giovedì 31 maggio 2012

Ecco le puntate di Buffon. Assegni per 1,5 milioni di euro

Il portiere della Nazionale non è indagato, ma l’informativa della procura di Torino a quella di Cremona potrebbe aprire un nuovo fronte nell’inchiesta sul calcio scommesse 

Un conto corrente in pieno movimento. Tra il gennaio 2010 e il settembre 2010 Gianluigi Buffon ha “staccato” 14 assegni bancari di importi compresi tra i 50.000 e i 200.000 euro. In totale 1.585.000 euro. Uno solo il destinatario: Massimo Alfieri (titolare di una tabaccheria di Parma abilitata anche alle scommesse calcistiche di Lottomatica). E’ quanto emerge da un’informativa della procura di Torino a quella di Cremona che potrebbe aprire un nuovo fronte nell’inchiesta sul calcio scommesse. Nell’informativa si legge che l’avvocato Marco Valerio Corini, legale del portiere della Juventus e della Nazionale, non ha voluto dettagliare la ragione della segnalazione. Lo stesso avvocato - si legge nell'informativa - si è limitato a descrivere il beneficiario degli assegni come persona di assoluta fiducia, spiegando che i trasferimenti di liquidità sono volti a tutelare parte del patrimonio personale di Buffon. L'avvocato ha, inoltre, accennato ad una società fiduciaria ed all'acquisto di immobili a Parma, senza specificare l'esistenza o meno di scritture private o atti di compravendita donazione. L'istituto di credito segnalante ipotizza che le liquidità possano essere oggetto di scommesse vietate".

 

Fonte

 

Atalanta patteggia: -2, Doni fuori altri due anni

 

 

 

Sisma, nuova forte scossa in Emilia. Clini: piano per la sicurezza del suolo

Alle 16.58, magnitudo 4.0. Senza casa 15 mila persone. E il terremoto colpisce anche il Sud: sulla costa tra Potenza  e Salerno, nessun danno

Modena
A due giorni dal terremoto che ha provocato 17 morti l'Emilia prova a ripartire. Il governo ha deciso che reperirà risorse per l'emergenza con i tagli della spending review e un nuovo aumento delle accise.

Nelle zone colpite dal sisma intanto la terra non smette di tremare. Sono stati 15 mila gli sfollati che hanno passato la notte fuori dalle loro case in cmpi d'accoglienza, palestre e scuole. Sant’Agostino, San Felice, Mirandola, Cavezzo, Medolla, Finale Emilia sono i piccoli centri devastati dalle scosse del 20 e dell'altro ieri.

Continua qui

Cesena, 45enne uccisa dall'ex fidanzato. L'uomo è asserragliato nel duomo di Cervia

L'omicidio sarebbe legato a un movente passionale. La donna lascia due figli

Una donna di origini pugliesi è stata uccisa, con tre colpi di pistola, a Cesena. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la 45enne, Sabrina Blotti, sarebbe stata fermata dall'ex fidanzato, 60enne, da cui si era da poco separata. L'uomo, al culmine di un litigio, ha preso la pistola, le ha sparato ed è fuggito in auto. Inutili i tentativi dei soccorsi di rianimare la vittima. Il presunto assassino si è asserragliato nel Duomo di Cervia.

Continua qui

Stalker uccide la ex poi si suicida nel Duomo

 

L'Emilia vive un'altra notte di paura. Si contano cinquantadue nuove scosse

La più forte, a Mirandola, di magnitudo 3.6. Quasi 15mila gli sfollati nelle tendopoli

Sono state 52 le scosse registrate durante la notte nella zona dell'Emilia Romagna colpita in dieci giorni da due violenti sismi, che hanno causato un totale di 24 morti e circa 15.000 sfollati. La scossa più forte a Mirandola, intorno alle 6.20, ha raggiunto una magnitudo di 3.6 gradi ed è stata chiaramente avvertita dalla popolazione. Prime misure del governo: tagli alla spending review, aumenti della benzina e rinvii dei versamenti fiscail.

Continua qui

 

Terremoto Italia, la tua casa è sicura?


terremoto edifici a norma

Inutile negarlo, il terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna spaventa anche quelli che abitano lontano dall’epicentro. Lo sguardo gira nervoso posandosi sulle pareti e sul soffitto della nostra abitazione, portando tutti a una domanda: in caso di terremoto, la mia casa è sicura? E’ impossibile stabilire con certezza se una struttura reggerà o meno in caso di sisma, perché le variabili da considerare sono molte (non ultima la forza e l’intensità della scossa). Ci sono comunque alcuni accorgimenti a portata di tutti per dormire sonni più tranquilli.

