mercoledì 30 novembre 2011

Cemento per il "lato b" arrestato

Degli impianti di cemento per arrotondare le curve del fondoschiena. E' l'intervento assurdo a cui si è sottoposta una donna della Florida che voleva fare la ballerina in un nightclub e che, cercando di risparmiare per un'operazione di chirurgia estetica, si è messa nelle mani di Oneal Ron Morris, un transgender che si spacciava per medico e che aveva già sperimentato la cura per "forme scultoree" sul proprio corpo. La donna si è così sottoposta a una sessione di applicazioni sottocutanee di una miscela di cemento, olio e sigillante per riparare i pneumatici bucati.

Continua qui

Tangente da 100 mila euro, arrestato vicepresidente del consiglio lombardo

Dieci arresti per corruzione  e traffico di rifiuti illeciti: tra loro Franco Nicoli Cristiani (Pdl) e un dirigente Arpa. Sequestrati due cantieri "Brebemi", l'autostrada Brescia- Bergamo- Milano

Milano
Il vicepresidente del Consiglio della Regione Lombardia, il 68enne bresciano Franco Nicoli Cristiani (Pdl), è stato arrestato all'alba dai carabinieri di Brescia. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip Bonamartini nell'ambito di un'inchiesta per una presunta tangente da 100 mila euro.

Continua qui

 

Il killer norvegese malato di mente, non punibile

Anders Breivik non è legalmente responsabile della strage che ha compiuto il 22 luglio ad Oslo e nell'isola di Utoya perché non è sano di mente. Il rapporto degli psichiatri.

Continua qui

Vitalizi, passaggio al contributivo dal 2012 e requisiti minimi di età per ricevere assegno

La stretta sul riassetto del sistema previdenziale di deputati e senatori decisa dopo un incontro a Montecitorio tra il ministro del Welfare, Fini e Schifani. La scorsa settimana il consiglio di presidenza di palazzo Madama aveva votato l'abolizione degli assegni che scattano automaticamente dopo cinque anni di mandato

 

ROMA - Decisa la riforma del sistema previdenziale di deputati e senatori. A partire dal primo gennaio del 2012 ci sarà il passaggio al contributivo. Per ricevere l'assegno, serviranno almeno 60 anni se si è accumulata più di una legislatura in Parlamento. Almeno 65 per chi ha alle spalle un solo mandato.

La decisione dopo un vertice tra il presidente del Senato, Renato Schifani, quello della Camera, Gianfranco Fini, e il ministro del Welfare, Elsa Fornero sul nodo del riassetto del sistema previdenziale dei parlamentari. Riunione cui hanno partecipato anche i questori di Senato e Camera. La scorsa settimana il consiglio di presidenza di palazzo Madama aveva deciso la loro abolizione 1, ma solo per gli eletti nella prossima legislatura. "Perché è impossibile toccare i diritti acquisiti", questa la spiegazione. Un analogo provvedimento era stato presentato, nelle scorse settimane, anche alla Camera. Era, quindi, solo questione di giorni l'abbandono del sistema retributivo per i senatori con più legislature alle spalle, 'salvati' dalla riforma Dini del 1995.

 

 

Continua qui

L'Europa promuove il piano anticrisi di Monti Il presidente del Consiglio: «E' andata bene»

I ministri delle Finanze della Ue hanno discusso del caso italiano sulla base del rapporto del commissario Rehn

MILANO - «E' andata molto bene». Questo lo stringato giudizio del presidente del Consiglio italiano Mario Monti al termine della riunione dell'Eurogruppo che ha esaminato martedì sera a Bruxelles il «caso Italia» sulla base del rapporto sullo stato della nostra economia presentato dal Commissario Ue Olli Rehn. Più loquaci altri protagonisti dell'incontro. Lo stesso Rehn ha sottolineato che «il governo italiano assumerà le necessarie decisioni per arrivare al pareggio di bilancio nel 2013 così come convenuto con i partner» Ue.

Continua qui

martedì 29 novembre 2011

Istat: retribuzioni ferme a ottobre Si allarga il divario con l'inflazione

La forbice tra gli incrementi degli stipendi e l'aumento del costo della vita tocca i livelli massimi dal 1997. Parte della colpa è del mancato rinnovo dei contratti di lavoro: 31 su 47 sono scaduti, in media da oltre 22 mesi

 

MILANO - Nel mese di ottobre l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie registra una variazione nulla rispetto al mese precedente e un incremento dell'1,7% rispetto a ottobre 2010. Lo rende noto l'Istat. Nella media del periodo gennaio-ottobre 2011, aggiunge la nota, l'indice è cresciuto dell'1,8% rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente. Ma ciò che colpisce è che cresce la forbice tra l'aumento delle retribuzioni contrattuali orarie (+1,7%) e il livello d'inflazione (+3,4%), toccando una differenza pari a 1,7 punti percentuali. Il precedente record era a 1,3 punti percentuali. Si tratta del divario più alto almeno dal 1997. E' quanto risulta dal confronto dei dati Istat.


Continua qui

Balduina, cede il freno camion travolge due donne

Le vittime, due sessantenni, una disabile e la sua accompagnatrice, stavano uscendo dal supermercato percorrendo una rampa in discesa quando sono state investite dal mezzo pesante che stava scaricando merce. Nel 1998 l'autista era stato condannato per omicidio colposo dopo un incidente stradale.

 

Due donne sono morte in via Elio Donato, nel quartiere Balduina a Roma, dopo essere state travolte da un camion. E' accaduto intorno alle 13 e 30. Il camion che le ha investite era fermo davanti al civico 27 nel parcheggio di un supermarket per effettuare lo scarico merce: il freno avrebbe ceduto e il furgone le ha investite. Per entrambe non c'è stato niente da fare


Continua qui

Tassa su cani e gatti: la bufala viaggia su Facebook

Ma gli animali domestici sono già considerati un "bene di lusso".

 

Giulia Nitti
Inutile prendersela più di tanto. Il post che gira sui social network è solo una “catena di Sant’Antonio”, o una bufala, una presa in giro. Il problema è che il messaggio ha fatto presa, e continua a girare e a essere incollato sulle bacheche di migliaia di internauti. Perché il tema è di quelli che colpiscono: una tassa in arrivo sugli animali domestici. Secondo il messaggio sarebbe il governo Monti - il governo “tasse ed equità” - ad averla studiata, perché cani, gatti e affini sono ormai entrati apieno titolo nella categoria dei beni di lusso. E in quanto “beni per ricchi”, vanno tassati.

"Causerà abbandoni"

Giunto alle conclusioni, il messaggio diventa terroristico: “La ringraziamo, professor Monti, perchè in questo modo, lei sarà complice dell’aumento degli abbandoni, delle uccisioni, e della sofferenza di tante povere bestie, che o saranno abbandonati da chi non può permettersi ulteriori spese, o che non verranno mai e poi mai adottati da un canile”.






Continua qui 

TASSA SUI CANI, LA PROPOSTA È DEL PDL: "BALZELLO DA 10 A 30 EURO"

 

Monti: 'Squadra snella e forte, governo sarà trasparente'

Cerimonia di giuramento dei sottosegretari: 'Impegno per uscire da situazione molto difficile' 

ROMA - "Se faremo un buon lavoro aiuteremo l'Italia ad uscire da un momento difficile". Questo l'auspicio espresso dal presidente del Consiglio Mario Monti ai neo sottosegretari al termine del loro giuramento, in un breve discorso in cui, seppur con il suo solito tono compassato, ha risposto a tutte le polemiche, come quella di un conflitto di interessi da parte di alcuni membri del governo. Monti ha ammesso di aver impiegato "più tempo del consueto" per scegliere i sottosegretari, ma ciò non è avvenuto per la sua indecisione, come hanno accusato alcuni giornali, ma per la "condizione di emergenza" che lo ha portato a essere impegnato "di giorno e anche di notte" nei contatti con i partner europei e nella elaborazione delle "linee di una complessa politica economico-sociale" che sarà varata il 5 dicembre. Comunque Monti è soddisfatto della nuova squadra, "snella e forte", che ha "la cifra della competenza".

Continua qui

Allarme cellulari: "Proteggete i bimbi"

Il Consiglio Superiore di Sanità: "Non dimostrato alcun rapporto di causalità esposizione-tumori,
ma vale il principio precauzione"

Roma
Ad oggi, non ci sono prove certe sul fatto che l’uso dei cellulari sia in qualche modo collegato all’insorgenza del cancro, tuttavia «non si può escludere l’esistenza di causalità» tra esposizione da cellulari e tumori «quando si fa un uso molto intenso del telefono cellulare». Il nuovo monito arriva dal Consiglio superiore di sanità (Css) che, in un parere, invita ad applicare soprattutto per i bambini «il principio di precauzione, che significa anche l’educazione ad un utilizzo non indiscriminato, ma appropriato, quindi limitato alle situazioni di vera necessità, del cellulare».

Continua qui

 

Il Tg5 stacca il Tg1: 5 punti di share Bufera su Minzolini: "Ora si dimetta"

La Rai forse chiude 90° minuto. Parte il canale all news Mediaset

Roma
È di nuovo bufera sul Tg1. Ma il direttore Augusto Minzolini rimanda al mittente le critiche sul calo degli ascolti del suo tg - che ieri ha avuto un record negativo con il 16,07% di share contro il 20,39% del Tg5 - e dice io non lascio.

