ed Europei. Gli azzurri riceveranno denaro soltanto nel caso in cui dovessero finire il campionato tra le prime tre classificate

ROMA - "Il dibattito che si è aperto sui premi degli azzurri mi sembra un dibattito più di politica in senso stretto che non di politica sportiva. C'è stata grande attenzione soprattutto da parte dei quotidiani politici e non di quelli sportivi. Naturalmente noi siamo in linea con la politica che fa il Coni. Il presidente Petrucci ha ricordato di essere attenti ai costi e su questa linea vogliamo andare avanti. Tutte le risorse che arriveranno ai giocatori arriveranno dai risultati sul campo. Abbiamo dei ricavi e dei costi e anche per il 2006 il saldo si è chiuso in attivo. Gli introiti ottenuti dalla Fifa sono stati superiori ai costi". Il presidente della federcalcio, Giancarlo Abete, risponde così, dai microfoni di Radio Anch'Io Lo Sport, alla polemica innescata dal ministro della Semplificazione legislativa Roberto Calderoli.

...

Fonte

La Borsa di Tokyo in picchiata e l'euro scende sotto 1,19 sul dollaro

A metà seduta l'indice Nikkei perdeva oltre il 4 per cento. Pesano sui mercati i dati sull'occupazione Usa diffusi venerdì e l'allarme per l'Ungheria. La moneta unica ai minimi dal 2006. I governi tedesco e inglese annunciano tagli e sacrifici. Timori per l'apertura dei mercati europei

Fonte

domenica 6 giugno 2010

Furti in mense scolastiche:fermati

Genova, ai bimbi veniva dato meno cibo

Gli investigatori del Nas di Genova hanno denunciato nove persone con l'accusa di avere rubato cibo dalle mense scolastiche del capoluogo ligure. Quattro di questi sono agli arresti domiciliari. Secondo l'accusa i nove, dipendenti dell'azienda che prepara i pasti, portavano via la merce alla fine del turno. Per non far capire l'ammanco falsificavano i pesi dei piatti che dovevano andare ai bimbi.

...

Fonte

Marea nera,uccisi oltre 500 uccelli

Louisiana,tra le vittime 200 tartarughe

Oltre 500 uccelli sono stati uccisi in Louisiana dalla marea nera, ma il numero potrebbe essere più alto perché molti animali affondano sotto la chiazza e non sono più ritrovati. Tra le vittime della marea vi sono anche 200 tartarughe marine e 30 mammiferi trovati morti nel Golfo del Messico. A rischio è anche il pellicano marrone, l'uccello simbolo della Louisiana, cancellato solo l'anno scorso dalla lista delle specie a rischio di sopravvivenza.

...

Fonte

sabato 5 giugno 2010

Francesca Schiavone regina di Parigi


1/a vittoria di un'azzurra nel Grande Slam

PARIGI - Francesca Schiavone sul trono di Parigi. La tennista milanese si e' aggiudicata il Roland Garros, il piu' importante torneo del mondo sulla terra battuta, battendo in finale l'australiana Samantha Stosur, numero 7 del mondo, col punteggio di 6-4 7-6 (2) in un'ora e 37'. E' la prima vittoria di una tennista italiana in una prova del Grande Slam.

Fonte Ansa

Francesca Schiavone regina di Parigi

1/a vittoria di un'azzurra nel Grande Slam

PARIGI - Francesca Schiavone sul trono di Parigi. La tennista milanese si e' aggiudicata il Roland Garros, il piu' importante torneo del mondo sulla terra battuta, battendo in finale l'australiana Samantha Stosur, numero 7 del mondo, col punteggio di 6-4 7-6 (2) in un'ora e 37'. E' la prima vittoria di una tennista italiana in una prova del Grande Slam.

Fonte Ansa

Cagliari, l’Isola dei cassintegrati arriva a 100 giorni di protesta

Da cento giorni gli operai dello stabilimento Vinyls di Porto Torres occupano la diramazione “Fornelli” dell’ex supercarcere dell’Asinara ora diventato parco nazionale e sede, come scrivono nel loro...

Fonte

Nigeria, strage di bambini avvelenati dalle miniere d’oro

Una tragedia nella tragedia in Nigeria: per il veleno esalato da una miniera d’oro illegale nello Stato di Zamfara negli ultimi tre mesi sono morti 163 cercatori d’oro, tra i quali 111 bambini.

La fuoriuscita di veleno va avanti da marzo, e fin’ora i casi di avvelenamento sono 355, di cui 163 mortali.

...