La prima cosa da fare quando si vuole verificare la tenuta della struttura di un’immobile (o si notano strane crepe) è rivolgersi a un professionista per una valutazione strutturale. Le perizie vengono svolte dagli ingegneri ma anche dagli architetti e i geometri. Nel caso vengano riscontrati dei problemi, viene quindi redatto un progetto strutturale che il professionista dovrà depositare al genio civile, che avrà il compito di valutarlo ed eventualmente approvato.
Se la procedura di intervento viene ritenuta valida, di concerto si prosegue con la nomina di un direttore dei lavori (che segue la realizzazione dell’intervento) e di un collaudatore (che ne certifica l’efficacia). A quanto ammonta la spesa in situazioni come queste? Si stima che in media gli interventi di messa in sicurezza si aggirino tra il 10 e il 20% del valore dell’immobile, ma in questo caso vengono in aiuto le detrazioni fiscali, visto che questi interventi rientrano nelle spese di ristrutturazione con detrazione al 36%. Al termine dei lavori viene rilasciata una certificazione, che rivaluta l’edificio anche in termini economici.

Continua qui

"Danni per oltre due miliardi cancellata l'industria emiliana"

In ginocchio i distretti: dal biomedicale all'alimentare, dal meccanico alla ceramica. Gli imprenditori: "Se restiamo fermi perderemo i clienti e saremo costretti a chiudere"

di JENNER MELETTI

MIRANDOLA - Fa impressione il silenzio, in via di Mezzo, che era una strada di campagna ed è diventata la spina dorsale di una zona industriale invidiata in mezzo mondo. Si sente soltanto l'allarme di una fabbrica che non smette di suonare dalla mattina di martedì. "Siamo venuti qui per spegnerlo, ma non possiamo entrare in azienda". Carlo e Alberto Barbi costruiscono qui, nella ditta "Barbi Galileo", i loro autobus Granturismo. Ce ne sono sei nel piazzale, due finiti e lucidissimi, gli altri quattro da terminare. "Per fortuna li avevamo portati fuori dopo la prima scossa della domenica". All'ombra di un pioppo, Carlo Barbi, 63 anni, può raccontare un pezzo della storia di Mirandola e di questa Bassa che è conosciuta più all'estero che in Italia. "Posso dire - racconta - che molti della mia generazione si sono dati da fare. Mauro Mantovani, il titolare della Aries, che è morto perché è stato l'ultimo a uscire dalla fabbrica, era un mio compagno di scuola".


Continua qui

Il prezzo del terremoto 

Allarme Confindustria: stop produzione per 4 mesi

mercoledì 30 maggio 2012

Terremoto: a 30 km dall'epicentro, il Governo voleva costruire una centrale nucleare

Ostiglia era uno dei siti prescelti dal governo per la realizzazione di un impianto nucleare

La centrale di Ostiglia, dove stamani è crollata una scuola - già evacuata nei giorni scorsi - era uno dei siti prescelti dal governo per la realizzazione di un impianto nucleare. Lo propose nel 2010 il ministro Paolo Romani, insieme a Caorso.

La centrale termoelettrica sorge sulla riva sinistra del Po, ed è stata trasformata nel 2003 in ciclo combinato a gas. La potenza installata è di 1.482 MegaWatt.

Fonte
 

Concessa la libertà su cauzione ai marò esclusa l'accusa di terrorismo marittimo

L'alta Corte del Kerala ha accolto la richiesta di Latorre e Girone, accusati di aver ucciso due pescatori. I militari verranno trasferiti all'ambasciata italiana a New Delhi

 

NEW DELHI - E' stata accolta la richiesta di libertà su cauzione avanzata dai due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, arrestati il 19 febbraio scorso con l'accusa di aver ucciso due pescatori indiani scambiandoli per pirati. L'Alta Corte del Kerala, nel sud dell'India, ha concesso la libertà ai due militari in cambio di un deposito di dieci milioni di rupie (143.000 euro) ciascuno e la designazione per loro di due garanti indiani. Durante l'udienza di oggi, i rappresentanti legali dello Stato del Kerala hanno accettato di rinunciare all'accusa di terrorismo marittimo internazionale nei loro confronti.


Continua qui



Consiglio “aperto” per dire «no» alla Tav

Arquata Scrivia - Lo aveva anticipato il giorno della manifestazione, sabato scorso, il sindaco Paolo Spineto: «Convocheremo un consiglio comunale aperto durante il quale proporremo un ordine del giorno che mi auguro verrà votato all’unanimità». L’assemblea è stata convocata dal presidente Vittorio Gifra per domani alle 21. Un unico punto all’ordine del giorno: indirizzi del consiglio comunale sulle tematiche del terzo valico. La presenza del primo cittadino Spineto al c orteo dei No Tav lascia intuire in che direzione andrà l’indirizzo.