Continua qui

 

Il suicidio assistito di Lucio Magri l'addio ai compagni: "Ho deciso di morire"

Il fondatore del Manifesto morto in Svizzera ha deciso tutto con lucidità; dalla fine alla sepoltura vicino alla sua Mara. Gli amici hanno tentato di dissuaderlo ma lui era depresso per la morte della moglie

 

E ALLA FINE la telefonata è arrivata. Sì, tutto finito. Ora si rientra in Italia. Alle pompe funebri aveva provveduto lo stesso Lucio Magri, poco prima di partire per la Svizzera. Era il suo ultimo viaggio, così voleva che fosse. Non ce la faceva a morire da solo, così il suo amico medico l'avrebbe aiutato. Là il suicidio assistito è una pratica lecita, anche se poi bisogna vedere nei dettagli, se ci sono proprio le condizioni. Ma ora che importa? Che volete sapere? Non fate troppi pettegolezzi, l'aveva già detto qualcun altro ma in questi casi non conta l'originalità.


Continua qui

 

Eutanasia, almeno tre italiani al mese vanno a morire nelle cliniche in Svizzera

 

 

lunedì 28 novembre 2011

Uccise 7 anziani, preso serial killer "Angelo della morte" colpiva in ospizio

Li avrebbe sterminati in pochi mesi nella casa di riposo dove lavorava come infermiere

Roma
Avrebbe ucciso 7 anziani in una casa di riposo a Roma: 5 uomini e 2 donne sterminati in meno di un anno, dal gennaio all'ottobre 2009. Il presunto serial killer di anziani, già ribattezzato «Angelo della morte», è in carcere: gli agenti della squadra mobile capitolina, guidati da Vittorio Rizzi, stanno notificando un'ordinanza di custodia cautelare ad Angelo Stazzi. Secondo l'accusa, avrebbe ucciso con psicofarmaci e insulina i 7 anziani nella casa di riposo Villa Alex, di Sant'Angelo Romano, dove lavorava come infermiere.

Continua qui

 

Massacro di Novi, il padre di Omar assale un carabiniere

Alessandria - Maurizio Favaro, il padre di Omar, il ragazzo che nel 2001 uccise a coltellate, insieme con la fidanzata di allora, Erika, la mamma e il fratellino di lei, è stato ricoverato questa mattina nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Novi Ligure dopo aver aggredito un carabiniere.

Fonte

Berlusconi: 'Alleanza con Lega è solida' Calderoli lo gela: 'Non esiste più'

Ex premier: 'Io lavorero' dietro le quinte. Resteremo in campo, combattere uniti'

VERONA - Silvio Berlusconi sceglie il palcoscenico della convention dei Popolari Liberali di Carlo Giovanardi come 'prima uscita' dopo le dimissioni da premier e la nascita del governo Monti. E rilancia l'alleanza nazionale con Lega ricevendo però un 'niet' dal Carroccio.
Roberto Calderoli risponde a stretto giro di posta al Cavaliere e lo gela chiarendo che questa intesa non "esiste più". Per il futuro - aggiunge - tutto dipenderà dalla posizione che il pdl assumerà rispetto alle decisioni che prenderà il governo dei Professori.

Continua qui

 

ANIMALI DELL'ALTRO MONDO

Si chiamano scoiattolo grigio, tartaruga azzannatrice, pesce siluro, gambero killer, cozza zebrata. Sono le specie alloctone che negli ultimi vent'anni la moltiplicazione dei viaggi, la globalizzazione  e il cambio climatico hanno portato in Europa. Creano gravi danni economici ma le forze per contrastarli sono esigue

Continua qui

Moody's lancia l'allarme euro "Nella Ue possibili default multipli"

L'agenzia avverte i governi dell'Unione: "La rapida escalation dei problemi del debito delle banche mette a rischio il rating dei Paesi europei". Lo scenario prende in seria considerazione anche la possibile uscita di alcuni Stati dalla moneta comune

 

NEW YORK - Le probabilità di più default fra i paesi dell'area euro "non sono più insignificanti". E "una serie di default aumenterebbe significativamente la possibilità che uno o più paesi, oltre al default, escano da Eurolandia". L'allarme è dell'agenzia internazionale di rating Moody's che in uno speciale report sull'Europa sconvolta dalla crisi del debito affonda il coltello nella piaga e spiega che nelle ultime settimane le probabilità di uno scenario negativo per l'area euro sono aumentate con "l'incertezza politica in Grecia e in Italia e il peggioramento delle prospettive economiche". L'agenzia avverte: in assenza di misure che nel breve termine stabilizzino i mercati, le valutazioni sui paesi dell'area euro e dell'Unione Europea potrebbero essere riviste.  Moody's prevede di completare la revisione dei rating dell'area nel primo trimestre 2012.


Continua qui

domenica 27 novembre 2011

Saponara, recuperata la terza vittima. La conduttrice: ''Come sta?''

Drammatica gaffe di Miriam Leone a 'Unomattina in famiglia' su RaiUno: un pompiere in collegamento da Barcellona Pozzo di Gotto annuncia il ritrovamento del terzo disperso.  La conduttrice domanda: ''Come sta?''. Incredulo il vigile del fuoco, gelo in studio.

Il video

Italiana uccisa a New York, tre pugnalate in casa

Rita Morelli, abruzzese, aveva 36 anni. Era nella Grande Mela da 5 anni e studiava all'Hunter College

NEW YORK - Viveva da cinque anni a New York, dove studiava all'Hunter College e si sarebbe laureata il prossimo anno. Rita Morelli, 36enne di Pescara, e' stata trovata morta nel suo appartamento a New York, nel quartiere di East Harlem, la sera del Giorno del Ringraziamento: e' la prima italiana in piu' di 20 anni, secondo quanto dichiarato dalla polizia, che viene uccisa a New York. La ragazza e' stata uccisa con tre pugnalate, due al petto e una alla gola.

Continua qui

Naufragio a Brindisi, recuperato terzo cadavere

Sono 43 i migranti soccorsi, almeno una trentina i dispersi


BRINDISI - A circa 18 ore dall'avvio delle ricerche in mare e per terra, è salito a tre il numero delle vittime accertate del naufragio - avvenuto ieri sera sul litorale di Torre Santa Sabina, nel brindisino - di una barca a vela con la quale alcune decine di asiatici tentavano di approdare clandestinamente sulle coste pugliesi. Il corpo della terza vittima è stato trovato intorno a mezzogiorno dai sommozzatori dei vigili del fuoco che continuano a perlustrare la costa frastagliata.

Continua qui

sabato 26 novembre 2011

Messina, recuperata la terza vittima sms e banche, ecco come donare

Gli sfollati sono 830. Il ministro Cancellieri a Palermo per inaugurare l'Agenzia dei beni confiscati ha partecipato alla riunione del governo regionale siciliano dedicata all'emergenza maltempo. Il prefetto di Messina: "Stiamo facendo il massimo"

 

PALERMO - Stanotte i soccorritori hanno recuperato il corpo di Luigi Valla, 55 anni, terza vittima della frana che ha devastato Scarcelli, una piccola frazione del Comune di Saponara. Il corpo è stato estratto dalle macerie della palazzina dove l'uomo, che lavorava come operaio alle acciaierie di Milazzo, abitava insieme al figlio Giuseppe, 28 anni, morto insieme al padre, e alla moglie, Rosetta Arrigo, che invece è riuscita miracolosamente a salvarsi raggiungendo, attraverso il balcone, un edificio adiacente. Nello stesso immobile abitava anche il piccolo Luca Vinci, di dieci anni, pure lui travolto e ucciso dalla massa di fango e detriti che si è staccata da un costone sovrastante l'abitato.

...

Sono attive anche le sottoscrizioni bancarie per sostenere la popolazione in difficoltà. L'Arci ha aperto il conto corrente "Raccolta fondi per alluvionati del messinese", presso Banca Etica: Iban IT 38 E 05018 04600 000000 140686. Anche il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto ha istituito un fondo di solidarietà per raccogliere fondi per gli alluvionati: "Comune di Barcellona Pozzo di Gotto", "contributo di solidarietà per gli alluvionati". Il codice Iban è IT 16 Z 01030 82071 000001 328303. Conto corrente aperto anche dal Comune di Villafranca Tirrena: L'Iban è IT 34 R 02008 82640 000101 777748.


Continua qui

45590 per le popolazioni messinesi

 

 

Nuove pensioni di anzianità la riforma secondo la Fornero

Via al sistema contributivo per tutti, così si riducono le disparità padri-figli, e uscita dal lavoro solo dopo i 63 anni, con incentivi: "Finora si sono scaricati gli oneri degli aggiustamenti sulle nuove generazioni, proteggendo invece i meno giovani. Le nuove regole devono rispettare la sostenibilità finanziaria ma anche l'equità e l'attenzione ai più deboli". Ecco la proposta del neo ministro per il Welfare di ELSA FORNERO

 

L´articolo pubblicato qui in ampi stralci è stato scritto da Elsa Fornero, neoministro del Welfare, insieme a Flavia Coda Moscarola, pochi giorni prima di ricevere l´incarico ministeriale dal presidente Giorgio Napolitano. L´articolo è stato scritto da Elsa Fornero nella sua veste di docente di Economia all´Università di Torino e coordinatore scientifico del CeRP del Collegio Carlo Alberto. Flavia Coda Moscarola è ricercatrice presso il CeRP.

LA RECENTE riapertura del dibattito sulla necessità o meno di un nuovo intervento in materia previdenziale offre al Paese l'occasione  -  che questa volta, data la situazione di grave crisi in cui versa, sarebbe davvero un peccato farsi sfuggire  -  per lasciarsi alle spalle la logica degli interventi "spezzatino" e adottare finalmente un approccio più ragionato, coerente e rigoroso alla ridefinizione delle regole del principale istituto del welfare State; un approccio che abbia se non le caratteristiche della "definitività", almeno quelle dell'intervento strutturale.

