martedì 30 novembre 2010

Disoccupazione ottobre 8,6%, top da 2004

I senza lavoro nel mese erano 2 milioni 167mila

ROMA - Il tasso di disoccupazione ad ottobre ha raggiunto l'8,6% dall'8,3% di settembre. Lo rileva l'Istat sottolineando che si tratta del livello più alto dal 2004, anno di inizio delle serie storiche mensili. I senza lavoro nel mese erano 2 milioni 167mila ai massimi dall'inizio 2004.

Continua  a leggere

La fuga di cervelli costa cara all'Italia "In 20 anni abbiamo perso 4 miliardi"

Ogni ricercatore 'top' vale in media 148 milioni di euro in brevetti. E i pochi che rimangono in Italia, nonostante le difficoltà, hanno un indice di produttività inferiore solo a britannici e canadesi dI ROSARIA AMATO

 
ROMA - La fuga dei ricercatori italiani all'estero ha un costo, un costo molto alto. Ha provato a calcolarlo l'Icom, Istituto per la Competitività, in un'indagine commissionata dalla Fondazione Lilly, che promuove la ricerca medica, e dalla Fondazione Cariplo: negli ultimi 20 anni l'Italia ha perso quasi 4 miliardi di euro. La cifra corrisponde a quanto ricavato dal deposito di 155 domande di brevetto, dei quali "l'inventore principale è nella lista dei top 20 italiani all'estero" e di altri 301 brevetti ai quali diversi ricercatori italiani emigrati hanno contribuito come membri del team di ricerca. Questi brevetti in 20 anni sono arrivati a un valore di 3,9 miliardi di euro, "cifra che può essere paragonata all'ultima manovrina correttiva dei conti pubblici annuncaita dal governo qualche mese fa", osservano gli autori della ricerca.

Continua a leggere

 

Camera, passa la riforma Gelmini Scontro sulle manganellate agli studenti

Il testo ottiene 307 sì e 252 no. Polemica sugli incidenti. Bersani: "Il governo ha perso la testa". La Russa: "La sinistra strumentalizza". Vendola: "Clima cileno". Maroni: "Le forze dell'ordine hanno agito con responsabilità". Duello sui tempi al Senato

ROMA - Mentre fuori dalla Camera vanno in scena le proteste degli studenti, con annesso corollario di manganellate e lanci di oggetti, dentro l’Aula di Montecitorio il governo prima soffre e poi riesce ad approvare la contestatissima riforma dell’università firmata dal ministro Maria Stella Gelmini (con 307 sì e 252 no). Lo fa mentre Silvio Berlusconi liquida sprezzatemente la protesta degli studenti, Umberto Bossi dice di capirla "almeno in parte" e maggioranza e opposizione litigano sulla responsabilità degli scontri di piazza. Con Vendola che evoca un clima "cileno", con La Russa che accusa l'opposizione "di strumentalizzare" la piazza e con il ministro Maroni che si difende: "Il cordone della polizia per blindare Montecitorio era indispensabile. Volevate che entrassero in transatlantico?".

Continua a leggere

 

Laser colpisce bimbi, caccia a cecchini

Hanno agito dall'esterno. Nel mirino finestra scuola di Roma

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - E' caccia ai 'cecchini del raggio laser', puntato questa mattina intorno alle 9 verso l'interno di una scuola materna ed elementare di Roma, in direzione del volto di due bimbi di dieci anni. I piccoli sono finiti in ospedale per arrossamento cutaneo e lacrimazione agli occhi, ma non hanno subito gravi conseguenze. Lo stesso episodio si era gia' verificato lo scorso 22 ottobre alla stessa ora. Questa mattina, nell'aula 56 al secondo piano del istituto 'Falcone e Borsellino'.

Fonte

Liga: il Barcellona cancella il Real

5-0 al Camp Nou, Messi a secco ma uomo assist. Rissa nel finale

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Il Barcellona cancella il Real Madrid nel posticipo della 13/a di Liga: 5-0 nel 'clasico' che ha anche dato la vetta ai blaugrana, a +2 sullo stesso Real. Dopo un palo di Messi, i padroni di casa segnano con Xavi (10'), Pedro (18'), Villa (55' e 58', entrambi su assist di Messi) e Jeffren (91'). Alla mezz'ora accenno di rissa per una spinta di Ronaldo a Guardiola che tratteneva il pallone uscito in fallo laterale. Rissa che scoppia sul 5-0 dopo un fallaccio di Sergio Ramos (poi espulso) su Messi.

Fonte

Un milione di euro per il film della Bonev la Rai ha finanziato l'amica del premier

Nuove rivelazioni su "Goodbye mama" dopo la trasferta pagata dal governo alla delegazione bulgara. Masi chiese di comprarlo perché rientrava in un accordo italo-bulgaro

di PAOLO BERIZZI e LEANDRO PALESTINI

MILANO - Non solo premiato con un riconoscimento patacca calato dall'alto. Non solo portato al Lido di Venezia a spese del "paese ricevente" (l'Italia): Goodbye Mama, il film di Dragomira Michelle Bonev per il quale si è molto adoperato il ministro della Cultura Sandro Bondi, è stato finanziato da Rai Cinema con 1 milione di euro. La richiesta di acquistare i diritti del lungometraggio è arrivata nel 2009 dal direttore generale della Rai, Mauro Masi. Che con una lettera inviata a Caterina D'Amico, allora amministratore delegato di Rai Cinema, chiese formalmente di comprare quell'opera. "La direzione spiegò che quel contratto si doveva fare perché rientrava in un accordo strategico di coproduzione televisiva Italia-Bulgaria - dice Caterina D'Amico - un accordo che era stato firmato dai ministri dei due paesi. Il film non l'ho neanche visto. E comunque non era importante se mi piacesse o no. Io ero amministratore delegato di una controllata Rai. Se il mio azionista, attraverso la direzione generale, mi chiede di acquistare un film, io lo devo fare".

Sulla non imperdibile opera prima della Bonev - l'attrice-imprenditrice presentata da Bondi come una cara amica del premier Berlusconi e del primo ministro bulgaro Boyko Borisov - l'ex a. d. di Rai Cinema aggiunge: "Perché la Rai lo ha voluto comprare bisogna chiederlo a loro. Io ho solo eseguito ciò che mi è stato chiesto". Un'ulteriore conferma dell'investimento fatto dalla tv di Stato arriva da Paolo Del Brocco,
il manager che dirige oggi Rai Cinema. "Abbiamo acquistato i diritti del film dalla Romantica Entertainment (la società di produzione di Michelle Bonev nella quale figura anche Licia Nunez, un'altra amica di Berlusconi, attrice e show girl finita nell'inchiesta sul giro di ragazze inviate a pagamento da Gianpaolo Tarantini alle feste del premier, ndr). Chi c'era nella produzione di quel film - spiega Del Brocco - non sono tenuto a saperlo". Altro discorso è il futuro che attende il film e il guadagno che Rai Cinema ne ricaverà (se ne ricaverà). "E chi lo sa? - risponde - non so neanche se andrà nelle sale...".  
Continua a leggere

Usa, ore da incubo in una scuola studente prende 23 ostaggi e si uccide

Un liceale quindicenne armato ha tenuto bloccati un gruppo di suoi compagni in Wisconsin. Poi si è sparato all'irruzione della polizia. La mediazione di un insegnante

MARINETTE (Wisconsin) - L'incubo della strage di Columbine si è addensato per l'ennesima volta, e per cinque lunghe ore, sugli Stati Uniti. Un liceale armato di pistola ha tenuto in ostaggio 23 studenti e un'insegnante in una scuola del Wisconsin, prima di uccidersi poco prima dell'irruzione della polizia. Aveva 15 anni. Gli agenti sono entrati nella scuola dopo aver udito tre colpi di pistola. Nessuno degli ostaggi è rimasto ferito.

Continua a leggere

Yara, riprese ricerche 'teste non attendibile'

Al lavoro unità cinofile

BERGAMO, 29 NOV - Le unita' cinofile dei carabinieri stanno passando al setaccio in queste ore il centro sportivo di Brembate Sopra (Bergamo) nel tentativo di trovare qualche traccia appartenente a Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa venerdi' pomeriggio e di cui da allora non si hanno piu' notizie. Questa mattina sono entrati in azione anche i cani molecolari, quelli in grado di fiutare anche la traccia piu' debole. Le ricerche sono iniziate proprio dal centro sportivo, che Yara ha lasciato intorno alle 18.30 di venerdi', ma dal quale nessuno l'avrebbe vista uscire, e proseguiranno lungo i settecento metri di strada che la ragazzina avrebbe dovuto percorrere per arrivare a casa. Sono riprese questa mattina, all' alba in provincia di Bergamo, le ricerche della ragazzina di 13 anni scomparsa venerdì pomeriggio).

Continua a leggere

 

Cassibile,preso mostro accusato di 5 omicidi

Il serial killer sarebbe un pensionato incensurato

SIRACUSA - L'uomo arrestato stamane con l'accusa di essere il presunto "mostro di Cassibile" si chiama Giuseppe Raeli ed è un pensionato incensurato di 69 anni . L'uomo ha già lasciato sotto scorta e nel massimo riserbo la caserma del comando provinciale dei carabinieri di Siracusa per essere condotto nel carcere siracusano di contrada Cavadonna dove verrà rinchiuso in isolamento. Le accuse a suo carico sono di omicidio, tentato omicidio, porto e detenzione di arma in relazione ai diversi episodi che gli vengono contestati.