Giovani, la grande fuga dall'Italia. Diecimila all'estero per trovare lavoro

Uno studio fotografa l'esodo. Medici, avvocati e architetti
a caccia di opportunità. Le mete preferite: Gran Bretagna, Svizzera e Germania.

Torino
Sempre più medici, avvocati e architetti scappano dall'Italia per cercare lavoro all'estero. Lo rivela la ricerca «Giovani professionisti in movimento», che fotografa la "fuga di cervelli".

Il centro studi del Forum nazionale dei Giovani, in collaborazione con il Cnel, ha presentato a Roma il risultato di un'analisi sulla mobilità lavorativa intereuopea. Tra il 1997 e il 2010, oltre diecimila professionisti italiani si sono trasferiti stabilmente in altri Paesi. Tra questi, la meta preferita è il Regno Unito, scelto da 4.130 italiani, seguito da Svizzera (1.515 unità) e Germania (1.140).

Continua qui

Trovato ultimo disperso, morti salgono a 17. Aumenta benzina, rinviato pagamento tasse

Cdm: esteso stato emergenza, ricostruzione in deroga a patto stabilità. Lunedì lutto nazionale. Napolitano: 'Inadeguata politica prevenzione'. Oltre 14mila gli sfollati 

 

ROMA - A copertura degli interventi previsti a seguito del sisma in Emilia è stato deciso l'aumento di 2 centesimi dell'accisa sui carburanti per autotrasporto così come l'utilizzo di fondi resi disponibili dalla spending review.Lo si legge nella nota di Palazzo Chigi.
Il cdm, sull'emergenza terremoto, ha varato un decreto ministeriale di rinvio dei versamenti fiscali e contributi a settembre.
Il governo ha previsto, per decreto, la deroga del Patto di stabilità, entro un limite definito per i Comuni, delle spese per la ricostruzione. Lo si legge nella nota di Palazzo Chigi.
Lunedì giornata di lutto nazionale. Durante la giornata - ha stabilito il dm - le bandiere saranno a mezz'asta e si osserverà un minuto di raccoglimento in tutte le scuole. Sono inoltre auspicate iniziative da parte delle associazioni del commercio per la chiusura degli esercizi durante le esequie e modifiche palinesti tv.
NOTTE DI SCOSSE - Sono state 41 le scosse di terremoto registrate durante la notte nella zona dell'Emilia Romagna colpita in dieci giorni da due violenti sismi di magnitudo 5.9 e 5.8, che hanno causato un totale di 23 morti, un disperso e circa 14.000 sfollati. Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), delle scosse registrate dalla mezzanotte alle 5:15 di oggi la più forte è stata alle 3:54, con magnitudo 3.4 ed epicentro in prossimità dei comuni modenesi di Camposanto, Cavezzo, Medolla, Mirandola e San Felice sul Panaro e di quello mantovano di San Giovanni del Dosso.
TROVATA QUARTA VITTIMA A AZIENDA MEDOLLA - I vigili del fuoco hanno recuperato il cadavere dell'operaio della azienda di Medolla, la Haematronic, che finora era dato per disperso. Le vittime nella fabbrica sono dunque ufficialmente quattro. Il bilancio delle vittime sale dunque a 17.
DONNA ESTRATTA VIVA DA MACERIE - Una donna è stata estratta viva dalle macerie a Cavezzo. Lo si apprende dai Vigili del Fuoco. Caricata in ambulanza intorno alle 21, lo donna, che ha 65 anni, è stata portata in un ospedale di Modena. E' rimasta vittima di una premura: era infatti rientrata in casa, in un palazzo di quattro piani via Primo Maggio, nel centro storico distrutto di Cavezzo, per recuperare alcuni indumenti dopo la scossa delle 9 del mattino. Poi il crollo che l'ha travolta. Il palazzo, si apprende, si è interamente sbriciolato. La donna si è salvata perché protetta dalla spalliera del letto.

Continua qui

 

Muore suicida a Istanbul pallavolista di Verbania

Giulia Albini, 30 anni, si sarebbe uccisa gettandosi nel Bosforo dal ponte Fatih Sultan Mehmet. Il corpo ritrovato da un pescatore


Tragedia in Turchia, dove ieri notte a Istanbul la pallavolista italiana Giulia Albini, 30 anni, originaria di Arizzano, in provincia di Verbania, si è uccisa  gettandosi nel Bosforo. Lo scrivono i quotidiani turchi Hurriyet e Sabah, precisando che le indagini sul gesto disperato della giovane sono ancora in corso.