Fonte

Euro e borse giù, allarme Ungheria Tonfo a Wall Street: DJ -3,13%

Tremonti: riforme per libertà di impresa

Venerdì nero per i mercati, che cedono dopo i dati Usa sulla disoccupazione e il rischio default per Budapest (audio: analisi Riva). A New York seconda seduta peggiore dell'anno. Piazza Affari chiude a -3,79%, la moneta unica sotto 1,20 sul dollaro. Pil italiano sopra la media Ue nel primo trimestre. Titoli di stato, spread ai massimi di LUISA GRION e LUCA PAGNI

...

Fonte: La Repubblica.it

venerdì 4 giugno 2010

Schiavone in finale al Roland Garros

Francesca Schiavone si è qualificata per la finale del Roland Garros. La milanese, prima tennista italiana a raggiungere la finale di un torneo del Srande Slam, ha superato la semifinale sulla terra battuta di Parigi grazie al ritiro della russa Elena Dementieva, costretta a gettare la spugna per un problema fisico dopo avere perso il primo set per 7-6.

...

Fonte: Rainews24

Colpita da un fulmine, è gravissima A Sant’Eusebio, tecnico Cnr morto carbonizzato

Roberto accelera un pochino e il cuore batte forte, anche se è allenato. Il percorso ginnico del Peralto è una specie di oasi, oggi, il pomeriggio sembrava di quelli buoni, sole a tratti e l’aria abbastanza fresca. Adesso il cielo s’illumina vicinissimo e sente «un botto», una cosa che non dimenticherà mai. Roberto si volta e c’è sua moglie Laura Gasco dietro, stesa a terra, gli occhi chiusi, immobili, una profonda ferita al collo. È stata colpita da un fulmine ed è in coma, le sue condizioni sono disperate.

...

Fonte

giovedì 3 giugno 2010

2 giugno, l'irritazione del Colle "Chiedete a Maroni perché non c'era"

FESTA DELLA REPUBBLICA

A Roma la celebrazione del 64esimo anniversario della Repubblica. I vertici della Lega non partecipano, Maroni va a Varese dove non viene suonato l'inno d'Italia. Il capo dello Stato: "Sono stati invitati tutti". Berlusconi: "Ma non c'era nemmeno Bersani". Per il premier fischi e applausi

ROMA - "Perché non c'era Maroni? Dovete chiederlo a lui". Il capo dello stato Giorgio Napolitano mostra irritazione per la mancata partecipazione dello stato maggiore leghista (compresi i ministri in carica) ai festeggiamenti del 2 giugno. Assenti tutti i big del Carroccio 1: il ministro dell'Interno Roberto Maroni (che disertò la parata anche lo scorso anno 2) era a Varese dove, durante la cerimonia, al posto dell'inno di Mameli 3 un'orchestra ha eseguito La Gatta di Gino Paoli, Con te partirò di Andrea Bocelli. "Quella di stamane - ha detto il presidente della Repubblica - è stata una manifestazione unitaria di popolo e di rappresentanza istituzionale, senza alcuna eccezione" e se volete sapere il perché dell'assenza del ministro "chiedetelo a lui - dice il capo dello Stato - sono stati invitati tutti, c'erano parecchi ministri, alcuni mancavano anche ieri sera al ricevimento, ognuno avrà le sue ragioni". L'opposizione critica il comportamento del Carroccio. In serata, replica il presidente del Consiglio: "Non c'era neanche Bersani. Sono polemiche pretestuose, assurde".

...

Fonte

"Sulle tasse non mi hai difeso" tra Silvio e Giulio è nuova crisi

Retroscena

Il premier contesta l'atteggiamento di Tremonti a Ballarò: ho dovuto telefonare io. Ma per ora niente "editto bulgaro" su Floris. Il sondaggista Pagnoncelli: "Non voglio tornarci sopra, chiedo solo rispetto"

di FRANCESCO BEI

ROMA - "È inaccettabile: qualunque cosa accada al mondo, per la Rai è sempre colpa del sottoscritto!". Martedì sera, salotto di palazzo Grazioli. Il grande televisore al plasma è sintonizzato su Ballarò, seduto in poltrona Silvio Berlusconi segue la trasmissione di Floris in compagnia del cuoco Michele. È sempre più impaziente, si agita. A dar fede alla versione di alcuni uomini vicini al premier, a causare tanto nervosismo sarebbe l'atteggiamento "compiaciuto" del ministro dell'Economia, restio a rintuzzare con la dovuta durezza le accuse di Massimo Giannini sull'evasione fiscale e i dati di Nando Pagnoncelli.

...