Continua a leggere

Si è ucciso il regista Mario Monicelli

Un salto nel vuoto dal quinto piano dell'ospedale San Giovanni di Roma

ROMA - Il regista Mario Monicelli si e' ucciso lanciandosi dal quarto o quinto piano del reparto di urologia dell'ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato da ieri. Lo rendono noto fonti sanitarie.
Monicelli si e' lanciato dal balcone del nosocomio romano intorno alle 21. Il regista aveva 95 anni ed era ricoverato per un tumore alla prostata. Anche suo padre Tomaso, noto scrittore e giornalista, si era tolto la vita nel 1946.

Continua a leggere

 

 

lunedì 29 novembre 2010

WikiLeaks, l'ira di Berlusconi "Mai partecipato a festini selvaggi"

Il premier: "Solo chiacchiere di funzionari di terzo grado". "Ragazze pagate per mentire". Il titolare della Farnesina Franco Frattini si scaglia contro il fondatore del sito pirata: "Vuole distruggere il mondo". Gianni Letta: "Atterriti se questi sono i costumi". Bersani: "C'è poco da  ridere, Berlusconi se ne vada"


ROMA -  Ieri, davanti alle rivelazioni di WikiLeaks 1, aveva riso. Oggi, però, reagisce in modo molto meno allegro. "Non frequento festini selvaggi, quelle notizie arrivano da funzionari di terzo grado" tuona Silvio Berlusconi. Parlando a Tripoli a margine del summit Ue-Africa il premier aggiunge che le nuove rivelazioni "sono riportate dai giornali di sinistra" e "danneggiano l'Italia". In quei rapporti si parla di un premier che si lascia andare a "party selvaggi". Berlusconi, però, non ci sta. E si chiede, polemicamente, chi "chi paga" le ragazze che stanno raccontando come si svolgevano le serate dal Cavaliere. A partire dalla escort emiliana Nadia Macrì.   2Per Berlusconi, invece, non c'è nulla da nascondere. "Una volta al mese offro delle cene nelle mie case, dove tutto avviene in modo corretto, dignitoso ed elegante" taglia corto il premier.

Per poi aggiungere: "Ma secondo voi, cosa spinge una ragazza a dichiarare il falso e a dichiararsi prostituta in televisione? Significa che non potrà mai avere una vita normale, un marito normale, e non potrà più nemmeno fare la prostituta".


Frattini contro Assange. WikiLeaks vuole "distruggere il mondo". Franco Frattini alza nuovamente i toni dopo le rivelazioni del sito pirata che hanno fatto luce sui dispacci, fino a ieri segreti, delle ambasciate Usa. Se ieri Frattini aveva parlato "dell'11 settembre della diplomazia", oggi attribuisce al fondatore del sito, Julian Assange una volontà criminale. E invita a reagire. "Esorto la comunità internazionale a reagire compatta senza commentare e senza retrocedere sul metodo della diplomazia, senza lasciarsi andare a crisi di fiducia, che se diventa sfiducia reciproca può bloccare collaborazioni fondamentali per risolvere grandi situazioni di crisi" attacca il titolare della Farnesina. Che difende il premier: "Berlusconi evidentemente non si sente nè attaccato, nè colpito, nè offeso. Molte notizie che abbiamo letto erano già uscite sulle prime pagine dei giornali di opposizione".



Continua a leggere

Immigrazione, Gheddafi insiste "5 miliardi per fermare i clandestini"

Il leader libico al vertice ITalia-Africa ribadisce la richiesta per lo stop ai flussi. Poi attacca: "O si collabora oppure il Continente si avvicinerà a Russia, Cina e Sudamerica". Assenti molti capi di governo, c'è Berlusconi

 


TRIPOLI L'Unione europea dia 5 miliardi di euro alla Libia per "fermare" i clandestini altrimenti "un altro Continente si riverserà in Europa". E' quanto oggi torna a chiedere all'Europa, durante il vertice Ue-Africa, il leader libico Muammar Gheddafi. "Per fermare l'immigrazione clandestina - ha detto Gheddafi - occorre fare qualcosa di consistente altrimenti un altro Continente si riverserà in Europa. Se l'Europa ci darà 5 miliardi di euro la Libia potrà" arginare i flussi, ha detto il colonnello ribadendo la richiesta avanzata in agosto a Roma.

I toni del colonnello si alzano anche quando parla di "due opportunità" per l'Africa: "O comincia a cooperare con l'Europa, cosa che fino ad ora non è mai avvenuta, oppure non le resta che rivolgersi a America Latina, Cina e Russia".


Continua a leggere

 

La giornalista: Rosaria Capacchione

Con Gomorra di Roberto Saviano il clan dei Casalesi e la camorra dell'Agro Aversano sono diventati fenomeni mediatici di massimo rilievo. Ma Saviano non è l'unico che ha deciso di raccontare questa realtà e di pagarne le conseguenze. Nella redazione casertana del Il Mattino, dal lontano 1985, c'è una giornalista che la storia dei Casalesi la segue giorno dopo giorno e oggi è costretta a vivere sotto scorta, Rosaria Capacchione... 

Il video

Quella parte oscura della bolletta elettrica

Più dei contributi alle rinnovabili, in bolletta pesano voci con meno ricadute positive: dalle spese per il nucleare del passato agli aiuti a fonti sporche. Nel 2009 le fonti rinnovabile ci sono costate 2,1 miliardi di euro, mentre nucleare, aiuti alle raffinerie e ai grandi consumatori 2,2 miliardi di euro. Una critica dell'Aper alle affermazioni del Presidente dell'Autorità, Alessandro Ortis, raccontata da Qualenergia.it.

Nel 2009 il sostegno alle rinnovabili elettriche è costato circa 2,1 miliardi di euro, soldi caricati sulle bollette dei consumatori. Nel 2011 “supererà i 3 miliardi di euro, quasi il 10% del costo annuale del sistema elettrico nel suo complesso.” Questa ultima denuncia sul peso delle rinnovabili in bolletta è arrivata dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas: il virgolettato viene dal discorso del presidente Alessandro Ortis alla presentazione dell'ultimo rapporto annuale, avvenuta lo scorso 15 luglio (Qualenergia.it, L'Authority e il fardello delle rinnovabili). 


“Considerando che l'energia incentivata é dell'ordine dei 20 miliardi di kWh – ha sottolineato Ortis - l'incentivo medio risulta pari a circa il doppio del valore dell'energia prodotta, così paghiamo l'energia incentivata 3 volte quella convenzionale". Il sostegno alle rinnovabili (assieme agli altri oneri aggiuntivi), ha denunciato, “influisce fortemente anche sulla differenza dei prezzi al dettaglio rispetto a quelli europei: se quelli italiani infatti sono più cari del 25% circa, non più del 15% è dovuto al tipo di mix energetico che abbiamo”.

Continua a leggere 

CONTO ENERGIA

Attenzione alla voce “Quota energia” nella bolletta elettrica

Consulenza nel mercato libero

In molti di voi avranno già fissato un appuntamento con un consulente Enel, o di qualsiasi altro fornitore di energia elettrica, per conoscere le vantaggiose offerte di energia elettrica passando nel mercato libero. Il consulente di energia elettrica, per convincervi dell’allettante risparmio a cui andreste incontro aderendo alla nuova offerta, vi proporrà un confronto tra i costi della vostra attuale bolletta elettrica e quelli della vostra futura bolletta, proprio grazie alla nuova offerta. Ma prima di sottoscrivere il nuovo contratto fate sempre attenzione alla voce “Quota energia” presente in bolletta, voce che indica il costo del kWh.
Un attento lettore, insospettito dall’eccessivo risparmio proposto con la nuova offerta nel mercato libero, mi ha inoltrato le copie delle bollette messe al confronto da un consulente di Enel Energia. 

Vi riferisco il caso poichè, pur essendo favorevole alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica, ritengo il comportamento di alcuni consulenti altamente scorretto e truffaldino nei confronti di consumatori il più delle volte ignari dei costi del kWh contenuti nella bolletta elettrica. 