Stando a una prima ricostruzione, la giovane - palleggiatrice che in passato aveva giocato a Bellinzona, Trecate, Busto Arsizio, Altioria e Oleggio - avrebbe noleggiato una macchina nella giornata di ieri. A tarda notte, dopo l'una, si è diretta a tutta velocità sul ponte Fatih Sultan Mehmet, il secondo ponte sospeso sul Bosforo. Una volta arrivata sulla campata si è gettata nelle acque dello stretto da un'altezza di settanta metri, morendo probabilmente sul colpo al contatto con l'acqua.

Il suo corpo è stato ritrovato da un pescatore questa mattina all'alba all'altezza di Beykoz, quartiere nella parte asiatica di istanbul poco distante dal ponte Fatih Sultan Mehmet. Stando a quanto scrive sempre la stampa turca, la ragazza era entrata da sola nel paese sabato scorso.

Fonte

Nella notta 50 scosse in Emilia. Il Cdm decide sugli aiuti

Continua a tremare la terra nelle zone colpite dal terremoto che ha provocato 16 morti e migliaia di sfollati. Il consiglio dei ministri si riunisce per decidere gli interventi a favore delle zone colpite

La diretta 

Lo sciame sismico in Emilia

L'allarme dei sismologi "Potrebbe durare anni"

Mappe  interattive  di  pericolosità  sismica

 

Terremoto, 45500 attivo il servizio di sms solidale

Donazioni via sms di due euro grazie a un accordo 

Regione e Protezione civile nazionale

In sintesi

E' attivo un servizio di sms solidale: al numero 45500 si possono donare due euro per dare un aiuto alle popolazioni delle zone colpite dal terremoto. Al momento sono 16 le vittime, 350 i feriti e 8 mila gli sfollati dopo le nuove scosse del 29 maggio. “Faremo tutto quello che dovremo fare per la sicurezza dei cittadini e per dare la certezza che si ricostruisca" - ha detto il presidente della Regione Vasco Errani.  Mario Monti ha ribadito che "L'impegno dello Stato sarà garantito", mentre "grande solidarietà" è stata espressa dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. La Regione ha attivato una raccolta fondi tra privati ed Enti pubblici. Le opzioni per i cittadini sono: versamento su conto corrente postale, bonifico bancario o versamento diretto, con causale: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna.

La Regione Emilia-Romagna ha attivato una raccolta fondi rivolta a quanti – privati ed Enti pubblici - desiderano versare un contributo per far fronte ai costi del terremoto che ha colpito le province di Modena, Ferrara e Bologna.
Per i privati le possibilità sono le seguenti:
- versamento sul c/c postale n. 367409 intestato a: Regione Emilia-Romagna - Presidente della Giunta Regionale - Viale Aldo Moro, 52 - 40127 Bologna;
- bonifico bancario alla Unicredit Banca Spa Agenzia Bologna Indipendenza - Bologna, intestato a Regione Emilia-Romagna, IBAN coordinate bancarie internazionali: IT – 42 - I - 02008 - 02450 - 000003010203;
- versamento diretto presso tutte le Agenzie Unicredit Banca Spa sul conto di Tesoreria 1 abbinato al codice filiale 3182.
Per quanto riguarda invece gli Enti pubblici, è previsto l’accreditamento sulla contabilità speciale n. 30864 accesa presso la Banca d'Italia - Sezione Tesoreria di Bologna.
In tutti i casi (privati ed Enti pubblici) il versamento dovrà essere accompagnato dalla causale: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna.

Continua qui

martedì 29 maggio 2012

No 2 giugno, appello bipartisan "I soldi delle celebrazioni ai terremotati"

Sul web prende corpo la proposta di annullare la parata militare in programma per la Festa della Repubblica. "E' inopportuna e inutile, evitiamo ogni spreco". A favore diversi politici. Partono raccolte di firme e Libertà e Giustizia lancia un appello al Papa. Anche Alemanno e Storace per la cancellazione della sfilata

di CARMINE SAVIANO

La proposta si fa strada in rete: destinare i soldi per la parata militare programmata in occasione della Festa della Repubblica alle zone devastate dal sisma. E Di Pietro, Vendola, Diliberto, i finiani de Il Futurista e Bonelli si schierano a favore dell'iniziativa. Da destra, anche Alemanno e Storace si dicono contrari alla sfilata. Scrive su twitter il sindaco di Roma: "Ho visto le immagini scioccanti del terremoto. Spero che la parata del 2 giugno sia annullata per destinare quei soldi ai terremotati". E il leader della Destra, Storace: "L'anniversario va celebrato con sobrietà"