Fonte

Killer terrorizza il Lake District "Diversi morti e feriti"

Inghilterra

Derrick Bird, tassista, spara all'impazzata in varie cittadine del nord-ovest del paese. Almeno 12 le vittime. Poi si suicida

LONDRA - Un uomo, Derrick Bird, ha sparato all'impazzata in diverse zone del Lake District, l'area dei laghi nel nordovest dell'Inghilterra, causando almeno 12 morti e circa 25 feriti. Il corpo dell'omicida, un tassista 52enne, è stato trovato dalla polizia vicino alla cittadina di Boot. Si sta cercando di stabilire ancora quante siano le sue vittime tra Whitehaven, Seascale e Egremont. Le motivazioni del folle gesto sono ignote. L'uomo si è poi suicidato, il corpo senza vita è stato trovato nelle vicinanze.

...

Fonte

Blitz Gaza, gli italiani denunciano "Picchiati sulla nave e in aeroporto"

ISTANBUL - E' atteso in mattinata il rientro dei sei attivisti italiani rilasciati da Israele dopo il blitz contro la flottiglia filo-palestinese. Cinque di loro sono arrivati stanotte ad Istanbul, mentre un altro dovrebbe rientrare direttamente da Tel Aviv. "Siamo stati picchiati, prima sulla nave dai militari e poi ancora poco fa all'aeroporto di Tel Aviv" dalla polizia. E' il racconto di Giuseppe Fallisi, uno degli attivisti italiani arrivati stanotte a Istanbul dopo l'espulsione da Israele in seguito al blitz contro la flottiglia filo-palestinese. "Ci picchiavano ad esempio se non ci sedevamo, e dopo averci picchiati ci mandavano i medici a visitarci", afferma il tenore milanese.

...

Fonte

martedì 1 giugno 2010

Intercettazione su Fassino Paolo Berlusconi indagato a Milano

L’inchiesta - La pubblicazione del colloquio tra IL leader Ds e Consorte

I pm accusano l’editore del «Giornale»: ricettazione

MILANO — L’editore del quotidiano Il Giornale e fratello del presidente del Consiglio, Paolo Berlusconi, è indagato dalla Procura di Milano per ricettazione dell’intercettazione segreta del luglio 2005 tra il presidente di Unipol Giovanni Consorte e l’allora leader Piero Fassino del partito (Ds) contrapposto a quello di Silvio Berlusconi: intercettazione pubblicata da Il Giornale il 31 dicembre 2005 allorché non soltanto non era ancora depositata agli atti, né trascritta o riassunta, ma esisteva solo come file audio nei computer esclusivamente dei pm, degli ufficiali della Guardia di Finanza, e dell’azienda privata Research control system (Rcs) che per conto della Procura svolgeva le intercettazioni.

...

Fonte

Istat, disoccupazione record Quasi il 30% dei giovani è senza lavoro

L'istituto di statistica evidenzia che il livello di senza lavoro è il più alto dal quarto trimestre del 2001. Calano di 307 mila unità gli occupati di aprile rispetto allo stesso mese del 2009. Cresce la disoccupazione anche nell'Eurozona

ROMA - Il tasso di disoccupazione ad aprile è fissato all'8,9%, dall'8,8% di marzo. Lo rileva l'Istat, precisando che si tratta del dato peggiore dal quarto trimestre del 2001. In un anno, ovvero da aprile 2009 allo stesso mese del 2010, il numero di occupati in Italia è diminuito di 307 mila unità. L'Istat sottolinea che ad aprile 2010 il numero di occupati è pari a 22 milioni 831 mila unità (dati destagionalizzati), in aumento dello 0,2% rispetto a marzo, ma inferiore all'1,3% rispetto ad aprile 2009. Il tasso di occupazione è quindi pari al 56,9%, in aumento rispetto a marzo di 0,1 punti percentuali, ma inferiore di 0,9 punti percentuali rispetto ad aprile dell'anno precedente.

...

Fonte

Israele, 480 arresti e 48 espulsioni dopo l'attacco alla flottiglia

Al palazzo di vetro si studia un testo di condanna per l'azione contro le navi

Altri 45 attivisti ricoverati in ospedale insieme a sei soldati israeliani. Consiglio di sicurezza Onu al lavoro

MILANO - Mentre il consiglio di sicurezza Onu è al lavoro su un testo che esprima la posizione delle Nazioni Unite sull'azione israeliana contro la flottiglia internazionale di attivisti pro palestinesi, in base alla richiesta del fronte arabo di un'indagine indipendente e trasparente, la radio pubblica israeliana ha annunciato che sono 48o gli attivisti arrestati dopo il blitz, mentre altri 48 stanno per essere espulsi.

...

Il video

.