Continua a leggere 

QUOTA ENERGIA

Parla la escort Nadia 'premier mi telefonò'

Per invitarmi ad Arcore, assieme a me c'erano tante ragazze giovani

ROMA - "Fui invitata ad Arcore la seconda volta dal presidente in persona. Mi chiamò sul cellulare e mi disse 'sono il sogno degli italiani'". Lo ha raccontato Nadia Macrì a 'l'intervistà di Sky tg24

AD ARCORE TANTE RAGAZZE GIOVANI- "Ad Arcore e in Sardegna ho incontrato tante ragazze giovani, penso minorenni". Lo ha detto Nadia Macrì a 'l'intervistà su Skytg24. "Dopo la vicenda di Noemi - ha aggiunto - ho pensato, allora ci sono ragazze minorenni". La giovane ha raccontato anche però di non aver mai socializzato con le altre ragazze incontrate nelle varie occasioni o festa a Milano e in Sardegna. "Non si poteva parlare tra noi - ha detto dovevamo stare zitte". "Sono andata ad Arcore per 5 mila euro - ha raccontato Nadia Macrì - ma con il presidente mi sono confidata, speravo in un aiuto da parte sua". "Forse ho sbagliato a presentarmi come una escort - ha aggiunto - avrei dovuto chiedere di fare la velina". Nadia Macrì ha anche ripercorso l'approccio che l'ha portata a conoscere Berlusconi. "Ero ad un semaforo e un giovane mi ha fermato chiedendomi se volevo seguirlo. Mi ha poi portato nello studio di Lele Mora dove c'erano altre ragazze, tutte straniere, russe e brasiliane". "Da li siamo state portate nello studio di Emilio Fede - ha proseguito - che, finito il tg ci ha parlato una per una e ha fatto una selezione, due sono state mandate via". "Ad Arcore la prima volta era tutto bello, si mangiava bene, c'erano solo le ragazze, Fede e la segretaria del Presidente che ci ha chiesto i numeri di telefono. Era una ragazza giovane, bionda alta, che lavora per la tv, sembrava lei ad organizzare tutto". "La selezione per me andò bene perché mi chiamarono una seconda volta, mi contattò direttamente il presidente sul mio cellulare". Berlusconi "mi disse: 'sono il sogno degli italiani. Sono il Presidente''. "Poi sono andata anche a villa Certosa, in Sardegna e lì oltre alle ragazze c'erano tanti imprenditori, avvocati, notai".

Continua a leggere

Addio a Leslie Nielsen, una carriera da ridere

Addio a Leslie Nielsen, una carriera da ridere

LOS ANGELES - L'attore comico Leslie Nielsen, l'irresistibile detective di 'Una pallottola spuntata', é morto domenica in Florida, all'età di 84 anni, per le complicazioni di una polmonite. Lo ha riferito un portavoce. Nielsen deve la sua fama soprattutto al detective Frank Drebin e alla sua interpretazione in 'L'aereo più pazzo del mondò, ma la sua è stata una lunghissima carriera cinematografica e televisiva, durata più di 60 anni. Il portavoce ha fatto sapere che l'attore è morto in un ospedale vicino alla sua casa di Fort Lauderdale, circondato dalla moglie e dagli amici.

Fonte

Ecco la tempesta Wikileaks

Alleati arabi degli Usa volevano attaccare l'Iran Casa bianca condanna diffusione materiale

ROMA - Non risparmiano nessuno i file del Dipartimento di Stato Usa targati Wikileaks: alleati e nemici di Washington sono finiti tutti sulla graticola, dopo la pubblicazione della documentazione selezionata da New York Times, El Pais, Guardian, Le Monde e Der Spiegel.

Il presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi e' ''incapace, vanitoso e inefficace come leader europeo moderno'', scrive l'incaricata d'affari americana a Roma Elizabeth Dibble. ''E' fisicamente e politicamente debole, e le frequenti lunghe nottate e l'inclinazione ai party significano che non si riposa a sufficienza''.

Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton, ha chiesto all'inizio di quest'anno informazioni su eventuali ''investimenti personali'' del premier e di Vladimir Putin - di cui Berlusconi sembra essere ''il portavoce europeo'' - che ''possano condizionare le politiche estere o economiche dei rispettivi paesi''. Gli Usa erano poi preoccupati per l'intesa tra Eni e Gazprom su Southstream, il mega-gasdotto che colleghera' Russia e Ue. Non meno scottanti per gli Usa i file che testimoniano come Washington abbia ordinato di spiare i vertici delle Nazioni Unite, a cominciare dal segretario generale Ban Ki-moon.

 

Continua a leggere

"Le rivelazioni? Mi sono fatto una risata Sono solo i giudizi di un funzionario Usa"

Il premier ostenta tranquillità ma teme i pm e il Copasir. Letta e Frattini chiamano D'Alema per evitare l'audizione chiesta dai finiani

di FRANCESCO BEI


ROMA - Clima d'emergenza nel governo per le rivelazioni col contagocce di WikiLeaks. Il Cavaliere  -  che stando ai suoi collaboratori si sarebbe fatto "una risata" a leggere i report scritti sul suo conto  -  si rifugia ad Arcore, mentre a Roma, fino a notte fonda, lavora a pieno ritmo la task-force di Palazzo Chigi. Gianni Letta e Paolo Bonaiuti, in collegamento con il premier, tengono d'occhio le agenzie internazionali e riferiscono minuto per minuto.

Le prime notizie colpiscono per la loro crudezza "ma in fondo  -  commenta una fonte di palazzo Chigi in contatto con Arcore  -  si tratta solo di giudizi politici di un'incaricata d'affari dell'ambasciata. Giudizi che sembrano ricavati dalla lettura dei giornali italiani. Rispetto a quello che sta venendo fuori su altri paesi non è niente". Molto del lavoro è stato portato avanti nei giorni scorsi, quando già s'intravedevano le prime avvisaglie del ciclone. Berlusconi ne ha discusso a lungo con Letta e Frattini, entrambi "molto preoccupati" per l'impatto delle rivelazioni sulla tenuta del governo.


Continua a leggere 

Wikileaks, per gli Usa "Russia stato di mafia" "Berlusconi incapace, Gheddafi ipocondriaco"

Pubblicati  i documenti riservati della diplomazia americana. Giudizi impietosi sul premier italiano, definito "portavoce europeo di Putin" e criticato per le sue "feste selvagge". Con rivelazioni su Cina, Guantanamo, Iran. E anche su Google

ROMA - Il sospetto per la politica autoritaria di Vladimir Putin. La sfiducia in Silvio Berlusconi, portavoce della Russia in Europa segnalato per le sue "feste selvagge". Il fastidio per come Sarkozy, chiamato "imperatore nudo" contrasta la politica statunitense. Ma anche le strategie per bloccare l'Iran e arginare la Cina, gli avvertimenti alla Germania sul contrasto alle "rendition", lo spionaggio nei confronti dell'Onu.

Continua a leggere

domenica 28 novembre 2010

Ragazzina scomparsa nel Bergamasco

Non e' tornata a casa venerdi', aperta inchiesta per sequestro

(ANSA) - BERGAMO, 28 NOV - I carabinieri cercano da tre giorni una tredicenne e' scomparsa a Brembate Sopra, nel Bergamasco. La procura di Bergamo ha aperto un'inchiesta per sequestro. La ragazzina, Yara Gambirasio, non e' rientrata a casa venerdi' pomeriggio dopo essere stata vista per l'ultima volta nel palazzetto dello sport del paese. Nelle scorse ore sono stati ascoltati parenti, amici e conoscenti, ma non sono emersi elementi in grado di indirizzare le ricerche in una direzione precisa.

Fonte

Neve e pioggia al Centro e al Nord Un volontario disperso in Umbria

La perturbazione che interessa tutta l'Europa, porta aria umida e instabile sulla penisola. Un graduale miglioramento dalla serata. Nel Salernitano, sgomberate 60 famiglie per pericolo di frana. Rinviata la partita Bologna-Chievo. Catene a bordo per chi viaggia

 
ROMA - La perturbazione che interessa tutta l'Europa porta aria umida e instabile sulla penisola. Nevica, come da previsioni 1, su Alpi e Appennini. Un graduale miglioramento si aspetta dalla serata a partire da ovest con l'attenuazione dei fenomeni. Le temperature massime sono già in diminuzione al Nord, senza variazioni di rilievo al Centro e in aumento al Sud.

METEO 2


Continua a leggere

 

WikiLeaks, via alla pubblicazione "Critiche a Karzai, Sarkozy e Berlusconi"


WikiLeaks, via alla pubblicazione "Critiche a Karzai, Sarkozy e Berlusconi" 
Julian Assange
 
È cominciata in tutto il mondo la pubblicazione annunciata da Wikileaks di una valanga di comunicazioni tra il dipartimento di Stato Usa e più paesi. File che rischiano di creare "imbarazzo diplomatico" planetario. Fibrillazioni anche negli ambienti politici italiani. Da Spiegel, attraverso un blog, filtrano la copertina e le prime rivelazioni. Sul Cavaliere: "Festini selvaggi". Assange assicura che "i documenti riguardano tutte le maggiori questioni in ogni nazione". Si tratterebbe di 251.287 "cablogrammi diplomatici" inviati al dipartimento di Stato a Washington dalle ambasciate, dai consolati e dalle rappresentanze diplomatiche americane in tutto il mondo, oltre a 8.000 "direttive" del ministero degli Esteri Usa alle sedi diplomatiche. E i responsabili del sito denunciano: siamo sotto attacco 
 

WikiLeaks - Le prime anticipazioni - DIRETTA NO STOP SU L'ALTRANOTIZIA.NET

LA DIRETTA NON STOP. Sul web una copia di Spiegel con le prime rivelazioni di Wikileaks sui rapporti della diplomazia Usa: "Le paranoie del presidente afghano, per il premier italiano party selvaggi. Per Gheddafi infermiere bionde e generose. Il francese è un imperatore nudo. Ahmadinejad "nuovo Hltler". Frattini: "E' l'11 settembre della diplomazia". Questa sera sul sito di Assange (foto) decine di migliaia di documenti riservati che rischiano di mettere in imbarazzo molti governi. Il Pdl: "Nuova forma di terrorismo"

Fonte

Pakistan, aereo cade sulle case Numerose vittime presso Karachi

Il velivolo di fabbricazione russa è caduto due minuti dopo il decollo e si è abbattuto su un complesso residenziale della Marina. Nessuna speranza per gli otto a bordo, morti anche tra gli abitanti della zona colpita. Molti edifici in fiamme

 KARACHI (Pakistan) - Un aereo cargo con otto persone a bordo si è schiantato dopo il decollo dall'aeroporto di Karachi, in Pakistan. Oltre agli occupanti del velivolo, ci sarebbero almeno tre morti tra gli abitati dell'area residenziale sulla quale l'apparecchio si è abbattuto, ma si teme che il bilancio delle vittime possa aggravarsi. Secondo la Tv britannica SkyNew, negli ospedali della zona sono stati ricoverati diversi feriti con gravi ustioni. Ma stando a quanto riferiscono alcuni testimoni, molte delle abitazioni erano vuote al momento dell'impatto, e l'aereo si è schiantato contro un edificio ancora in costruzione.