L'appello. Fabbriche e chiese crollate. Interi paesi devastati. Le vittime. Foto e video, appelli e richieste di aiuto. Il terremoto che ha colpito l'Emilia e il nord dell'Italia 1 lascia gli italiani con il fiato sospeso. E in rete si fa strada una richiesta: "No alla parata militare del 2 giugno. Diamo quei soldi alle popolazioni colpite dal sisma". Tutto parte da Twitter, solo alcune ore dopo la prima scossa. La partecipazione alla mobilitazione online è subito alta. L'hashtag #no2giugno 2 entra tra i trend topic più utilizzati. C'è chi scrive: "Non ci sarebbe neanche bisogno di chiederlo. E' un gesto dovuto. Aspettiamo le decisione delle Istituzioni"


Continua qui

Terremoto : 17 morti, e 200 feriti . Monti: «Lo Stato farà tutto il possibile»

Terremoto in Emilia martedì 29 maggio: foto, video e audio

Gli esperti: «Possibili altre forti scosse»

 

 

Muore per salvare la statua della Madonna. Rovereto sul Secchia piange il suo parroco

Don Ivan Martini, 65 anni, ha perso la vita nella sua chiesa crollata, Santa Caterina, mentre cercava di mettere al sicuro gli arredi. Illesi i vigili del fuoco che erano con lui.

 

ROVERETO SUL SECCHIA - Un prete di campagna ha solo la sua chiesa. Poco importa se non fa parte della storia dell'architettura, se non ospita grandi capolavori. Ogni statua, ogni arredo, è come se fosse un pezzo del paese. Don Ivan Martini, 65 anni, da nove parroco di Rovereto, uno dei paesi della Bassa modenese maggiormente colpita dal sisma, è morto in mattinata nella sua chiesa crollata. Proprio come i due frati di Assisi (padre Angelo Api e il seminarista polacco Borowec Zdzislaw), morti il 26 settembre 1997 insieme a due funzionari della soprintendenza delle Belle arti (Claudio Bugiantella e Bruno Brunacci) sepolti dagli affreschi di una delle chiese più belle del mondo crollati durante un sopralluogo all'altare maggiore.

Continua qui 

Da Medolla a San Felice le fabbriche della morte

Cavezzo, un paese sotto le macerie

 

Scossa nel nord Italia. Evacuati palazzi e negozi

Una forte scossa di terremoto si è sentita poco prima della 9,03 in Emilia e nel nord Italia. L'entità della scossa, secondo le prime segnalazioni, sembrerebbe equivalente a quella che ha sconvolto il nord Italia dieci giorni fa. Il terremoto è stato distintamente avvertito anche a Milano. A Bologna evacuati molti negozi.
Alcuni palazzi, sede prevalentemente di uffici, di Milano e dell'hinterland sono stati fatti evacuare per motivi di sicurezza subito dopo la scossa di terremoto che è stata chiaramente avvertita qualche secondo dopo le nove del mattino.

 La forte scossa di terremoto avvertita nel nord Italia ha avuto una magnitudo 5.7. Il dato, ancora preliminare e non definitivo, è stato comunicato dall'Ingv alla Protezione Civile. L'epicentro sarebbe ancora in Emilia, in provincia di Modena.

Fonte 

Forte scossa nel nord Italia, epicentro in Emilia

Ore 9, forte terremoto in Emilia magnitudo 5.9: gente in strada

Terremoto, scossa di 5,8 al Nord. Almeno 15 vittime, 12 dispersi

 

 

 

C’è la crisi, addio colazione al bar


In calo il consumo di tazzine di caffè nei bar genovesi
In calo il consumo di tazzine di caffè nei bar genovesi
 
Genova - Non era mai successo. Neanche nei periodi più bui, neanche nei momenti di massima austerity. È una rivoluzione dei costumi: è in calo il rito del caffè al bar
 
«La tazzina è diminuita del 10-13%, come ci confermano sia i nostri associati sia torrefazioni e fornitori - rivela Silvio Seghi, vice presidente di Fepag-Ascom, settore bar e pubblici esercizi - Con il caffè, diminuiscono le colazioni, che erano una tradizione italiana. Calano anche spremute, bevande, e tutto il resto, nella misura del 10%. Per ora la situazione dei bar e dei pubblici esercizi non è grave come quella dei ristoranti, perché comunque i bar recuperano con i pasti in pausa pranzo. Anche se questo apre tutto il capitolo legato ai ticket. Però, con questa tendenza, che in parte è legata alla presenza delle macchinette del caffè negli uffici, ma molto alla crisi, si rischia di arrivare alla chiusura di diversi locali del settore».