 

Continua qui

Incidenti, altre tre vittime sul lavoro Napolitano: "Non sono tragiche fatalità"

Il capo dello Stato scrive al sindaco di Campello di Clitunno, nel quinto anniversario dell'incidente in cui persero la vita quattro persone: "Alcun cedimento è ammissibile nell'impegno per la sicurezza e la dignità del lavoro". Tragedia nel bergamasco per l'esplosione in una cartiera. Morti anche a Oristano e Roma

ROMA - Non si ferma il tragico conteggio dei morti sul lavoro. Oggi le vittime sono state tre. "E non si tratta di tragiche fatalità", ammonisce il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ribattendo che sul tema della sicurezza "nessun cedimento è ammissibile".

Vicino Bergamo un operaio ha perso la vita 1 all'alba, per l'esplosione di una caldaia nella cartiera in cui lavorava, la Ca-Ma di Lallio Lallio, nei pressi di Dalmine (FOTO 2). Si chiamava Rosario Spampinato, aveva 50 anni, una moglie e due figli. L'esplosione ha distrutto la fabbrica, provocando gravissimi danni. 

Continua qui

venerdì 25 novembre 2011

Al liceo di Marta Russo insegna Scattone

ROMA - ''Rispetto la sentenza della Cassazione e le normative vigenti'. Si appella alla burocrazia Tecla Sannino, la preside del liceo romano dove Giovanni Scattone, condannato in via definitiva a 5 anni e 4 mesi per l'omicidio di Marta Russo, insegna da settembre. La notizia e' riportata oggi da ''Il Fatto''.

Nello steso Liceo scientifico romano Marta Russo studio' prima di andare all'Universita' dove fu uccisa da un proiettile sparato da una finestra della Facolta' di Giurisprudenza nel maggio del 1997.
''Pur partecipando al dolore della famiglia di Marta Russo, e condividendo la perplessita' dell'opinione pubblica -spiega Tecla Sannino- in qualita' di dirigente scolastico e in qualita' di rappresentante legale dell'istituto, sono tenuta a rispettare la sentenza della Cassazione e le normative vigenti che prevedono nomine di docenti supplenti secondo le graduatorie provinciali, curate dall'Uff ambito territoriale''.

Continua qui

Una donna su 5 vittima di violenze L'Onu: "Un'ostacolo all'eguaglianza"

25/11/2011 - MANIFESTAZIONI IN TUTTA ITALIA PER LE PARI OPPORTUNITA' 

I maltrattamenti uccidono più degli incidenti stradali, l'allarme di Ban Ki Moon: "Agire subito"

Una donna su cinque è vittima di violenza. Sono numeri Onu, che lancia l’allarme nella “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”, creata nel 1999 per sensibilizzare governi, organizzazioni governative, ong, società civile e mezzi di informazione su questo fenomeno.

Continua qui

A Monterosso un mese dopo il disastro "Il paese è sparito ma siamo più uniti"

Le Cinque Terre in emergenza: "Vivere sotto una tenda ci ha fatto riscoprire la solidarietà". Le scuole restano inagibili, gli studenti ogni giorno devono compiere un viaggio. Nelle case non c'è ancora il gas e il "ristorante d'emergenza" è la nuova piazza

di JENNER MELETTI

MONTEROSSO - La maestra Marina Gargani è brava ma ai suoi ragazzini di terza e quarta elementare non riesce a dare tutte le risposte. "Maestra, quando torneremo nella nostra scuola? Qui non si sta male ma non c'è l'aula di informatica, non c'è la palestra per la ginnastica...". La maestra si era informata in Comune e fino all'altro giorno rispondeva: "Mi hanno detto che dopo Natale tutto tornerà come prima". Ma adesso, quando arrivano le domande dei bambini, è meglio cambiare discorso. "Non credo - dice il sindaco Angelo Betta - che riusciremo a riaprire le elementari e le medie prima del prossimo anno scolastico. Per sedersi ai nuovi banchi di scuola, gli scolari e gli alunni debbono prendere un pulmino o il treno, ma almeno hanno trovato una sistemazione. Per i torrenti e le frane siamo invece in piena emergenza: se non interveniamo subito, rischiamo l'alluvione già alla prossima pioggia". Il pullman delle 8 del mattino, per i 45 bambini delle elementari, è comunque un'avventura. Si ride e si scherza. Si sale su, verso un istituto religioso, il padre Semeria. Banchi singoli per i più piccoli, grandi tavoli scuri per i più grandi. Il più felice di tutti è Marco, che è appena stato interrogato e ha preso 10.

Continua qui

Tassa sugli animali una bufala, l'ira del web

Tutto è iniziato ieri, quando i social network sono letteralmente impazziti alla notizia di una possibile tassa sui nostri amici a quattro zampe. Su Facebook e twitter hanno iniziato a rimbalzare messaggi come questo:

"CI MANCAVA SOLO QUESTA: Il governo Monti sta emanando nuove leggi da approvare, una tra le quali la legge sugli animali domestici. Ogni famiglia dovrà pagare una tassa su ogni animale domestico in quanto il signor Monti li definisce BENI DI LUSSO, non beni affettivi. La ringraziamo, professor Monti, perché in questo modo lei sarà complice dell’aumento degli abbandoni, delle uccisioni e della sofferenza di tante povere bestie, che o saranno abbandonati da chi non può permettersi ulteriori spese, o che non verranno mai e poi mai adottati da un canile. COPIA E INCOLLA"

Un perfetto esempio della catena di Sant'Antonio che ha invaso  ieri la Rete. 


...

Continua qui

Violenza sulle donne: a Genova 250 richieste d’aiuto all’anno

Genova - «Raccogliamo molte richieste, nell’anno sono circa 250 le donne genovesi che vengono nel nostro centro, cercando una risposta per uscire dal tunnel della violenza». A parlare ai microfoni di Radio19, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è Giuseppina Rum, presidente del Centro antiviolenza dell’Udi, l’Unione donne in Italia, di Genova.
Il percorso, però, è lungo e molto doloroso: «Il primo approccio è telefonico - spiega Rum. Ma poi, solitamente, c’è sempre un ripensamento. La donna spesso è bloccata, oltre che da condizionamenti affettivi, da problemi economici, che diventano più difficili da superare se si hanno figli piccoli a carico».
I dati che riguardano le donne che subiscono abusi e maltrattamenti sono impressionanti: In Italia una donna su tre tra i 16 e i 70 anni è stata vittima nella sua vita dell’aggressività di un uomo. Sei milioni 743 mila quelle che hanno subito violenza fisica e sessuale, secondo gli ultimi dati Istat. E ogni anno vengono uccise in media 100 donne dal marito, dal fidanzato o da un ex: «La violenza è trasversale a tutte le classi sociali - ancora a Radio19 Giuseppina Rum, presidente del Centro antiviolenza dell’Udi - è sbagliato pensare che episodi del genere avvengano in contesti di forte disagio. L’uomo “maltrattante” medio ha 40-50 anni, un lavoro a tempo indeterminato, cultura media. Il classico vicino di casa, non è il mostro che si immagina».

Continua qui 

Denuncia lo stupro e finisce al Cie. Storia di Adama, donna e clandestina

Visco: i salari dei giovani come quelli di decenni fa

Catania - «I salari di ingresso nel mercato del lavoro sono oggi in termini reali su livelli pari a quelli di alcuni decenni fa». Lo spiega il governatore di Bankitalia Ignazio Visco secondo cui i giovani «che si affacciano oggi sul mercato del lavoro sembrano esclusi dai benefici della crescita del reddito occorsa negli ultimi decenni».
Secondo il governatore «innalzare il potenziale di crescita richiede interventi ad ampio spettro. Tra questi, una riforma degli istituti di governo dell’economia per stimolare l’attività d’impresa e l’inserimento durevole nel mondo del lavoro, soprattutto delle donne e dei giovani». Visco ricorda come siano «note da tempo» le aree di intervento «più concorrenza, in particolare nei settori dei servizi protetti, un più ampio accesso al capitale di rischio, soprattutto per le imprese innovative, una regolamentazione del mercato del lavoro e un sistema di protezione sociale che, agendo congiuntamente, favoriscano la riallocazione delle risorse umane verso gli impieghi più produttivi e una giustizia civile più efficiente».

Continua qui

L'amicizia è come una droga la scoperta grazie a Facebook

Due scienziati di Oxford hanno individuato, partendo dalle relazioni che si sviluppano sul social network, il neurotrasmettitore alla base dei legami amicali. Si tratta di un'oppioide simile a quelli che normalmente vengono considerati stupefacenti. E per questo a volte ne siamo dipendenti di ELENA DUSI 

 

È INTENSA, duratura e a differenza dell'amore non serve a propagare la specie. L'amicizia è fra le emozioni più tipicamente umane, pur non essendo sconosciuta ai primati. Eppure sembra che per dare impulso al suo studio ci volesse Facebook. Ecco allora che due antropologi dell'università di Oxford sono partiti alla scoperta dei meccanismi del cervello che ci spingono a passare ore con persone da cui probabilmente non riceveremo mai un aiuto concreto, né tantomeno avremo un figlio.