Continua a leggere

 

Pellegrini, solito malore la maledizione dei 400 sl

L'azzurra è stata costretta a fermarsi durante la batteria degli Europei in vasca corta: stessi sintomi del passato sulla stessa distanza. Federica. "Nessun problema, mi rimetterò a lavorare"


EINDHOVEN - Il giorno dopo la gioia dell'oro negli 800 stile libero agi Europei in vasca corta di Eindhoven, Federica Pellegrini si ferma nelle batterie dei 4000 sl. L'azzurra ha accusato un lieve malore che già in passato l'avevano portata a interrompere la performance su questa distanza. La campionessa olimpica, però, non fa drammi e pensa subito al riscatto. "Ho avvertito un malessere, ma lieve. Non era il caso di rischiare - spiega una volta uscita dalla vasca -. Mi dispiace molto non onorare questi 400, ma non ne faccio un dramma. Meglio che sia accaduto adesso che in gare più importanti. Mi rimetterò al lavoro subito per i Mondiali di Dubai. Tutti sanno che è da due anni che ho questo tipo di problemi ed ogni tanto riemergono senza possibilità di controllo. Ma non importa, io sono serena. Questa sera rientrerò in vasca per la staffetta e spero che il mio contributo sia importante. Un abbraccio a tutte le persone fatte di carne ed ossa come me'

Continua a leggere

 

sabato 27 novembre 2010

In arrivo freddo, neve e temporali Sulla penisola trenta ore di allerta

Il dipartimento della Protezione ha emesso un avviso per le condizioni meteo che prevedono perturbazioni dalle prime ore di domenica 28 novembre alle 13 di lunedì. In provincia di Napoli alto il rischio dell'esondazione per il lago d'Averno. Coldiretti: "Allarme gelo per verdure e ortaggi"

Milano sotto la neve ROMA - Il mese del Natale mantiene la sua promessa. Neve e freddo - al di sotto però delle medie stagionali -, avvolgeranno il nord della penisola, per trasformarsi in pioggia dal centro al sud. Una vasta circolazione depressionaria, che si estende su quasi tutta l'Europa, già da questa sera porterà nuove perturbazioni che domani causeranno precipitazioni nevose a bassa quota e rovesci o temporali.
METEO 1

Continua a leggere

 

Una lapide a forma di balena l'ultimo saluto a Enzo Baldoni

Celebrati oggi, tra familiari, amici e colleghi, i funerali del freelance ucciso in Iraq nel 2004. I suoi resti, rientrati in Italia ad aprile, sepolti nel paesino dov'era cresciuto. L'epitaffio di Marguerite Yourcenar: "Ho avuto la buona vita di un cane al sole" dal nostro inviato LUIGI BOLOGNINI

PRECI (PERUGIA)  -  Ci sono voluti sei anni, tre mesi e un giorno, ma eccoli i funerali di Enzo Baldoni. Ora il giornalista freelance e pubblicitario ucciso in Iraq nell'agosto 2004 è sepolto nel paesino umbro dov'era cresciuto, sotto una lapide a forma di balena (animale a cui aveva intitolato la sua agenzia di pubblicità, scherzando sulla propria mole), e intorno un paio di allegre girandole che girano. E una frase di Marguerite Yourcenar che finisce così: "Talvolta dico tra me e me che ho avuto la buona vita di un cane al sole con varie risse e qualche osso da rodere". 

Continua a leggere

 

Abusi su bimba di 8 anni, il Pm: «Processate quello zio»

Dopo due perizie psichiatriche, concluse le indagini su un giovane sammargheritese sospettato di aver molestato la nipotina e di aver filmato le violenze

 Dopo due differenti perizie psichiatriche, la procura della repubblica di Chiavari ha concluso le indagini nei confronti del ragazzo di 19 anni, di Santa Margherita Ligure, sospettato di aver molestato sessualmente la nipotina di 8 anni. L’inchiesta era stata condotta dal compianto pm Margherita Ravera. Nei prossimi giorni, il procuratore capo Francesco Cozzi chiederà la fissazione dell’udienza preliminare, ma già ora ha completato il fascicolo. Il sammargheritese è indagato per violenza sessuale dall’ottobre dell’anno scorso, quando i genitori della bimba (la sorella del diciannovenne e suo marito) presentarono una dettagliata denuncia ai magistrati. Il magistrato Ravera, dopo aver ascoltato la piccola, ordinò l’immediata perquisizione dell’alloggio del giovane, a “Santa”. Nel corso dell’ispezione, gli investigatori sequestrarono numerose videocassette ed esaminarono la memoria del pc in uso al giovane. L’analisi del computer indusse poi la Procura a confermare la prima ricostruzione dei fatti. 

Continua a leggere

 

Berlusconi all'attacco dei "traditori" Scontro con Fini: "Solita propaganda"

Audiomessaggio del Cavaliere ai Promotori della Libertà: "Noi andiamo avanti, noi facciamo, gli altri parlano". "La vita pubblica è paralizzata da una crisi politica che ci ha riportato indietro la vecchia partitocrazia, con i suoi linguaggi e i suoi egoismi". "Aperti a un patto di fine legislatura". Il presidente della Camera: "Traditori? E' stato lui a parlare del Pdl come del partito dell'Amore..."

ROMA - Nuovo scontro tra Berlusconi e Fini. Con toni che sono già quelli di una campagna elettorale. "Vogliono eliminarmi, ma non ci riusciranno. Noi andiamo avanti, noi facciamo, gli altri parlano" attacca il premier in un audiomessaggio ai Promotori della Libertà, in cui rivendica al suo governo di aver lavorato bene e "risolto numerose emergenze". Poi l'affondo contro i finiani, definiti "traditori" e un tentatuvo di infilarsi in presunte divisioni all'intenro di Fli: "Molti sono in difficoltà e si interrogano se tradire o meno". Durissima, a stretto giro Fini, la replica di Fini: "Solo propaganda, se c'è un 'traditore' è lui"..

ASCOLTA L'AUDIO DI BERLUSCONI

Continua a leggere

 

Chiara è stata ritrovata, indagate tre persone

Sono tre le persone indagate dai carabinieri della compagnia di Arenzano per la scomparsa di Chiara, la studentessa di 14 anni fuggita mercoledì dalla sua abitazione di Voltri e ritrovata stamani dai militari in un appartamento di via delle Tofane nel quartiere di Rivarolo.
I carabinieri sono arrivati al nascondiglio della giovane attraverso un’attività tecnica sulla base di chat ed amicizie su Facebook ed il diario della ragazza. A finire nei guai sono stati il fidanzato delle giovane più vecchio di lei di 17 anni, Bruno, operaio di 31 anni, il fratello Cristian di 25, ai domiciliari per una serie di rapine e Alessandro, studente di 18, anche lui già noto alle forze di polizia. Tutti e tre dovranno rispondere del reato di sottrazione di minore.
Secondo quanto è stato ricostruito, l’adolescente sarebbe fuggita da casa perché aveva paura che la mamma potesse ostacolare la sua relazione sentimentale con un ragazzo tanto più grande di lei. La studentessa si trovava proprio in casa di Cristian quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di Rivarolo. 

Continua a leggere

Brescia, tragedia sul Mortirolo valanga uccide tre escursionisti

Una valanga si è staccata in zona Mortirolo, nel Bresciano, al confine con la provincia di Sondrio, travolgendo e uccidendo tre persone. Uno dei tre risultava disperso ed è stato trovato morto. Gli altri due erano ancora in vita quando sono stati trovati dai soccorritori, invece, ma a nulla sono valsi i tentativi dei medici per rianimarli.

L'allarme alla centrale del 118 di Brescia era giunto intorno alle 15.45. Sono intervenuti due elicotteri da Sondrio e da Brescia, che hanno portato in quota gli uomini del Soccorso alpino e poi sono rientrati a causa dell'oscurità. La zona della valanga ha una conformazione particolarmente impervia ed esposta al pericolo di valanghe. Secondo le prime informazioni, le persone travolte stavano compiendo un'escursione, sembra con le ciaspole, e sarebbero saliti dal versante bresciano.


Fonte

Montezemolo "Se si vota, farò una mia lista civica"


Ma allora si candida o no? ”Ci potrebbe essere una grande lista civica nazionale con un obiettivo preciso e che pensi a un bipolarismo che non è quello di adesso che non funziona più”. Quella di Luca Cordero di Montezemolo somiglia a una ufficiale discesa in campo, ma usando il condizonale è come se si lanciasse per poi prendere subito le distanze. A leggere le parole di Menotezemolo, comunque, è chiaro l’ambito politico scelto: ”Il centrodestra non ha mai offerto un’alternativa a Berlusconi in questi vent’anni. Oggi il centrosinistra ha fatto un partito democratico che però è vicino ai Ds più che al Partito Democratico”.Quindi punterebbe al centro, come i pronostici di sempre dicono.