Leggi l'articolo completo: C’è la crisi, addio colazione al bar | Liguria | Genova | Il SecoloXIX

"Nessun abuso nell'asilo di Rignano". Gli imputati assolti con formula piena

Le maestre, la bidella e l'autore tv scagionati dall'accusa di molestie sui bimbi della scuola materna.
L'ira dei genitori, insulti in aula

Roma
Non ci furono abusi sessuali nella scuola Olga Rovere di Rignano Flaminio. Per questo i giudici del Tribunale di Tivoli hanno assolto tutti e cinque gli imputati per «insussistenza dei fatti»: insomma tra il 2005 ed il 2006 nessun abuso sessuale fu compiuto sui circa venti bimbi di quella scuola materna per sei anni al centro di indagini, veleni, sospetti. Categorica la formula utilizzata dal collegio presieduto da Mario Frigenti: insussistenza dei fatti, quindi assoluzione degli imputati. È una giornata felice quella delle maestre Marisa Pucci, Silvana Magalotti e Patrizia Del Meglio, nonchè dell’autore tv Gianfranco Scancarello, marito della Del Meglio, e della bidella Cristina Lunerti. Erano i cinque imputati nei confronti dei quali erano state formulate accuse pesantissime: violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti, corruzione di minore, sequestro di persona, atti osceni, sottrazione di persona incapace, turpiloquio e atti contrari alla pubblica decenza. Tutti commessi con sevizie e crudeltà.

Continua qui

Brindisi, ecco il video dell'uomo col telecomando

Nell’edizione delle 22 Sky Tg24 ha mostrato in esclusiva il video integrale dell’attentatore di Brindisi che dura circa un minuto. Il video è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza di un bar. Nei fotogrammi si vede un uomo che passeggia avanti e indietro per circa tre volte, con lo sguardo rivolto verso la scuola. Ad un certo punto alza il braccio sinistro e sembra azionare un telecomando.Poi si allontana. L’esplosione non avviene subito ma dopo una manciata di secondi e si vedono accorrere i primi passanti.

Il video

Bondi: ecco la road map anti-sprechi. Oltre 4 miliardi di tagli entro giugno

Il piano del super-commissario: "Razionalizzazione degli acquisti nella Pa, stretta su beni e servizi"
Almeno 13mila mail dai cittadini

Roma
La revisione della spesa è partita: oggi il Commissario straordinario per la ’spending review’, Enrico Bondi, ha presentato il cronoprogramma degli interventi al comitato interministeriale. I primi risparmi saranno pari a 4,2 miliardi di euro, su un volume di spesa considerata "aggredibile" di circa 100 miliardi, e gli strumenti operativi per ottenere queste riduzioni di spesa saranno varati entro il mese di giugno.

Continua qui

lunedì 28 maggio 2012

Geloso, uccide la moglie e la butta nel Po

L'uomo, di origine indiana, è stato arrestato dai carabinieri e ha confessato il delitto. La giovane donna era incinta di tre mesi

Era geloso della giovane moglie, ritenuta colpevole anche di vestire troppo all'occidentale. Così un 36enne indiano l'ha strangolata e ne ha gettato il corpo nel fiume Po, nel Piacentino. L'assassino è stato arrestato dai carabinieri e ha confessato il delitto. Kaur Balwinde, 27 anni di origini indiane, scomparsa da 15 giorni dalla casa di Fiorenzuola dove viveva con il marito e un figlioletto di 5 anni, era incinta di tre mesi.L'uomo, 36 anni, operaio in un'azienda agricola di Fiorenzuola d'Arda, incensurato, avrebbe strangolato la moglie, per poi gettarla nel Po, una quindicina di giorni fa, dove è stata trovata ieri da un pescatore romeno su un argine a San Nazzaro, frazione di Monticelli d'Ongina. 

Continua qui

Borse piatte, sale la febbre spagnola

La crisi di Bankia fa volare lo spread tra Bonos spagnoli e Bund oltre quota 500 punti

Le Borse europee rallentano dopo una partenza positiva. Fa paura la situazione di Bankia a Madrid, che dopo essere stata riammessa in Borsa adesso perde il 28%. Londra avanza dello 0,8%. A Milano l’Ftse Mib riduce i guadagni allo 0,03%. Francoforte guadagna l’1% e Parigi lo 0,65%. Madrid giù dello 0,8%.