 

Continua qui 

Trattativa tra Stato e mafia indagato Marcello Dell'Utri

Condannato in appello a 7 anni per concorso in associazione mafiosa, il senatore Pdl sarebbe accusato in questa indagine di violenza o minaccia a un corpo politico, amministrativo o giudiziario

 

PALERMO - Il senatore del Pdl Marcello Dell'Utri è indagato dalla Procura di Palermo nell'inchiesta sulla cosiddetta trattativa tra Stato e mafia. Condannato in appello a 7 anni per concorso in associazione mafiosa, Dell'Utri sarebbe accusato in questa indagine di violenza o minaccia a un corpo politico, amministrativo o giudiziario


Continua qui

giovedì 24 novembre 2011

Fiat, ultimo giorno a Termini Imerese. Gli operai: "Bloccheremo i cancelli"

Annunciato un picchettaggio stanotte per non fare uscire le ultime Ypsilon prodotte in Sicilia dallo stabilimento: "Da qui non ce ne andremo finché non sarà firmato un accordo che garantisca tutto il personale". Il ministro Fornero: "Le grandi imprese non possono abbandonare il paese"

dal nostro inviato EMANUELE LAURIA

TERMINI IMERESE  -  Da stasera gli operai della Fiat impediranno l'uscita delle auto dallo stabilimento di Termini Imerese. Un picchettaggio, un presidio a oltranza nel sito che chiude per sempre i battenti. L'estrema forma di protesta, decisa al termine di un'assemblea dei lavoratori davanti ai cancelli dell'azienda, nell'ultimo giorno di produzione. "Da qui non ce ne andremo finché non sarà firmato un accordo che garantisca tutto il personale", dice Roberto Mastrosimone, esponente della Fiom e storico protagonista della lotta delle tute blu di Termini.

VIDEO / L'ultimo cambio di turno a Termini



Continua qui

La donna "drogata" di Coca Cola

Anche la Coca Cola può provocare dipendenza. Lo dimostra il caso della trantaseienne inglese Claire Ayton: è andata dal dottore accusando problemi di stanchezza, di eccessiva sensazione di sete e di sovrappeso, e alla fine è emerso che il suo problema è la quantità di Diet Coke che assume. Ogni settimana, negli ultimi 10 anni, 14 bottiglie da 2 litri alla settimana. Il che equivale a 7.300 bottiglie in un decennio. Un folle record che ha sicuramente danneggiato la sua salute (immagini IberPress)

Le foto

Delitto di Garlasco, la difesa di Stasi "L'accusa ha pilotato l'ora della morte"

Gli avvocati dell'ex bocconiano accusato per la morte di Chiara Poggi, assolto in primo
grado, replicano alle accuse mosse in appello. E annunciano un memoriale di 500 pagine

 

La difesa di Alberto Stasi, imputato in appello a Milano per l'omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, ha sostenuto in aula che l'accusa ha dato più volte una versione diversa sull'ora della morte della ragazza per far combaciare questo elemento con la colpevolezza del giovane. Il professor Angelo Giarda, che assieme al collega Giuseppe Colli ha cominciato l'arringa difensiva, ha fatto notare alla Corte d'assise d'appello come sia i pm di Vigevano sia ora il sostituto procuratore generale Laura Barbaini hanno modificato l'orario della morte di Chiara Poggi, dando in un certo qual modo versioni contrastanti. I primi hanno collocato la morte della ragazza tra le 9.12 e le 9.35 del 13 agosto 2007, oppure dopo le 12.46. Il pg lo ha collocato fra le 9.12 e 9.35, invece, sostenendo che l'aggressione è avvenuta in pochissimi minuti.

Il pg: "Stasi va condannato a trent'anni"

 

Continua qui

Miracolo nel fango E' viva la ragazza dispersa


maltempo_0
 23 novembre 2011 -  Miracolo nel fango a Saponara. E’ stata ritrovata viva la ragazza di 24 anni data per dispersa dopo la frana che ha devastato ieri il piccolo centro tirrenico in provincia di Messina.
I vigili del fuoco di Messina hanno tratto in salvo due donne: una delle due era stata data per dispersa. L’altra persona è una signora di 50 anni. Le due donne sono state recuperate all’interno di un’abitazione di Saponara con il fango che arrivava loro al collo. La ragazza è ricoverata in un ospedale della zona.

Continua qui 

Alluvione Messina: le foto aeree del disastro

 

'L'acqua del Sud non si vede', in Rete e' polemica

 

 

In 9 anni ha lavorato solo 6 giorni

Bologna: la donna, di 45 anni, lontana dal lavoro per lunghi periodi di malattie ed assenze per maternità di fatto mai avute

BOLOGNA - Diceva di essere di essere laureata e di lavorare come psicologa al Sant'Orsola di Bologna. Diceva di aspettare un bambino e di temere che la gravidanza fosse a rischio, raccontando di un precedente aborto e di alcune recenti emorragie. Tutto falso, o quasi: non era una psicologa e non era nemmeno incinta, ma per anni Silvia S., bolognese di 44 anni, è riuscita ad abbindolare medici, consultori, l'Inps e soprattutto il suo datore di lavoro: il Policlinico Sant'Orsola, per il quale da metà degli anni '90 faceva l'operatrice socio-sanitaria. 

Un castello di dichiarazioni e autocertificazioni fasulle, mescolate a documenti sanitari autentici, che le hanno permesso di lavorare solo sei giorni negli ultimi nove anni di servizio: due giorni nel 2002 e quattro giorni nel 2004. Un vero record di assenze, tra malattie forse vere (una dermatite da contatto con agenti chimici contratta sul lavoro) e due maternità completamente inventate. Due "figli mai nati",

...
Continua qui

Vola spread, male Milano Flop asta Bund tedeschi

Merkel ribadisce no agli Eurobond. Attesa a Strasburgo per vertice con Monti e Sarkozy

(dell'inviato Federico Garimberti)
STRASBURGO - Mario Monti intende sedersi al tavolo dei grandi d'Europa, Germania e Francia, deciso a dare il contributo italiano alla soluzione della crisi; ma soprattutto intenzionato a spingere affinché l'Europa decida e lo faccia in fretta perché la crisi è ormai drammatica e servono risposte immediate. A Strasburgo, riferiscono fonti a lui vicine, il presidente del Consiglio intende porsi in una posizione di 'mediatore' tra Parigi e Berlino, salvaguardando da un lato l'attuale statuto della Bce (come chiede Berlino), dall'altro insistendo sui vantaggi che si avrebbero dall'introduzione degli eurobond.

Continua qui

 

martedì 22 novembre 2011

Quattordici comuni in emergenza è partita la conta dei danni

Oltre Saponara e Barcellona, situazione difficile anche a Villafranca, Rodì, Terme Vigliatore, Castroreale, San Filippo del Mela, Pace del Mela, Merì, Gualtieri Sicaminò, Spadafora, Venetico.

 

di ROMINA MARCECA Un elenco di ventitré comuni finiti sotto le frane, gli smottamenti e gli allagamenti di martedì. Campagne, contrade, case e negozi sommersi dal fango e dall'acqua. È la lista che la Protezione civile sta snocciolando in queste ore per razionalizzare gli interventi. Dei ventitré comuni, quattordici sono quelli con le criticità più urgenti. Ai primi posti ci sono Saponara, che piange le tre vittime, e Barcellona Pozzo di Gotto, devastata dall'esondazione del torrente Longaro. Ma c'è anche Rometta, dove ieri sera sono state sgomberate venti abitanti nella frazione di Sant'Andrea per allagamenti, come a Scarcelli.

Per i senzatetto arriva l'intervento della Regione. "Ho già dato mandato agli uffici di allertare i responsabili delle Ipab della provincia di Messina per mettere a disposizione della Protezione civile le strutture e dare un alloggio sicuro alle famiglie che dovessero essere allontanate dalle proprie abitazioni per motivi di sicurezza, e poter fronteggiare le immediate necessità che le popolazioni dovessero avere", ha fatto sapere ieri l'assessore regionale alla Famiglia e alle politiche sociali, Andrea Piraino, sui danni causati dal maltempo nel Messinese.

Continua qui 

Tre morti nel fango Napolitano: 'Prevenire'

 


 

Arizona, arrestata e contenta: guardate la foto segnaletica

Stranezze del mondo del crimine. La foto segnaletica di questa ragazza sta facendo il giro del web. La ragazza è stata arrestata in Arizona per guida in stato di ebbrezza e aggressione ai pubblici ufficiali. Dall'espressione nessuno penserebbe ad una criminale, complice anche la posa assunta dalla giovane quando si è messa in posa per lo scatto. Sorriso e pollici in alto come se avesse appena compiuto un atto gioioso con tanto di soddisfazione e in ogni caso da ricordare.

La foto

Delitto di Garlasco, richiesta del Pg "Stasi va condannato a trent'anni"

La stessa pena era stata chiesta in primo grado dai pm di Vigevano, ma il gup aveva assolto
l'ex studente della Bocconi. Spunta Il giallo dell'sms inviato a un amico 30 ore prima del delitto

 

Trent'anni di carcere per omicidio aggravato dalla crudeltà. E' la condanna chiesta dal sostituto procuratore generale milanese Laura Barbaini al termine della requisitoria nel processo d'appello a carico di Alberto Stasi, accusato di avere ucciso la fidanzata Chiara Poggi a Garlasco il 13 agosto del 2007. La stessa pena era stata domandata in primo grado dai pm di Vigevano, ma il gup Stefano Vitelli aveva assolto col rito abbreviato l'ex studente della Bocconi. "Rimane fermo che non c'è il movente". E' questo, secondo la difesa, uno dei passaggi trapelati della requisitoria del sostituto procuratore generale Laura Barbaini. Il pg ha collocato il delitto tra le 9.12 e le 9.35 della mattina del 13 agosto 2007.