Continua a leggere

Milano, al museo della Merini le scritte sulle pareti di casa

"Ci sono giorni / che non si staccano / dalle pareti", aveva scritto in uno dei suoi aforismi Alda Merini, ed era in quei giorni che i muri della sua casa sui Navigli si riempivano sempre più di parole e numeri, disegni di sogni notturni e pensieri improvvisi. Poi dopo la sua morte, le pareti del bilocale in Ripa di Porta Ticinese erano rimaste al buio e al freddo. Con la proprietà che premeva per tornare in possesso della casa da imbiancare e riqualificare. Ora quei muri - che sono l'ultima opera poetica di Alda Merini - verranno salvati dalla ristrutturazione del bilocale, così come da tempo chiedono gli amici della grande poetessa. L'assessore alla Cultura, Massimiliano Finazzer Flory, e tecnici del Comune hanno chiesto di entrare e verificare la possibilità di staccare parte dell'intonaco per ricostruirlo nella ex fornace di via Gola. È qui che dovrebbe sorgere la casa-museo dedicata ad Alda Merini (Sandro De Riccardis)

Le foto

GENOVA, 14ENNE SCOMPARE. APPELLO DELLA MADRE VIDEO

Chiara Cavaleri, 14enne scomparsa a Genova ('Chi l'ha visto?')
•Fb shock: "Meglio Sarah"Paura per un nuovo 'caso Sarah' a Genova. Da due giorni non si hanno notizie della 14enne Chiara Cavaleri. La ragazza è uscita dalla casa in cui abita con la sua famiglia, a Genova Voltri, il 24 novembre alle 7 di mattina, per recarsi a scuola, la media statale 'Assarotti' di Genova Prà. Ma Chiara non ha risposto all'appello: in classe non ci è mai arrivata. Lo zaino con i libri è stato trovato a casa, dove Chiara l'avrebbe lasciato probabilmente con l'intenzione di 'marinare' la scuola. Il suo cellulare è risultato spento poco dopo il suono della campanella. I familiari sono preoccupatissimi e hanno subito resa pubblica la foto della giovane. Lo spettro di Sarah Scazzi, inevitabilmente, fa temere che si tratti di un caso analogo.
 Occhi e capelli scuri, sguardo vispo, viso reso più vivace dalle lentiggini e da quel neo sul mento, Chiara è una ragazzina tranquilla, sia a casa che a scuola, fresca come la sua età. Sembra che non ci fossero state liti in famiglia e sembra poco prbabile una fuga, visto che in casa non mancano né vestiti né effetti personali della 14enne che, al momento della scomparsa, indossava un piumino nero corto, un maglione bianco lungo, jeans e scarpe da ginnastica ‘Nike’,una borsa a tracolla grigia e nera.

Continua a leggere

Brunetta protesta per aver mangiato male ad un pranzo gratuito all’Aquila

Brunetta mangia male all’Aquila e protesta formalmente
Il ministro scontento per “salame rancido, pane raffermo e tiramisù giallognolo” che gli sono stati serviti in Abruzzo



 

Pranzo riparatore per il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta che ha formalmente protestato per una “pessima” fornitura in un buffet all’Aquila.
I migliori cuochi di città e provincia hanno deciso di porre rimedio alla “brutta figura” fatta da un catering locale, per far assaggiare quanto di meglio può offrire l’arte culinaria abruzzese.
Invito accettato da Brunetta che coglierà l’occasione del pranzo prenatalizio per presentare anche il suo nuovo libro di ricette “Oggi vi cucino io” e dare magari qualche “lezione” dopo i bocconi amari che ha dovuto buttar giù lunedì quando proprio all’Aquila si è lamentato cibo, giudicato non proprio freschissimo, offerto in occasione di un convegno.
Il caso è nato per la quinta tappa del forum itinerante dell’innovazione nella pubblica amministrazione nel capoluogo abruzzese dove il ministro si è recato e dove pare che le portate lasciassero parecchio a desiderare: “Salame rancido, pane raffermo, ananas con speck e tiramisù giallognolo”. E non per essere schizzinosi.


Continua a leggere

Germania bimba guarisce da leucemia grazie alle staminali

Leucemica guarita con le staminali Germania, miracolo per bimba di 9 anni

Una bambina di 9 anni è stata curata da una grave forma di leucemia linfoblastica acuta grazie alle cellule staminali. L’operazione, la prima del genere ad avere avuto successo, è stata fatta dopo che alla bimba, quando aveva tre anni, erano state scoperte cellule leucemiche anche al cervello. “Senza un trapianto di staminali, l’aspettativa di vita della bambina era di tre mesi”, ha detto Eberhard Lampeter, un responsabile medico.
La bimba tedesca è stata operata dai medici dell’ Advocate Hope Children’s Hospital di Oak Lawn in Illinois (Usa) che per il trapianto hanno fatto ricorso al suo cordone ombelicale, che i genitori avevano conservato a Lipsia subito dopo la nascita.

Continua a leggere

venerdì 26 novembre 2010

Emilo Fede al Tg4 sugli studenti in protesta: "Intervenire e menarli"

Sconcertanti dichiarazioni di Emilio Fede al Tg4 delle 20 di ieri, 24 novembre 2010.

Mentre commenta le immagini della protesta studentesca a Roma, il direttore del Tg4 dice, testualmente:

Un popolo civile come noi siamo, quando si trova di fronte a queste situazioni, dovrebbe intervenire, intervenire e menarli, perché questi capiscono solo di essere menati.


Continua a leggere 

Nuoto: Europei, Pellegrini oro

L'azzurra si impone negli 800 stile libero ad Eindhoven

 (ANSA) - EINDHOVEN (OLANDA), 26 NOV - Medaglia d'oro per Federica Pellegrini negli 800 stile libero agli europei di nuoto in vasca corta di Eindhoven. La campionessa azzurra ha vinto in 8'15''20 davanti all'ungherese Kapas Boglarka, argento, e all'irlandese Graine Murphy, bronzo.

Fonte

 

Gianna ha finalmente realizzato il suo sogno La Nannini ha dato alla luce Penelope

Penelope è nata a Milano

26/11/2010
La bambina tanto desiderata da Gianna Nannini è nata. L’attesa si è conclusa venerdì mattina alla Clinica Mangiagalli di Milano dove la cantante ha partorito. A dare per primo la notizia Sorrisi.com, il sito di Sorrisi e Canzoni. La gravidanza svelata a fine agosto, provocò un dibattito sull'opportunità di diventare madri a 54 anni. La Nannini però ha replicato alle critiche rivendicando il diritto alla libertà di ognuno.

gianna, nannini, penelope, figlia, milano

"All'improvviso tutti si sono dimenticati della libertà e del diritto che ha ciascuno di noi di fare quello che vuole, quando e con chi vuole". Con queste parole Gianna Nannini ha sempre difeso la sua voglia di diventare mamma.

Enav, indagati presidente e ad Perquisita anche Finmeccanica

Oltre ai vertici dell'Ente, avvisi per Marina Grossi, responsabile della Selex e moglie del presidente di Finmeccanica Guarguaglini. Coinvolto anche il suo storico braccio destro. Una decina le aziende coinvolte. Berlusconi: inchiesta suicida di C. BONINI  e M. E. VINCENZI

 

ROMA - Il presidente dell'Enav Luigi Martini, l'amministratore delegato dell'ente Guido Pugliesi e la responsabile della Selex Sistemi Integrati Marina Grossi sono tra la decina di persone iscritte sul registro degli indagati della procura di Roma. Inoltre dalle prime ore di stamani, militari del Ros dei carabinieri e del nucleo Tributario della Guardia di Finanza di Roma stanno effettuando perquisizioni nelle sedi di Roma dell'Ente nazionale di controllo di assistenza al volo e di numerose aziende che hanno avuto appalti dall'Enav. Sarebbero otto, collegate a Finmeccanica che allo stato attuale non viene chiamata in causa: Selex sistemi integrati srl; Print sistem srl; Arc Trade srl, Techno Sky, Aicom srl, Simav sistemi manutenzione avanzati, Renco Spa, Auxilium Trade srl. In corso anche la perquisizione dell'abitazione di Marina Grossi e del marito Guarguaglini. Con il decreto di perquisizione è staton notificato alla Grossi l'avviso per il reato di corruzione.

Continua a leggere

 

Bersani sfida la Gelmini:Ecco il mio libretto...e il tuo quando lo mostri?


Libretto BersaniIl ministro dell'Istruzione in persona gli ha dato dello «studente ripetente», criticando la sua scelta di salire sui tetti della Sapienza. E Pier Luigi Bersani non l'ha proprio mandata giù. La risposta del Leader del PD è stata davvero degna di nota, pubblicando sul suo profilo di Facebook il suo libretto personale.

Beh, se questa è la pagella di un ignorante allora noi poveri studenti siamo davvero messi male: Tutti 30, in alcuni casi cum laude, in materie come Letteratura italiana, Storia romana, Medievale, moderna e la lista prosegue. Solo un 28 (sti cazzi 28!!!), il voto più basso, in Letteratura latina.
 