Continua qui

Torino, crolla soffitto a scuola Paura e danni

Parte del controsoffitto dell'istituto alberghiero "Cincinnato" di Torino è crollato a causa dei violenti nubifragi degli ultimi giorni. E' accaduto alle 7 del mattino, quando le aule erano ancora deserte. Nessuno è rimasto ferito, ma alcune aree della scuola, completamente allagate, sono state dichiarate inagibili. La rabbia degli studenti: «Questo posto è un colabrodo»

Le foto

1-3 giugno: conferme di peggioramento al nord e al centro

Una circolazione depressionaria in avvicinamento dal nord Europa sarà causa di una nuova accentuazione dell'instabilità su queste regioni con annesso anche generale calo termico, anche sensibile sull'area alpina.

Giugno come aprile e maggio? Per ora sembrerebbe di si e, d'altra parte, avevamo già discusso sul possibile andamento meteorologico della prima metà di giugno in questo approfondimento http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/1-3-giugno-guasto-all-orizzonte-/37478/. Ora però limitiamoci ad inquadrare quanto potrebbe accadere tra venerdì 1 e domenica 3 giugno, visto che di cane al fuoco ce ne sarà e parecchia.

Tanto per iniziare non potremo contare sull'appoggio di alcun anticiclone. Anzi, se proprio di anticiclone volessimo parlare, potremmo senz'altro citare quello che interesserà l'area iberica e che, a conti fatti, ci remerà contro. Sarà lungo il suo bordo orientale infatti che una profonda circolazione depressionaria partorita dal grande nord avrà modo di allungarsi fin sull'Italia.

Continua qui

 

Siria nel caos, piano di pace congelato All'Onu braccio di ferro con la Russia

Gli Usa: «La strage dei bambini atto vile di un regime illegittimo» Il piano Obama: Assad in esilio

Risolvere la crisi siriana con una soluzione secondo il “modello yemenita”. Sarebbe questo il piano a cui sta pensando la Casa Bianca, secondo quanto ha anticipato in prima pagina il New York Times.

Gli Usa punterebbero a una transizione morbida, che preveda l’esilio del presidente Assad, ma lasci parte del suo governo al potere. Intanto cresce in tutto il mondo lo sdegno per la strage di Hula, tanto che il Consiglio di Sicurezza dell’Onu s’è riunito in grande fretta, subito dopo pranzo, in questa afosissima domenica, in mezzo al lungo week end del Memorial Day.

Continua qui

Arrestati Mauri, Milanetto, Bertani Indagato Conte, blitz a Coverciano

In tutto 19 le ordinanze di custodia cautelare. In manette il capitano della Lazio, l'ex del Genoa e il centravanti della Sampdoria. Polizia nel ritiro della nazionale di MARCO MENSURATI E GIULIANO FOSCHINI


CREMONA - Il capitano della Lazio, Stefano Mauri, in carcere con altre 18 persone. L'allenatore della Juventus campione d'Italia, Antonio Conte, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla truffa dopo le accuse di Carobbio per il periodo in cui era allenatore del Siena (e nei suoi confronti sono in corso perquisizioni). La Polizia a Coverciano, nel ritiro della Nazionale, per perquisire  l'ex difensore del Genoa, oggi allo Zenit San Pietroburgo, Domenico Criscito. Quasi 150 persone indagate.



Continua qui

Il blitz della polizia a Coverciano

Scommesse: 19 arresti, Conte indagato

La fase tre dell'inchiesta di Cremona. Tutto partì dal sonnifero di Paoloni

 

 

sabato 26 maggio 2012

Migliaia contro Terzo Valico

Arquata Scrivia - Ad Arquata Scrivia in migliaia hanno sfilato nella marcia No Tav contro il Terzo Valico , l’infrastruttura ferroviaria tra Piemonte e Liguria. Ad organizzare la manifestazione i comitati Scrivia e No Tav Terzo Valico.
Secondo gli oppositori del progetto sulla linea Genova-Rotterdam la realizzazione della linea causerebbe gravi danni alle sorgenti, «con la dispersione da 13 a 16 mila metri cubi all’acqua dalla galleria» e alla salute dei cittadini per la diffusione delle fibre d’amianto contenute nel materiale di scavo.
Oltre agli esponenti dei movimenti locali, tra Piemonte e Liguria, ha partecipato anche una rappresentanza di valsusini del movimento contro la Torino-Lione: hanno marciato dietro lo striscione “Giù le mani dalla Valsusa”. Tantissime le bandiere bianche con il caratteristico treno crociato, tra vessilli di partiti, movimenti ed associazioni (Prc, Sel, Pdci, Movimento 5 Stelle, Legambiente, Wwf).
Presenti anche i No Gronda, la Fiom Cgil di Alessandria e vari comitati cittadini, come quello che difende villa Sanguineti a Genova, una scuola della Valpolcevera che rischia di chiudere per far posto ad un cantiere del Terzo Valico.