Alberto Stasi al processo d'appello


Continua qui

Parma, toro libero in tangenziale

"Senta non so se vi hanno avvertito, ma c'è un toro libero in tangenziale". Ha quasi del comico, se non fosse stato un concreto pericolo, quel che è avvenuto nella giornata di domenica a Parma. In una giornata grigia e nebbiosa gli automobilisti che percorrevano la tangenziale si sono visti spuntare all'improvviso un toro, che ha invaso la carreggiata e bloccato il traffico. Per diversi minuti intorno alle 15,30 panico per i viaggiatori. Avvisata la polizia municipale, i vigili sono arrivati nell'intento di allontanarlo. Un parmigiano ha immortalato la scena con il suo telefonino e il video è subito finito in rete. L'automobilista è rimasto letteralmente bloccato dal toro che si è piazzato davanti alla sua auto. "Ho provato a scendere ma era un po' minaccioso.." spiega l'autore del video


La Russa insulta Celestini: ''E lui chi è? Tony Coglione?''

Durante il programma 'In onda' su La7, al termine del monologo surreale su Tony Mafioso e Tony Corrotto, l'ex ministro della Difesa commenta la performance di Ascanio Celestini: ''Non lo farebbero recitare neanche nell'avanspettacolo del Derby, non fa ridere nessuno, dice cose sciocche''

Il video

Un "tesoretto" nascosto di 60 miliardi nella rivalutazione delle rendite catastali

Ecco come possono cambiare le tasse sul mattone. Imu, aggiornamento dei valori, riforma degli estimi: gli interventi del governo dovrebbero basarsi sulla progressività. Gli occhi del fisco su 33 milioni di unità abitative. La sola Ici vale 3,5 miliardi di nuove entrate  di VALENTINA CONTE 

 

ROMA - Imu, rivalutazione delle rendite, riforma degli estimi. Il pacchetto casa si arricchisce di nuove ipotesi. In una parola: più tasse sul mattone. Seppur temperate da progressività ed equità. Si riparte dunque dalla proprietà per ridare fiato a lavoratori e imprese e alleggerire così Irpef e Irap.

Intanto spunta una sorpresa. Un tesoretto finora escluso da calcoli e previsioni. Vale 60 miliardi ed è nascosto negli oltre 33 milioni di unità abitative esistenti in Italia (di cui 30 intestate a persone fisiche). A tanto ammontano le tasse annue sugli immobili - Irpef, imposte indirette sui trasferimenti e Ici - che lo Stato potrebbe recuperare se aggiornasse le rendite catastali (base di calcolo di quelle imposte) e riportasse così il valore di abitazioni, pertinenze e altri fabbricati a quello di mercato. 


Continua qui

Finmeccanica-Enav, ecco i verbali i testimoni: "Così pagavamo i politici"

Svolta nell'inchiesta Enav. I pm di Roma hanno ricostruito come i faccendieri "facevano i compiti" in un sistema "corrotto". E dai verbali spuntano i nomi di Altero Matteoli, di Pierferdinando Casini, di Lorenzo Cesa e di Gianni Alemanno di CARLO BONINI

 

ROMA - Raccontano gli atti dell'inchiesta Finmeccanica-Enav che il Sistema era "corrotto" fin negli interstizi, le gare d'appalto "pennellate", i fondi neri, creati con sovrafatturazioni fino al 60 per cento del valore delle commesse, la regola. Che la Politica era vorace, nelle sue richieste di denaro e non solo. Che Enav è stata "tasca" e "feudo dell'Udc", dei suoi leader Pierferdinando Casini e Lorenzo Cesa. "Come di An", di almeno un suo ex ministro (Altero Matteoli), della "corrente del sindaco Alemanno", di "Gasparri e La Russa". Che bussavano a denari onorevoli del Pdl (Milanese, Floresta, Brancher), e che anche la Lega voleva un posto al sole. 


Continua qui

Piazza Affari chiude a meno 4,74 % Ora è il debito Usa a fare paura

Dagli Usa sto p al piano di tagliare il maxi indebitamento nei prossimi dieci anni: i listini Ue bruciano 194 miliardi

MILANO - Il primo giorno del governo Monti alla prova dei mercati si chiude con un dato molto negativo. Piazza Affari chiude cedendo 4,74 punti percentuali, al termine di una giornata tutta in salita. Non tutte le colpe però questa volta sono sulle spalle dell'Italia: il trend negativo della giornata borsistica europea è dovuto soprattutto ai segnali che vedono la Francia come il prossimo Stato che potrebbe essere contagiato dalla crisi del debito. 

Continua qui

lunedì 21 novembre 2011

RIFUGIATI, VERGOGNA ITALIANA

Arrivano fuggendo dalla violenza delle dittature o dal terrore delle guerre. In Italia, però, una volta fatta la domanda d'asilo, diventano spesso "fantasmi" senza identità, senza casa e senza  lavoro. Un dossier di due legali tedeschi ha squadernato la nostra inadeguatezza e adesso in Germania i tribunali si comportano di conseguenza e non rimandano nella penisola gli aventi diritto all'asilo.

Sono soprattutto eritrei ed etiopi. Scappati dai loro paesi. Hanno ottenuto l'asilo politico, ma lo Stato italiano non li aiuta in alcun modo. Così, in 150, vivono in un campo di baracche, a Ponte Mammolo, senza riscaldamento, elettricità, né acqua calda. E non posso andarsene

Continua qui

Yara, è svolta: 10 Dna compatibili

I risultati degli esami sui 2500 volontari che hanno dato il profilo genetico: l’assassino è un loro parente

GRAZIA LONGO
Roma
Dieci. Tante sono le persone su cui sono concentrate le indagini per trovare l’assassino di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate scomparsa giusto un anno fa. Era la sera del 26 novembre: Yara sparì dopo essere uscita dalla palestra. Tre mesi dopo, quel che restava di lei fu trovato in un campo a dieci chilometri da casa.
E oggi, la svolta tanto attesa potrebbe essere vicina. Il condizionale è d’obbligo, perché i dieci bergamaschi sui cui stanno lavorando carabinieri e polizia di Bergamo non sono i diretti sospettati. Quello che li rende così preziosi è la familiarità del loro Dna con quello di chi ha spento per sempre il sorriso con la macchinetta per i denti di una ragazzina semplice, innamorata della ginnastica ritmica.

Continua qui

 

Oggi Cdm per Monti, parte da Roma Capitale

Oggi ci sarà il secondo Consiglio dei ministri del nuovo governo poi missione europea

Oggi ci sarà il secondo Consiglio dei ministri del governo Monti, ma la testa del Professore è già sulla missione europea. Per quella che, secondo la definizione riferita da un ministro, lui stesso avrebbe ribattezzato "operazione credibilita". L'obiettivo è rinsaldare il legame con Bruxelles, Berlino e Parigi, ma anche tornare a sedersi a quei tavoli da Paese fondatore. Per farlo dovrà da un lato rassicurare istituzioni e partner comunitari sulla volontà e capacità del governo di mantenere gli impegni presi; al contempo però dovrà ragionare - da pari a pari - con gli altri 'soci' Ue sul fatto che nessun Paese, a cominciare dall'Italia, può risolvere da solo i problemi dell'euro e che dunque servono interventi 'strutturali' a livello europeo.

Continua qui

Cairo, ancora sangue sulla rivolta dodici morti in Piazza Tahrir

Centinaia di egiziani sono tornati in strada al Cairo per chiedere alla giunta militare di lasciare il potere. Guerriglia dopo l'intervento dell'esercito, vittime e oltre duecento feriti. Il governo resiste e conferma elezioni per il 28 novembre. Arrestata candidata alle presidenziali


IL CAIRO - Ancora sangue in Egitto dopo la notte di scontri tra manifestanti e polizia 1 che ha causato due morti - il primo al Cairo, il secondo morto ad Alessandria - e 676 feriti. Centinaia di egiziani sono tornati in piazza Tahrir, al Cairo, per chiedere la fine del potere dei militari. E hanno ricominciato la protesta.

Almeno 12 manifestanti sono rimasti uccisi al termine della giornata di protesta dopo l'irruzione delle forze dell'ordine in quella piazza Tahrir che era stata l'epicentro della rivolta per cacciare Hosni Mubarak dal potere 2.

Continua qui

Spagna, Rajoy e i popolari in trionfo il voto ai tempi della crisi cancella il Psoe

Risultati definitivi: i conservatori avranno 186 seggi su 350. Il miglior risultato di sempre. I socialisti crollano al minimo storico. Un esito annunciato, effetto dell'alto prezzo pagato dal Paese alla recessione. Buona affermazione degli indipendentisti baschi dal nostro inviato OMERO CIAI

 

MADRID -  In Spagna ci sono solo due puntini rosa in una marea di azzurro: sono le province di Barcellona e Siviglia, le uniche dove, per un pelo, i socialisti sono ancora il primo partito. La nuova mappa politica è il risultato di una giornata che, per quanto prevista, ha la dimensione di svolta storica per un paese che ormai da mesi si dibatte in una crisi economica e finanziaria dirompente.

FOTO La gioia dei popolari 1 / Il crollo Psoe 2

Quello di Mariano Rajoy, presidente del partito popolare (centrodestra), è diventato un trionfo grazie ad una maggioranza assoluta (186 seggi, dieci in più del necessario) più ampia di quella che ottenne José Maria Aznar, il primo leader di destra a tornare al potere dopo la dittatura nel 1996.