Studenti, la protesta dilaga

Colosseo, Torre di Pisa, Mole Antonelliana, Abbazia del Santo di Padova: i monumenti-simbolo dell’Italia sono diventati testimonial di rango della protesta del mondo universitario contro la riforma degli atenei. Ieri gli studenti li hanno occupati, con l’intento di dare la massima visibilità a un dissenso che già ha attirato i riflettori nei giorni scorsi con il passaggio dalle piazze ai tetti delle Facoltà.
Le contestazioni sono andate avanti di pari passo con l’esame del Ddl che dovrebbe riordinare il sistema universitario da parte dell’aula della Camera. Ieri mattina, il ministro Gelmini, intervistata di buon’ora, era sembrata ottimista: «Spero che prevalga il senso di responsabilità», aveva detto, confidando sul consenso di Futuro e Libertà, “accontentata” con la riscrittura di due emendamenti ritenuti cruciali dai finiani. Era previsto addirittura il voto finale a fine mattinata, ma poi qualcosa si è inceppato. 

Continua a leggere

Turista italiano crivellato Polizia: ucciso per rapina

Brasile

Si chiamava Roberto Puppo, di Bergamo, da una settimana ospite di un hotel sul mare a Satuba, nel nord-est. Lo hanno trovato nella notte ai margini di una statale. Aperta un'inchiesta, il cadavere sarebbe già stato sottoposto ad autopsia

RIO DE JANEIRO - Il corpo di un turista italiano, Roberto Puppo, 42enne originario della provincia di Bergamo, è stato trovato ieri notte crivellato di colpi di arma da fuoco ai margini di una strada statale nei pressi della città di Satuba, nello stato di Alagoas, nord-est del Brasile, a una ventina di chilometri dalla capitale Maceiò. 


Continua a leggere

Rifiuti, le immagini del fallimento

Le foto

Fazio e Saviano contro Il Cda "Non ospitiamo il gruppo pro-Vita"

Passa un odg dei consiglieri di maggioranza su un altro "diritto di replica". Vota a favore anche il presidente Garimberti, protestano i consiglieri dell'opposizione. Ruffini: "Il programma non è a favore della morte"

ROMA - Ancora polemiche in Rai per "Vieni via con me". Il Cda si è spaccato ed ha approvato un odg in cui si dà parere positivo a una replica delle associazioni pro-vita, dopo la partecipazione alla seconda trasmissione 1 del padre di Eluana Englaro e di Mina Welby. I consiglieri dell'opposizione sono usciti per protesta. Fabio Fazio, Roberto Saviano e gli autori di Vieni via con me ritengono "inaccettabile" la richiesta del Cda. L'odg, firmato dal consigliere di maggioranza De Laurentiis, è stato votato anche dal presidente di Viale Mazzini, Paolo Garimberti.

Continua a leggere

giovedì 25 novembre 2010

Pioggia, vento, freddo e la prima neve a bassa quota: l'antipasto misto d'inverno è servito

Italia divisa tra pioggia, freddo e prime spolverate di neve a bassa quota. Al sud però tra lunedì 29 e martedì 30 rabbiosa rimonta dello Scirocco con temperature in sensibile aumento.

Si sta per aprire ufficialmente una fase estremamente convulsa della stagione. Quando i contrasti tra le diverse masse d'aria si giocano la partita su spazi molto stretti, freddo, pioggia e vento sono assicurati. Il quadro in effetti è quello che il tempo dipingerà almeno fino alla fine del mese non solo sull'Italia, ma anche su gran parte dell'Europa.
In questo caso però c'è da aggiungere una variabile in più: la neve. Gioia e dolore di appassionati e non, la bianca precipitazione inizierà a fare la sua comparsa timida e discreta a quote quasi "cittadine" su alcune zone del nostro settentrione, mentre su Alpi e Appennino centro-settentrionale gli operatori degli sport invernali potranno dare il via ufficiale alle danze.

Continua a leggere

Le tonnellate di cibo buttate via dalla distribuzione al dettaglio

515 euro
È la spesa delle famiglie che ogni anno finisce nei cassonetti
Il 30 ottobre è stato presentato il primo «libro nero sullo spreco alimentare» in Italia. Lo studio è stato condotto da Last minute market, una realtà della facoltà di agraria dell’università di Bologna. Se ci si sofferma un attimo a riflettere, le cifre sono da malore. In agricoltura c’è una dispersione di 17.700.586 tonnellate di cibo, un peso cioè uguale a quello che consuma l’intero Paese in un anno. Le organizzazioni di produttori ritirano ogni anno 75.000 tonnellate di cibo non scaduto e di questa quantità solo il 44% viene usato per chi si trova in stato di bisogno. 

Il totem
Sarebbe bello che questi alimenti gettati diventassero il totem intorno al quale riunirsi per dire: è ora di cambiare 
Dato che una tonnellata equivale a 1.000 chili, in che forma si possono immaginare 17.775.586 tonnellate di frutta e di verdura? L’altezza di un palazzo, di una collina, di una montagna? La prima reazione è di ribellione: per lo spreco, per l’insulto alla miseria, per l’offesa a tutte quelle persone che, in un
mondo così spietato, non riescono ad andare avanti, ma dietro a questo scandalo si nasconde qualcosa di ben più profondo, qualcosa che ci spinge verso un baratro dal quale sarà difficile fare ritorno. Bisogna avere la testa obnubilata dai grafici, dai numeri, dalle teorie per non accorgersi di questo, vuol dire non capire in cosa consista il piantare, far crescere e raccogliere un frutto della terra.
 

Guarda il video di Kenny Easterday, l’uomo a metà

Nel video che segue è raccontata in breve l’incredibile storia di Kenny Easterday, l’uomo che a causa di una rara malattia chiamata agenesia sacrale, si è sviluppato a metà. E’ a dir poco ammirevole la forza di volontà del ragazzo che, non sopportando le protesi ortopediche, ha imparato a camminare sulle mani.

Usa, attore decapita la madre: ''Era posseduta''

Michael Brea, attore in un episodio di Ugly Betty e del recente film Step Up 3D, è stato arrestato per aver ucciso la madre, decapitandola con una spada da samurai 

Continua a leggere

Università, slitta la riforma Governo ancora battuto

«Che cosa fanno, giocano alla morra cinese?», ironizza con una smorfia il presidente del Copasir, Massimo D’Alema, affacciandosi in Transatlantico. Dove, alle cinque del pomeriggio, rimbomba dagli schermi collegati con l’Aula un surreale dibattito. La battaglia dei sessanta minuti: «Sospendiamo per un’ora», «no due», «no presidente avevamo chiesto un’ora», «il governo è d’accordo», «colleghi votiamo per decidere se fermarci un’ora… ah no dite fino a domattina?». Succede così, tra battute e sfottò delle opposizioni, quando l’esecutivo è in difficoltà e una parte della maggioranza ci tiene a far sentire il proprio peso su qualunque provvedimento: ci si accapiglia su tutto. 

Continua a leggere

mercoledì 24 novembre 2010

Rubata la colletta del tassista ucciso a Milano

L'auto di Luca Massari, il tassista ucciso a Milano
L'auto di Luca Massari, il tassista ucciso a Milano

Milano, 24-11-2010
'Ultimo sfregio' a Luca Massari, il tassista di Milano morto lo scorso 11 novembre dopo l'aggressione subita un mese prima per aver investito e ucciso con la sua auto
accidentalmente un cane: qualcuno ha rubato circa 15 mila euro raccolti dai colleghi tassisti che dovevano andare come aiuto alla sua famiglia.

Lo scrive oggi il Corriere della Sera, spiegando che i soldi erano stati consegnati dagli uomini del '4040' - la stessa sigla per la quale lavorava Massari - al Satam, il sindacato artigiani tassisti di Milano, in via Messina. Qui qualcuno, dopo aver rotto
il vetro dell'unica finestra senza allarme, è salito al primo piano dove, in una sorta di teca, era custodita la chiave della cassaforte. A questo punto è stato un gioco per ragazzi: hanno aperto il forziere portando via il denaro.

Un furto 'anomalo' del quale famiglia e tassisti non vogliono parlare. I soldi, coperti da polizza assicurativa, dovrebbero comunque arrivare ai genitori di Luca.

Fonte

Tempo instabile fino a domani Da giovedì arrivano freddo e neve

Temperature in calo soprattutto al Nord, dove sono previste nevicate anche a bassa quota. Al Sud ancora temporali in Campania, Basilicata e Calabria

ROMA - Passati i forti temporali delle ultime ore, domani e giovedì saranno caratterizzati da una instabilità meteorologica in molte regioni italiane: sole e nuvole si alterneranno spesso, lasciando a volte spazio a qualche debole e improvvisa pioggia. Dal Nord Europa è poi in arrivo il primo vero freddo invernale, che da domani farà calare di diversi gradi le temperature al Nord e, da giovedì sera, sempre sulle regioni settentrionali porterà nevicate anche a bassa quota. Ma le piogge seguiteranno ad affliggere gran parte dell'Italia per tutta la settimana e, dopo un temporaneo moglioramento sabato, una nuova perturbazione colpirà il Centro-nord, in particolare Toscana, Liguria e Lazio. 