Continua qui

 

domenica 20 novembre 2011

Da Napolitano la medaglia d’oro a Sandro Usai

Lunedì la cerimonia al quirinale


La Spezia - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano consegnerà lunedì alla vedova Elena Gargani la medaglia d’oro al valor civile alla memoria di Sandro Usai, il volontario di Monterosso morto nell’alluvione che lo scorso 25 ottobre si è abbattuta sulle Cinque Terre. Volontario antincendio boschivo della Protezione civile nativo di Arbus, Usai, 38 anni, è stato portato via dall’onda di fango nel tentativo di salvare alcune persone dalla piena del fiume. Il suo corpo è stato ritrovato solo alcuni giorni dopo, nelle acque antistanti Punta Mesco.
La cerimonia di consegna della medaglia si terrà alle 11.30 al Quirinale: parteciperanno anche il Prefetto della Spezia, Giuseppe Forlani, il sindaco di Monterosso, Angelo Maria Betta, e un gruppo di studenti delle scuole elementari e medie del paese, invitati alla cerimonia dedicata alle iniziative degli studenti delle scuole italiane in materia di legalità ambientale, nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Fonte

Un anno fa l'uccisione di Yara: assassino non ha un nome

BREMBATE SOPRA (BERGAMO) - Un gruppo di cittadini si e' presentato alcuni giorni fa negli uffici del sindaco di Brembate per insistere su una proposta gia' avanzata piu' volte. In molti, in paese, vorrebbero infatti che il Palazzetto dello Sport venisse dedicato a Yara Gambirasio, la ragazzina tredicenne sparita il 26 novembre dello scorso anno e trovata morta tre mesi dopo. La polisportiva era il mondo di Yara, promessa della ginnastica ritmica. E li e' stata vista l'ultima volta viva.

Continua qui

Luca, adesso gioca per la vita

Camogli - Permangono stazionare e in prognosi riservata le condizioni di Luca Filotino, studente genovese di Sestri Ponente della seconda aeronautica dell’istituto Cristoforo Colombo di Camogli, travolto dal crollo di un muro, abbattuto dalla manovra di un camion in uscita dall’area dell’ex scalo ferroviario.
Luca, una passione per il volo, per il calcio (gioca nella Voltrese dopo essere cresciuto nel Multedo) e la corsa che, per lui «è come una liberazione» lotta ora contro la morte.
A testimoniare la tragedia rimangono le tracce di una pozza di sangue, un lembo di lana nera, garze e guanti usati dai soccorritori. Icio Schiaffino e Fabio Muncipinto, sono i militi della Croce Verde camogliese che hanno prestato le prime cure a Luca prima di trasferirlo, in codice rosso, al pronto soccorso del San Martino. Lì sono arrivati i genitori, Daniela e Ornello, il preside del Nautico. Luca è gravissimo: ha lesioni interne, alle gambe e al bacino, è stato operato e lotta per la vita

Continua qui 

Cnt: arrestato Saif al-Islam Gheddafi

Lo afferma il ministro della giustizia

di Rossella Benevenia

ROMA - Catturato. Saif al-Islam, 39 anni, secondogenito di Muammar Gheddafi, l'unico figlio ancora in liberta' ritenuto 'pericoloso' per la nuova Libia uscita da mesi di guerra civile e di bombardamenti della Nato, e' stato arrestato dagli uomini del Cnt (Consiglio nazionale di transizione) nel sud della Libia. Inseguito anche da un mandato della Corte penale internazionale (Cpi) per crimini contro l'umanita', nelle ore successive si sono moltiplicati gli appelli della comunita' internazionale al rispetto della legalita' e a ''un processo equo'', mentre aleggiava la possibilita' di una condanna a morte. Con poche migliaia di dollari in tasca e solo alcuni fedelissimi che lo scortavano, Saif al-Islam e' stato sorpreso nella regione desertica meridionale di Obari, fatto prigioniero e rapidamente imbarcato su un aereo cargo di fabbricazione sovietica a bordo del quale e' stato trasferito a Zenten, nel nord, a poche decine di chilometri da Tripoli.

Continua qui

 

Inchiesta appalti Enav arrestato l'ad Pugliesi

Il reato contestato è illecito finanziamento ai partiti. Carcere per il commercialista Marco Iannilli e per il direttore tecnico di Selex Sistemi Integrati Manlio Fiore. In corso perquisizioni. Indagati anche il segretario amministrativo dell'Udc e Lorenzo Borgogni, responsabile delle relazioni esterne del gruppo Finmeccanica. Il gip: "Fatti commessi in un contesto criminale ampio"

 

ROMA  - Arresti e perquisizioni sono in corso a Roma e in altre città nell'ambito dell'Inchiesta sugli appalti Enav (l'ente nazionale di assistenza al volo) condotta dalla Procura della Repubblica della Capitale. Agli arresti domiciliari è finito l'amministratore delegato di Enav Guido Pugliesi. Carcere per il commercialista Marco Iannilli e il direttore tecnico di Selex Sistemi Integrati Manlio Fiore. Il reato contestato è illecito finanziamento ai partiti. L'inchiesta verte anche su una decina di appalti assegnati senza gara pubblica da Enav a Selex Sistemi Integrati.


Continua qui

 

"Così diedi 200mila euro al cassiere dei centristi"

Cremona, travolto e ucciso in strada dopo la lite al parcheggio per disabili

Guido Gremmi, 76 anni, è stato investito in pieno centro da un'auto di grossa cilindrata
dopo un litigio per il posto auto destinato alla compagna. In città è caccia all'assassino

Un pensionato di 76 anni, Guido Gremmi, è stato travolto e ucciso in pieno centro a Cremona, in via Capra Plasio, dopo una lite per un parcheggio che era destinato alla compagna disabile Bruna Dondi, 79 anni. L'investitore è fuggito e le forze dell'ordine gli stanno dando la caccia.

Dalle prime informazioni si sa che si tratta di un uomo di mezza età, al volante di un'Audi Q5 di colore nero, con la targa di Brescia. Lo sconosciuto, che dopo aver travolto e ucciso il pensionato è scappato in auto, è accusato di omicidio volontario. A dargli la caccia sono, in particolare, gli uomini della polstrada di Lombardia ed Emilia Romagna e gli agenti della squadra mobile cremonese.   

Fonte

 

Lite parcheggio, costituito investitore

 

sabato 19 novembre 2011

Governo, Pdl: "Sottosegretari solo tecnici" Fini: "Aboliremo i vitalizi degli ex deputati"

Nuovi paletti per Monti e polemiche interne. Brunetta: "Faremo l'esame del sangue ai viceministri". Cicchitto contro Tremonti: "E' colpa sua se siamo caduti". D'Alema: "La Lega cerca solo poltrone". Il presidente della Camera: "Se fallisce Monti, fallisce l'Italia". Monti al lavoro

 

ROMA - Dopo i ministri, tocca ai sottosegretari. L'ala del Pdl che ha mal digerito la nascita del governo Monti 1prende spunto dalla nuove nomine in arrivo per palesare tutto lo scetticismo possibile per il neonato esecutivo. Arrivando ad esultare per "la meravigliosa, lunghissima, straordinaria campagna elettorale che ci separa dal voto che sarà nella prossima primavera o in quella successiva". Dai "falchi" arrivano nuovi paletti e avvertimenti al premieri: "I sottosegretari li analizzeremo uno per uno e faremo loro gli esami del sangue, e basta bigliettini", dice l'ex ministro Renato Brunetta, parlando a un convegno sui "socialisti riformisti nel Pdl" a Milano.


Continua qui

Il bigliettino di Enrico Letta a Mario Monti

Si firma «Enrico» e si autocandida a "collaborare" con il nuovo governo. Ecco il bigliettino "rubato" dai fotografi che il premier Mario Monti ha mostrato involontariamente durante il suo intervento alla Camera. «Mario - si legge - quando vuoi dimmi forme e modi con cui posso esserti utile dall’esterno. Sia ufficialmente (Bersani mi chiede per es. di interagire sulla questione dei vice) sia riservatamente. Per ora mi sembra tutto un miracolo! E allora i miracoli esistono!».

Continua qui

Il web è ormai il 2% del nostro Pil È ora di un ministro di Internet?

Un'industria con tassi di crescita del 18% annuo. Serve qualcuno che sappia dialogare con il mondo delle start up

MILANO - Mentre si consumano le consultazioni per il nuovo governo Monti sembra lecito lanciare un seme per il futuro dell'Italia e della crescita del Pil, la cui debolezza è il vero cancro del bilancio pubblico, dell'occupazione e della speranza: anche se la bulimia dei prodotti tecnologici a cui ci ha abituati il consumismo 2.0 ci trasmette l'idea di un settore più che altro merceologico, l'economia digitale ha ormai uno status nobile di cui vale la pena interessarsi. Secondo le più recenti analisi di McKinsey l'industria del web in Italia rappresenta ormai il 2% del Pil, cioè oltre 30 miliardi di euro, e per Marc Vos, managing director di Boston Consulting Group, si stima un solido 4% entro il 2015. Poco? Oggi l'Agricoltura - che ha un proprio ministero - rappresenta il 2,63% del Pil (dati Istat). E dunque è probabile che nella prossima legislatura avvenga il sorpasso: più Internet, meno cabernet, rielaborando un vecchio e famoso graffito popolare.

Continua qui

Appalti Enav, pioggia di arresti

Finanza e carabinieri del Ros stanno eseguendo perquisizioni e fermi. Nel mirino anche l'ad Puglies

ROMA - Arriva a una svolta l'inchiesta della procura di Roma sugli appalti dell'Enav, l'Ente nazionale di assistenza al volo, e di società del Gruppo Finmeccanica. I carabinieri del Ros e la Guardia di Finanza stanno eseguendo perquisizioni e arresti. 

Continua qui

Italia, un ragazzo su 5 vittima razzismo

Un adolescente straniero su due ha assistito in prima persona

ROMA, 18 NOV - Un adolescente di origine straniera su due (54,1%) in Italia ha assistito a fenomeni di razzismo nei confronti di coetanei. Uno su cinque (il 22,2%) ha invece subito in prima persona questo tipo di comportamento. E' il drammatico riscontro di uno studio dell'Unicef, realizzato in occasione del 20 novembre, Giornata mondiale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Tra chi ha subìto comportamenti razzisti, più della metà (53.8%) sono avvenuti nell'ultimo anno; gran parte (61,5%) a scuola.

Fonte

Corte tedesca: Nutella modifichi le etichette

'Indicazioni fuorvianti'. La Ferrero verso ricorso

ROMA - Un tribunale tedesco ha chiesto ai produttori della Nutella di modificare le etichette sui barattoli della popolare pasta di cioccolata alla nocciola, perchè secondo i giudici il testo è fuorviante. Lo scrive TheLocal.De, un sito di notizie tedesche in inglese.
Secondo l'alta corte regionale di Francoforte il testo contestato dà l'impressione che la Nutella contenga più vitamine e meno grassi e zucchero di quanto non abbia in realtà. La Ferrero ha annunciato l'intenzione di fare ricorso in appello contro la sentenza.

Fonte

 

venerdì 18 novembre 2011

Porno-prof sospesa. Accusata di gestire siti porno dal pc della scuola


Heidi Kaeslin
Heidi Kaeslin (Lapresse)

CALIFORNIA – Negli Stati Uniti un’insegnante è stata rimossa dal suo incarico dopo che è stato asserito che aveva gestito siti porno dal computer fornitole dalla scuola. Tra i domini attribuiti alla donna c’è anche un sito denominato mysluttyteacher.com.
Heidi Kaeslin, 35 anni, è stata messa in congedo pagato mentre il circuito porno che stava ipoteticamente gestendo mentre insegnava alla Lincoln High School è sotto esame. Il misfatto è venuto fuori quando l’ex marito di Kaeslin ha detto alle autorità scolastiche che diversi nomi di domini porno sono stati registrati a casa dell’insegnante a Stockton, in California. E’ stato acclarato che il socio in affari di Kaeslin era il poliziotto in pensione, Richard Fields, che è stato assegnato alla scuola come ufficiale delle risorse.

Continua qui

Tornerà l’Ici sulla prima casa. Si chiamerà Imu

Ici sulla prima casa 

ROMA – Tornerà l’Ici sulla prima casa: Monti ne ha parlato già nel discorso con cui si è presentato ai senatori in Aula prima del voto con cui ha incassato la fiducia. Per Monti l’esenzione dell’Ici sulla prima casa voluta dal Governo Berlusconi rappresenta un’anomalia, in questo concordando in pieno con le valutazioni espresse dalla Banca d’Italia. Quindi il nuovo esecutivo punterà “a riesaminare il peso del prelievo sulla ricchezza immobiliare”, troppo basso rispetto al contesto europeo.
La rimodulazione del fisco sulla casa sarà contenuta nel capitolo più generale della riforma del fisco federale. L’Ici sarà ricompresa nella Imu, la nuova tassa municipale sugli immobili, oggi limitata solo alle seconde case e che verrà estesa alle prime. L’imu sarà integrata dalla Res, la tassa unica sui servizi comunali, dall’illuminazione alle strade. Sarà del 2 per mille (sulla rendita catastale) e peserà su proprietari e affittuari. Infine, è probabile che si imporrà una rivalutazione delle rendite catastali, con un rincaro compreso tra il 10 e il 20%, contro il 5% attuale. La Cgia di Mestre ha calcolato l’impatto sulle famiglie dell’intero pacchetto: un costo per un’abitazione media calcolabile tra i 600 e i 1200 euro a famiglia. Il gettito complessivo atteso dall’esecutivo è compreso tra i 3 e i 6 miliardi. Molto dipende dalla rivalutazione di cespiti: Tremonti aveva calcolato in 3,5 miliardi la stima di un ritorno dell’Ici sulla prima casa.

Fonte

False licenze, truffati 552 Comuni

Gdf chiude 200 tra bar e ristoranti

PADOVA  - Avevano aperto bottega in un batter d'occhio, ma altrettanto velocemente hanno dovuto chiudere le serrande centinaia di bar e ristoranti, gestiti per lo più da immigrati, che avrebbero truffato 552 Comuni italiani con falsi certificati per il commercio. Solo in Veneto sono 216 le amministrazioni municipali cadute nella rete. La Guardia di Finanza di Padova, che ha scoperto il maxi-raggiro, ha già chiuso circa 200 tra bar, ristoranti, pizzerie e negozi di parrucchiera "tarocchi", denunciando 1.600 persone. L'operazione coinvolge 18 regioni italiane. Oltre a quelli già chiusi, altri 2.000 esercizi commerciali sono sotto la lente d'ingrandimento dei finanzieri. A canalizzare il flusso di aspiranti baristi e ristoratori verso le centrali dei falsi Rec (atti del Registro Esercenti il Commercio) erano 5 studi di commercialisti, tutti in Veneto, e numerosi "caporali", soprattutto asiatici, incaricati di raccogliere le adesioni all'illecito commercio di attestati e cercare nuovi clienti. I reati vanno dal favoreggiamento all'immigrazione clandestina (il Rec serve per lavorare, e consente di avere il permesso di soggiorno), dalla frode fiscale al falso in atto pubblico. Per conseguire il Rec, necessario per somministrare pasti e bevande, bisogna frequentare un corso professionale di 120 ore. Per "accorciare" i tempi bastava affidarsi all'organizzazione, sborsando somme fino a 1.800 euro.

Continua qui

Abusa di figlia per 16 anni,arrestato

Ragazza ha registrato approcci, uomo maltrattava familiari

BENEVENTO, 18 NOV - Ha abusato sessualmente per 16 anni della figlia e maltrattato la moglie e gli altri due figli: queste le accuse nei confronti di un pensionato sessantunenne del beneventano arrestato dai carabinieri. La ragazza, ora 26enne, ha trovato il coraggio di denunciare gli abusi subiti da quando aveva 10 anni e durati fino all'estate scorsa. La vittima ha consegnato una registrazione di quando aveva 14 anni, che documenta un tentativo di approccio del padre.

Fonte

Crac San Raffaele, testimone: "Jet privato per evitare check in a Don Verzè"

Nuovi dettagli dagli atti dell'indagine sulla bancarotta della struttura sanitaria. Ex segretaria di Cal: "Imprenditori si comportavano come a casa loro: ottenevano sempre quello che volevano"

Nuovi dettagli dalle indagini sulla bancarotta da un miliardo e mezzo del San Raffaele. Secondo quanto riferito da una testimone ai magistrati, don Verzè avrebbe "acquistato un aereo da 20 milioni di euro perché, vista l'età, non accettava facilmente i normali check in quando viaggiava". Il velivolo in questione sarebbe il Challanger 604, uno degli aerei privati di lusso comprato dalla fondazione.Stando a quanto emerge dalle carte, il 17 agosto i pm titolari dell'inchiesta sul dissesto del San Raffaele sentono come teste Alessia Zacchia, dirigente amministrativo della struttura sanitaria. Alla domanda da chi fosse dipesa la decisione dell'acquisto del jet privato e se le fosse sembrata comprensibile la spesa di 20 milioni di euro per un aereo, la donna risponde: "La decisione è stata di Verzé e Cal, certamente. Convengo che si è trattata di un'operazione sopra le righe". 

Continua qui

Monti, fiducia record alla Camera il nuovo premier tra rigore e ironia

Il nuovo esecutivo ottiene il sì dei deputati con 556 voti a favore. Nella replica a Montecitorio ribadita l'intenzione di attuare le riforme e stoccate sugli attacchi delle ultime ore: "Staccare la spina? Non siamo un polmone artificiale". Il professore parla di "inatteso nuovo clima" in Parlamento e dice: "Sacrifici per chi finora ha dato meno"

 

ROMA - Dopo quella del Senato di ieri, il governo di Mario Monti incassa anche quella della Camera: una fiducia record con 556 Sì e 61 no. A favore hanno votato quasi tutti i gruppi parlamentari. Solo dai leghisti di Montecitorio è arrivato un compatto no (59 deputati). Voto negativo anche da Domenico Scilipoti 1 e Alessandra Mussolini.

VIDEO: "SACRIFICI PER CHI HA DATO MENO 2" - FIDUCIA 3
Quelli ottenuti da Monti sono numeri di rilievo assoluto, che nella conferenza stampa successiva al voto fanno parlare il premier di un "inatteso nuovo clima di dialogo in Parlamento", incoraggiando un armistizio tra i partiti. E ricordando di "non essersi mai candidato a nulla", a chi gli chiede se è intenzionato a correre nelle prossime elezioni politiche. Monti dice poi di "Non escludere sacrifici" parlando dei provvedimenti che dovrà prendere il Governo per rilanciare l'economia. Sacrifici che, spiega il premier, "verranno richiesti a quelle categorie che finora hanno dato di meno". Nella stessa occasione, Monti ha espresso parole di condanna per "la piazza contro Berlusconi", e ribadito che sulle prossime manovre, cercherà "il più ampio consenso possibile".

Continua qui

Scilipoti a lutto per la fiducia alla Camera

Berlusconi: "Non staccherò la spina a Monti, ma la situazione è fuori dalla democrazia"

 

 

Studenti in piazza in tutta Italia, feriti e contusi

Sciopero e corteo anche dei Cobas contro il 'governo dei banchieri'

ROMA - Il nuovo Governo in Parlamento, gli studenti nelle piazze di tutta Italia nella Giornata internazionale per il diritto allo studio ad urlare slogan contro Monti e le banche. Ci sono stati scontri con le forze dell'ordine, cariche, qualche ferito, lanci di uova contro il Senato. Ad aggiungere caos nelle città oggi anche lo sciopero del trasporto pubblico, ma - tutto sommato - i disagi sono stati contenuti. La Rete della conoscenza parla alla fine di 150mila studenti nelle strade di oltre 70 città. La maggiore partecipazione a Napoli (20mila), Roma (15mila), Torino e Milano (10mila), Bari e Bologna (5mila). Alla protesta si sono associati anche i Cobas. 