Continua a leggere

Emilio Fede aggredito al ristorante "Un uomo mi ha minacciato di morte"

La denuncia del direttore del Tg4. "E' stato un imprenditore, ma non so assolutamente il perché"


"Sono stato aggredito nel ristorante La Risacca 6 di Milano da un imprenditore, ma non so assolutamente il perché. Ho ricevuto due pugni in testa e in faccia". Lo dichiara il direttore del Tg4, Emilio Fede, che dopo i colpi ricevuti è andato in ospedale denunciando l'uomo per "lesioni gravissime e minaccia di morte". L'aggressore è stato definito "amico di amici" dallo stesso giornalista e lo ha preso a pugni in testa e faccia "senza motivo". 

Fonte

Università, la protesta continua Studenti assediano Palazzo Madama

Alcuni ragazzi hanno tentato di entrare al Senato. Fini: "Inaccettabile violenza". Schifani: "Intollerabile se protesta colpisce istituzioni".  Prosegue alla Camera l'esame della riforma Gelmini, che domani dovrebbe avere il via libera

ROMA - Giornata di proteste, cortei occupazioni in tutta Italia contro la riforma dell'Università. Alcuni studenti, a Roma, nel corso della manifestazione, hanno superato le barriere di sicurezza, tentando di entrare a Palazzo Madama, sede del Senato, ma sono stati allontanati dalle forze dell'ordine, che hanno chiuso il portone. Durante l'invasione dell'atrio, una persona ha accusato un malore e i ragazzi sono stati trascinati e respinti all'esterno. Fuori da Palazzo Madama c'è stato lancio di fumogeni e uova 1 contro il portone. Il corteo si è diretto, poi, a palazzo Grazioli. "Dimissioni, andate a casa", hanno urlato gli studenti, bloccati a pochi metri dall'edificio dal cordone della polizia in tenuta anti-sommossa.

Continua a leggere

VIDEO - Lancio di uova contro il Senato 2

X-Factor 4, vince Nathalie

MILANO - E' Nathalie, 30 anni di Roma, la vincitrice della quarta edizione di X Factor. La giovane cantautrice, proveniente dalla squadra di Elio, ha trionfato in un duello all'ultimo televoto con Davide classificatosi 2/o dopo l'eliminazione Nevruz.

Continua a leggere

Occupate scuole e università A Torino bloccata la stazione

La protesta coinvolge oltre la metà degli atenei e sta esplodendo nei licei: in duecento istituti lezioni ferme. In alcune facoltà gruppi di ricercatori sui tetti. Intanto si va verso l'accordo con il Fli sul ddl Gelmini di CORRADO ZUNINO

Occupate scuole e università A Torino bloccata la stazione  

ROMA Il ministro Mariastella Gelmini accelera sulla riforma universitaria, forzando tempi e regolamenti parlamentari. E nell'Italia attorno a Montecitorio, negli atenei ma anche nelle scuole medie superiori, cresce la protesta. Alla Camera al secondo giorno di discussione sul decreto legge il ministro ottiene l'accordo - probabilmente decisivo - con Futuro e Libertà. In un incontro mattutino i tecnici del ministero hanno rassicurato i finiani: il governo farà propri i due emendamenti proposti da Fli e troverà i soldi per finanziarli. Primo: ripristino degli scatti d'anzianità. Secondo: trasformazione di una parte dei vecchi ricercatori in associati. Futuro e Libertà avrebbe poi ottenuto l'abrogazione dell'articolo che rende il ministero dell'Istruzione subalterno al ministero dell'Economia. "Il governo non mette la fiducia e ci ha assicurato che finanzierà il ripristino degli scatti al 50% - ha detto Fabio Granata - o ci asterremo o voteremo a favore della riforma Gelmini". In verità, sostiene il Pd, alla commissione Bilancio della Camera ci sono solo 18 milioni per gli scatti dei neoassunti. I soldi restano il problema di questo contestato decreto legge.


Continua a leggere

Manovre militari Washington-Seul Obama preme su Pechino

Le esercitazioni congiunte si svolgeranno domenica nel Mar Giallo e coinvolgeranno la portaerei americana George Washington. Impegno comune Usa-Cina per la denuclearizzazione della penisola

SEUL - Dopo l'attacco delle forze di Pyongyang 1 a un'isola sudcoreana, il presidente americano Barack Obama e il leader di Seul Lee Myung-bak hanno concordato di "innalzare il livello di preparazione" e di tenere operazioni militari congiunte. La decisione è stata presa in una conversazione telefonica tra i due capi di Stato. Le manovre si svolgeranno domenica nel Mar Giallo, lungo la costa occidentale della penisola coreana, proprio dove ieri è avvenuto l'attacco, e coinvolgeranno la portaerei Usa George Washington. 

Continua a leggere

Berlusconi striglia i suoi e in serata scenata a "Ballarò"

Il presidente del Consiglio in una nota: "Affronterò le questioni all'interno del Pdl ma invito tutti al senso di responsabilità, alla sobrietà, al rispetto dei nostri militanti e dei nostri elettori". Due giorni di mobilitazione per l'11 e il 12 dicembre. Poi, sui rifiuti, chiama in diretta Floris e lo attacca: "Promesse mantenute, siete dei mistificatori"

 


ROMA - Una mobilitazione per l'11 e il 12 dicembre con raccolta di firme a favore del governo e, probabilmente, un nuovo simbolo dopo il voto di fiducia. Su queste due direttrici si sta muovendo Silvio Berlusconi in vista della nuova fase che si aprirà dopo il voto del Parlamento, il 14 dicembre. Intanto striglia il partito, diviso e nel quale quasi ogni giorno si apre uno scontro interno. "Le questioni interne - dice - conto di affrontarle quanto prima con la consueta disponibilità a prendere in considerazione le opinioni. Nel frattempo invito tutti a senso di responsabilità, sobrietà, rispetto dei nostri militanti e dei nostri elettori che non approvano personalismi ed esibizionismi". Poi, in serata, telefona in diretta a Ballarò. Il programma affronta il tema dei rifiuti e Berlusconi vuole rivendicare l'azione del governo e le "promesse mantenute". Ma la telefonata degenera. "Siete dei millantatori", chiosa il presidente del Consiglio prima di interrompere la comunicazione.

Continua a leggere

 

martedì 23 novembre 2010

Spazzatura e tumori in Campania lo scandalo del registro che non c’è

Nella regione più devastata d'Italia non esiste l'unico strumento accettato dai tribunali per mettere in relazione le malattie tumorali con la presenza di discariche e sversatoi abusivi

Il registro dei tumori della regione Campania non è mai stato attivato. Per le strade di Terzigno ancora oggi la gente scende in strada in protesta contro l’apertura di una nuova discarica, ma nella regione dell’infinita emergenza rifiuti e degli sversamenti abusivi di fanghi tossici dimostrare una correlazione tra malattie e inquinamento non è possibile.

La scoperta del vuoto è merito di un meticoloso lavoro di ricerca fatto da Vittoria Operato, avvocato e consulente giuridico dell’Isde (Associazione Internazionale Medici per l’Ambiente). Uno strumento come il registro dei tumori è fondamentale per mettere in relazione, attraverso studi ufficiali, gli incrementi di casi di cancro con l’esposizione a ipotetici fattori di rischio.


In altre parole, senza il registro è impossibile stabilire una relazione, valida in tribunale, tra un’impennata di tumori su un certo territorio e la presenza nei paraggi di una discarica o di un sito di smaltimento di rifiuti tossici.

...

Continua a leggere

Acqua, troppo arsenico dal rubinetto «I comuni rispettino le norme Ue»

Parla l'esperto del dipartimento Ambiente dell’Istituto Superiore di sanità

Un centinaio, quasi tutti nel Lazio, dovranno adeguarsi a 20 microgrammi per litro

 ROMA - «Nessuna emergenza legata all’acqua di rubinetto. La situazione è sotto controllo e non ci sono rischi per la salute». Massimo Ottaviani, esperto del dipartimento Ambiente dell’Istituto Superiore di sanità, ridimensiona l’allarme causato da concentrazioni di arsenico superiori ai livelli stabiliti dall’Ue nelle acque di alcuni Comuni italiani, un centinaio, quasi tutti nel Lazio. Martedì il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha annunciato di aver trasmesso alle amministrazioni che hanno sforato i limiti una circolare dove si comunica che l’Ue ha respinto la richiesta di deroga. Tutti dovranno rispettare il limite di 20 microgrammi di arsenico per litro (quello indicato nella normativa è di 10 microgrammi, dunque è stato concesso un innalzamento). 

Continua a leggere

 

 

Fincantieri, in Liguria 541 in cassa integrazione

La Fiom Cgil ha espresso forte preoccupazione che il lungo ciclo di cassa integrazione negli stabilimenti di Fincantieri annunciato stamani a Roma dall’azienda «porti a lungo andare a dichiarazioni di esuberi».
In Liguria la cassa integrazione interesserà per tutto il 2011, 218 lavoratori del cantiere di Riva Trigoso e 323 di quello di Sestri Ponente. Nell’immediato - si legge in un comunicato - i sindacati hanno chiesto a Fincantieri, che però non ha accettato, di considerare comunque l’ipotesi dei contratti di solidarietà che, «meglio della cassa integrazione riescono a tutelare il reddito dei dipendenti vista anche la prospettiva di dover rimanere in cassa integrazione per moltissimo tempo». 