Continua qui

Quattro italiani su dieci temono di perdere il lavoro

Secondo un rapporto dell'Osservatorio della Confesercenti-Ispo, il 42% degli italiani sono molto preoccupati per il proprio lavoro. La percentuale era del 27% a giugno. E il 96% degli intervistati "vede nero"

MILANO - Quattro italiani su dieci (42%) sono molto preoccupati per il proprio lavoro, secondo l'Osservatorio Confesercenti-Ispo. La percentuale era del 27% a giugno. E i più spaventati sono i giovani. Prevale la paura e il pessimismo tra gli intervistati dal sondaggio di Confesercenti. Il 96%, non pensa che la crisi stia finendo e i più preoccupati sono i giovani. Per il 2012 solo un italiano su cinque (il 19%) intravede una ripresa economica, mentre uno su tre vede addirittura rischi di peggioramento. E il 49% degli italiani pensa che la situazione economica del proprio nucleo familiare peggiorerà nel corso del prossimo anno. 


Continua qui

Monti, oggi la fiducia alla Camera Martedì a Bruxelles, mercoledì a Strasburgo

Ieri l'ok del Senato ai sacrifici: 281 sì su 315 votanti per il presidente del Consiglio: "Non è un governo dei poteri forti". Solo la Lega vota no. Larga maggioranza su un programma ambizioso e articolato in cui prefigura interventi su temi quali Ici, pensioni, lavoro. Stamattina l'incontro col Papa a Fiumicino. Berlusconi dirà il sì del Pdl al governo Monti. L'ex premier parlerà alla Camera e ribadirà che la fiducia al nuovo esecutivo non sarà però a scatola chiusa.

Continua qui

giovedì 17 novembre 2011

Nuovo attacco contro Santoro Incendiati i ripetitori in Trentino

Attentato nel giorno in cui va in onda la terza puntata di "Servizio Pubblico". Colpite le strutture dell'emittente locale Rttr, che la settimana scorsa aveva avuto lo share regionale più alto. Il giornalista: "Fatto gravissimo, ma non ci fermeranno"

 

TRENTO - Nuovo attacco nel giro di una settimana contro il circuito di emittenti locali che trasmette "Servizio pubblico", il programma multipiattaforma di Michele Santoro. Dopo il furto di due trasmettitori di Telelombardia 1 di giovedì scorso, questa notte è stato compiuto un attentato incendiario ai danni di alcuni ripetitori dell'emittente trentina Rttr, sul monte Calisio, e il segnale è stato spento per motivi di sicurezza. Stasera, dunque, in Trentino non sarà possibile seguire la terza puntata della trasmissione.

LA TERZA PUNTATA IN DIRETTA SU REPUBBLICA.IT 2

Un nuovo danno per il pubblico che segue Santoro: se i trasmettitori di Telelombardia trafugati una settimana fa garantivano una copertura per circa 500 mila telespettatori, giovedì scorso Rttr è risultata l'emittente con lo share regionale più alto.


Continua qui

Ovada, riecco i multavelox

Lunedì prossimo l’installazione

Tolleranza zero sulla provinciale 155 che collega a Novi Ligure

Ovada - A volte ritornano! Sono i “multavelox” stradali che tante “stragi” di multe hanno provocato al loro esordio, soprattutto nell’ovadese. Lunedì prossimo la Provincia, ritornando sui propri passi, ne installerà due nuovi di zecca proprio alle porte di Ovada.

Su questi “aggeggi” elettronici digitali, precisi e impietosi, nacque il “caso” nazionale dei due impianti sanzionatori installati sulla provinciale 155, Ovada-Novi Ligure, alle porte di Silvano d’Orba. La conseguenza furono migliaia di multe salate (c’erano casi di soggetti che, per il loro lavoro, transitarono più volte davanti al multavelox e sommarono una decina di verbali in una sola giornata), e circa tremila ricorsi che finirono davanti al giudice di pace di Ovada. Per smaltire tale mole di lavoro le operatrici dell’ufficio impiegarono più di due anni. Poi, in seguito a modifiche al nuovo codice della strada nel frattempo entrato in vigore, la Provincia dovette smantellare tutti i multavelox, ed erano parecchi, perchè sembrava che non rispettassero appieno i nuovi dettami del codice.

Continua qui


Pignorati i beni di Scilipoti: la corte di Cassazione conferma la condanna del 2009



Domenico 'Mimmo' Scilipoti al primo congresso di Mrn

Case pignorate e richiesta di sequestro delle indennità accessorie di parlamentare. Scilipoti non voterà la fiducia al governo Monti, ma la notizia che circola oggi sull’ex deputato dell’Idv è un’altra: la Corte di Cassazione ha confermato infatti la sentenza d’appello emessa a Messina nel 2009, che condannava il parlamentare dei Responsabili al risarcimento di circa 200 mila euro all’ingegner Carmelo Recupero, estensore negli anni ’90, per conto di Scilipoti, di un progetto per la costruzione di un poliambulatorio medico a Terme Vigliatore (Messina). Il centro medico doveva avere tre piani e 61 posti letto per 10 tipi di specializzazioni mediche. L’opera però non è mai andata in porto, ma il redattore del progetto non venne mai pagato.

Continua qui

Giura il governo Monti. «Ora di corsa» Napolitano: già segnali di fiducia dall'Ue

Il professore presenta la squadra: «Niente politici, niente imbarazzi». Poi il passaggio di consegne con Berlusconi 

MILANO - Il governo Monti ha giurato. Una squadra composta esclusivamente da tecnici, senza alcun politico, ha promesso fedeltà alla Repubblica, davanti al Capo dello Stato. La fiducia sarà votata giovedì in Senato e venerdì alla Camera. Soddisfatto Giorgio Napolitano, convinto del fatto che «molto presto» l'Italia potrà vedere la reazione dell'Ue al nuovo governo, visto che già «ci sono molti segnali positivi di fiducia». «La Costituzione di questo governo - ha ammesso il Presidente della Repubblica al termine del giuramento - è stata delicata e difficile, anche per la sua carica di assoluta novità. Penso che siamo riusciti tutti insieme a trovare le soluzioni più idonee», ha aggiunto. Napolitano ha voluto poi rivolgere «uno speciale ringraziamento al dottor Gianni Letta per la continua e sempre scrupolosa collaborazione istituzionale».

Guarda: le schede di tutti i ministri

Continua qui

 

mercoledì 16 novembre 2011

Balene spiaggiate Australia e N.Zelanda, ipotesi esperti

Errori navigazione, animali in difficolta' o attivita' umane 

N.Zelanda, balene arenate  
N.Zelanda, balene arenate
 
(ANSA) - ROMA, 15 NOV - Non una, ma almeno tre sono le ipotesi fatte dagli esperti per spiegare i due spiaggiamenti di massa di balene, in Australia e Nuova Zelanda, verificatisi a distanza di due giorni l'uno dall'altro. Il primo è avvenuto presso la costa occidentale dell'isola australiana di Tasmania: 22 capodogli, lunghi 12 metri e del peso di oltre due tonnellate, che si erano arenati sabato davanti a una spiaggia presso la cittadina portuale di Strahan e sono morti. Nel nord della Nuova Zelanda, a quasi due km dalla punta della penisola detta Farewell Spit, sono invece morti oggi 31 globicefali marini. In entrambi i casi i soccorsi non hanno potuto raggiungere i cetacei.
"E' possibile - spiega Giuseppe Notarbartolo di Sciara, presidente dell'istituto Tethys che si occupa di conservazione dell'ambiente marino ed in particolare dei cetacei - che le balene abbiano commesso un errore di navigazione dopo essersi trovate in una situazione difficile a causa ad esempio di mareggiate o forti correnti, ma non è escluso anche che un animale si sia sentito male e si sia spostato vicino alla costa per respirare, e che gli altri lo abbiano seguito dato che in questi casi prevale la volontà di rimanere in gruppo rispetto a quella di salvarsi individualmente. Ma non è escluso che i cetacei siano stati disorientati dalle attività umane, quali i sonar militari o le prospezioni geofisiche". Per orientarsi, ricorda Notarbartolo, le balene hanno un sonar che emette un'onda acustica che ritorna sotto forma di eco, che dà ai cetacei le informazioni su quello che sta intorno a loro. "Questo sonar, però - precisa l'ecologo marino - a volte non funziona bene per cause di diverso tipo". Lo spiaggiamento ha riguardato capodogli e globicefali, specie fortemente gregarie (come pure le pseudorche) che si muovono in gruppo e danno luogo a questi fenomeni. "Le altre specie - ricorda - spiaggiano o quando un individuo muore, o sta morendo, o ha bisogno di sostenersi e cerca il fondale". In Italia lo spiaggiamento di massa è un evento rarissimo, l'ultimo risale al dicembre 2009 in Puglia, quando si arenarono 7 capodogli. Frequente, invece, quello di singoli individui: ogni anno si spiaggiano "alcune centinaia di cetacei di tutte le specie". Quanto alla possibilità di salvare le balene, Notarbartolo di Sciara rileva che è molto bassa, tuttavia, afferma, "dipende dalle condizioni degli animali. Se sono soccorsi subito e i cetacei vengono mantenuti freschi e umidi, sollevati e non trascinati durante il trasporto, qualche salvataggio si può fare". (ANSA).

Fonte