Continua a leggere

Tg3, Rifiuti. La Russa in difficoltà, si da alla fuga pur di non rendere conto ai cittadini del fallimento del Governo


Dopo la puntata di "Vieni via con me", anche Linea Notte, condotto dalla direttrice Bianca Berlinguer, si occupa dello scandolo rifiuti e delle difficoltà interne della maggioranza. Ospite fra gli altri il Ministro La Russa.

Il Ministro dopo aver avuto la possibilità di dare la sua versione dei fatti sulla crisi, rifiuta di far parlare il direttore di Europa, semplicemente perchè ha un punto di vista diverso dal suo.
Con un gesto vigliacco e di persona debole decide quindi di alzarsi dalla trasmissione impedendo di fatto la possibilità di approfondire l'argomento, lasciando gli spettatori con tutti i dubbi.


Continua a leggere

Il video

Un altro record per Fazio e Saviano Quasi dieci milioni davanti alla tv


ROMA - Terza puntata 1 e terzo record per Vieni via con me, la trasmissione di Fabio Fazio e Roberto Saviano su Raitre: 9,7 milioni di persone hanno visto il programma, con uno share medio del 31,6%. Si tratta di un nuovo primato per la terza rete da quando esistono le rilevazioni auditel. In particolare, la trasmissione ha superato gli 11 milioni di telespettatori durante il primo intervento di Saviano sulla situazione dei rifiuti in Campania e ha toccato i 10 milioni 500mila con l'intervento del ministro dell'Interno Roberto Maroni.

Una performance d'ascolto straordinaria, che premia il programma anche in virtù dell'attesa suscitata dall'annunciato passaggio in trasmissione di Maroni. Il ministro dell'Interno avrebbe dovuto leggere un elenco, ma non è andata proprio così: Maroni non si è limitato a leggere i nomi dei superlatitanti catturati e le cifre sui beni sequestrati alla criminalità organizzata, già ampiamente reclamizzati dal ministro in altre trasmissioni successive alla polemica con Saviano 2, ma si è prodotto anche in un minicomizio a difesa degli amministratori locali della Lega. E ha chiuso indicando anche storicamente nel federalismo un'arma contro le mafie.


L'elenco di Corrado Guzzanti

Continua a leggere

Berlusconi e le tasse. Diminuirle? macchè, pronta una stangata per sanare i conti pubblici


Giù le banche, ma con prudenza. Il crollo in borsa delle banche irlandesi sta pesando sui titoli degli istituti bancari europei, anche se non siamo ancora lontani da fenomeni di panic selling. Le banche italiane perdono intorno all’1-1,5%, mentre i gruppi bancari inglesi, i più esposti, insieme alle banche tedesche, al debito irlandese, perdono intorno al 2%. Ma la tranquillità è solo apparente. Anche perché il salvataggio dell’Irlanda rischia di far esplodere, invece che alleviare, la crisi del debito europeo.

Gli investitori si stanno chiedendo chi sarà il prossimo della lista ad aver bisogno di aiuto. E tutti puntano il dito sul Portogallo.


Continua a leggere

Nuova Zelanda, 29 in trappola in miniera Le speranze si affievoliscono

La polizia per la prima volta ammette: «Potrebbero non essere sopravvissuti»

Dramma nella miniera di carbone di Pike River: ancora impossibile tentare un salvataggio

MILANO - La polizia neozelandese ha ammesso per la prima volta che i 29 minatori intrappolati sottoterra da venerdì scorso nella miniera di carbone di Pike River potrebbero non essere sopravvissuti all’esplosione di gas. Il comandante di polizia Gary Knowles ha dichiarato lunedì che i soccorritori sono pronti a ogni eventualità «e ci stiamo preparando alla possibilità che siano morti dopo quanto successo sottoterra». 

Continua a leggere

Phnom Penh, panico sul ponte almeno 345 i morti nella calca

Cambogia

Il sito della Cnn: "Polizia ha usato idranti". Forse una scarica elettrica ha colpito alcune persone e la folla, presa dal panico, si è riversata su un ponte per fuggire, scontrandosi con chi invece arrivava. Si festeggiava la Festa dell'Acqua

PHNOM PENH - In un attimo un moto di paura, senza apparente motivo, e la festa religiosa si trasforma in una ressa mortale. Accade a Phnom Penh, capitale della Cambogia, dove è salito a 345 il bilancio - destinato a crescere - delle vittime della calca su un ponte che collega l'isola di Koh Pich alla città. Oltre 440 persone sono rimaste ferite. Così, la tradizionale Festività dell'Acqua si è trasformata, proprio alla fine dei festeggiamenti, in una tragedia.

Continua a leggere

La città schiacciata dalla "monnezza" ecco il fallimento del piano rifiuti

Diecimila tonnellate in tutta la provincia. Il flop di discariche e termovalorizzatori promessi dal governo di CONCHITA SANNINO 

 

 
NAPOLI - Indietro tutta, verso il fallimento più clamoroso. Gli scorci di Napoli lo raccontano senza filtri, come sempre con le sue ferite. Ma, ancora una volta, è un territorio vastissimo e senza voce, l'intera provincia a soffocare sotto la stessa coltre. Le strade che costeggiano il centro antico o quelle che portano al Museo dell'eccellenza archeologica, via Toledo come Santa Teresa degli Scalzi, come i paesoni di Giugliano o San Giorgio, o le stradine che finiscono agli Scavi di Ercolano. Tutto sepolto da nuova lava: immondizia.

Continua a leggere

"Napoli pattumiera del nord la camorra guadagna 20 miliardi"

Berlusconi ha detto 7 volte che l'emergenza era finita. Ma la Campania è invasa dalle ecoballe. Ci vorranno 56 anni per smaltirle tutte. Problemi dal '94. Un'incapacità pagata 780 milioni l'anno, 8 miliardi in 10 anni di ROBERTO SAVIANO 

IL MONTE più alto d'Europa è il Monte Bianco: 4810 metri. Il più alto del mondo è l'Everest, con i suoi 8848 metri. Ma se noi immaginassimo una montagna fatta con i rifiuti illegali supererebbe la somma dei due: qualcuno ha calcolato che avrebbe una base di tre ettari e sarebbe alta più di 15mila metri. Quest'immensa mole è una preziosa fonte di reddito per la criminalità organizzata.

Continua a leggere

lunedì 22 novembre 2010

ROBERTO SAVIANO la questione rifiuti Vieni via con me 22/11/2010 1 parte

Spettacolo in sciopero contro tagli alla cultura

Grande giornata di sciopero oggi per l’intero settore dello spettacolo contro i tagli a risorse e occupazione nel settore. Nello specifico, lo sciopero generale è “contro i tagli nella Finanziaria 2011, contro l’immobilismo sulle necessarie riforme di sistema per salvaguardare l’occupazione e per lo sviluppo dei settori”, come si legge in una nota di Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil, Flda, Fai, Unda.
Si asterranno dal lavoro per l’intera giornata i lavoratori della musica, del teatro e del cinema, che chiedono tra le altre cose l’approvazione della legge sulla tutela sociale dei lavoratori dello spettacolo, di riportare il Fus (Fondo unico per lo spettacolo) 2011 almeno al livello del 2008 cioè 450 milioni di euro, la conferma del rifinanziamento per il prossimo triennio degli incentivi fiscali, i rinnovi dei contratti collettivi nazionali delle fondazioni lirico-sinfoniche e dei teatri di prosa e della produzione cinematografica.

Tevere sorvegliato speciale

A causa del maltempo e delle piogge Incessanti in questi giorni il livello dei due fiumi della Capitale, Tevere e Aniene, è tornato a salire, come già successo nel 2008. Per questo, dalla sala operativa della questura, sono stati intensificati i pattugliamenti lungo le strade che costeggiano i fiumi mentre, a seguito dell'allerta della Protezione civile per l'innalzamento del livello delle acque LEGGI L'ARTICOLO

Il video

Blindato simbolo Pdl Non si usa senza Fini

Berlusconi non potrà utilizzarlo senza Fini. Secondo ufficio marchi Ue titolare e' il premier


ROMA - "Dicono che Berlusconi stia preparando un nuovo partito per rinnovarsi in vista del voto. Comprendiamo la sua esigenza, anche perché il nome e il simbolo del Pdl sono in comproprietà con Fini e non potrà utilizzarli". Lo afferma in una nota il capogruppo di Futuro e Libertà Italo Bocchino, che sottolinea come "dal 17 maggio scorso" anche il nome "'il vero centrodestra' è stato registrato da noi all'ufficio marchi e brevetti di Roma".

'Napoli come due anni fa' Ue:manca piano su rifiuti

Iniziata la verifica degli ispettori europei Quirinale: mai ricevuto testo del decreto legge


''Dopo due anni la situazione non e' molto diversa. I rifiuti sono per le strade, non c'e' ancora un piano di trattamento e gestione della differenziata''. E' quanto ha detto il capo degli ispettori Ue, Pia Bucella, che e' da oggi a Napoli per fare il punto sulla gestione del ciclo dei rifiuti.

"Dobbiamo garantire che la nuova direttiva sui rifiuti che entra in vigore il 12 dicembre prossimo e che l'Italia ha già recepita sia pienamente rispettata". Ha detto il capo degli ispettori Ue parlando con i giornalisti a Napoli al termine della prima sessione dei lavori nel corso della quale hanno incontrato l'assessore all'Ambiente della Regione Campania, Giovanni Romano.