Europei: Fede oro nei 200 sl

E Rivolta bronzo nei 100 farfalla

Federica Pellegrini ha conquistato la medaglia d'oro nei 200 stile libero agli europei di nuoto di Debrecen. L'azzurra campionessa olimpica e mondiale ha chiuso in 1'56"76 davanti alla tedesca Silke Lippok (1'58"19), argento e alla francese Ophelie-Cyrielle Etienne (1'58"23), bronzo. Ai piedi del podio, quarta, l'altra azzurra Alice Mizzau con 1'58"39.
100 FARFALLA, BRONZO AZZURRO RIVOLTA - Ancora una medaglia per l'Italia agli Europei di nuoto di Debrecen. L'azzurro Matteo Rivolta ha conquistato il bronzo nei 100 farfalla con il tempo di 52"40, alle spalle del serbo Milorad Cavic e dell'ungherese Laszlo Cseh.


Continua qui

 

Sisma: Settima notte in tenda. Continuano le scosse

Il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo

FINALE EMILIA (MODENA)  - Non smette di tremare la terra tra le province di Modena e Ferrara. Dalle 20 di ieri sera alle 7 di stamani, le scosse, di bassa e media intensità, sono state 58, la più forte delle quali è stata di magnitudo 2.7, con epicentro a Finale. A Finale Emilia circa 2000 persone dormono in tenda, in auto o in roulotte parcheggiate vicino alla propria abitazione. Una scossa di magnitudo 2.4 è stata avvertita dalla popolazione alle 23:46 di ieri sera nella provincia di Latina, tra il capoluogo e i comuni di Sermoneta e Norma. Un'altra scossa di magnitudo 2.0 si è registrata in provincia di Cosenza, tra i comuni di Castrovillari, Frascineto e San Basile.

Continua qui

venerdì 25 maggio 2012

Gesù di Nazareth sarebbe morto Venerdì, 3 Aprile 33 d.C.

Un’indagine della International Geology Review sull’attività sismica del Mar Morto, a circa 20 chilometri da Gerusalemme, avrebbe rivelato la data esatta della morte di Gesù Cristo. Nel vangelo di “Matteo 27, 45-51”, le scritture indicano che si fece buio da mezzogiorno alle quindici, la Terra si scosse e le rocce si spezzarono, alludendo, soprattutto in questi ultimi punti ad un forte evento tellurico. I ricercatori hanno analizzato i documenti geologici e i dati astronomici per trovare la data più probabile a cui si riferisca questo giorno. Il geologo Jefferson Williams della Supersonic Geophysical e i suoi colleghi, del centro di ricerca tedesco per le geoscienze, hanno studiato i campioni di terreno, profondi 19 metri, della spiaggia di Ein Gedi Spa, adiacente al Mar Morto. La ricerca ha evidenziato due terremoti rilevati negli strati più profondi del suolo, in particolare in alcuni strati annui di rocce sedimentarie. Pare che un forte terremoto sia avvenuto nel 31 d.C., mentre un altro è stato rilevato tra il 26 ed il 36 d.C. Raccolti questi dati che forniscono una visione di base del periodo di riferimento, ma che non possiedono una risoluzione così evidente da stabilirne il giorno esatto, i ricercatori si sono affidati alle vicende storiche riportate nei documenti, cercando di ricostruire la storia come un grande puzzle. Williams ha riferito alla Discovery che il terremoto dovrebbe essersi verificato durante gli ultimi anni in cui Ponzio Pilato fu procuratore della Giudea.

Continua qui

Marcia contro Terzo Valico

Torino - Marcia No Tav contro il Terzo Valico domani ad Arquata Scrivia, il comune alessandrino al confine con la Liguria. I comitati Scrivia e No Tav Terzo Valico danno appuntamento agli attivisti alle 15 alla stazione ferroviaria.
Secondo gli oppositori del progetto sulla linea Genova-Rotterdam la realizzazione della linea causerebbe gravi danni alle sorgenti, «con la dispersione da 13 a 16 mila metri cubi all’acqua dalla galleria» e alla salute dei cittadini per la diffusione delle fibre d’amianto contenute nel materiale di scavo.

Vaticano, arrestato 'il corvo' E' il maggiordomo del Papa

Laico ammesso nelle stanze papali. Molte carte a casa sua

Dopo le prime fughe di notizie riservate la Segreteria di Stato aveva disposto un’accurata indagine che riguardava tutti gli organismi della Santa Sede. La persona in stato di arresto è l’assistente di camera del Papa, Paolo Gabriele, conosciuto come Paoletto. E' uno dei laici ammessi nelle stanze degli appartamenti del Papa. Molti documenti trovati a casa sua

Continua qui

Altri due morti di crisi: parrucchiera di Parma fa harakiri sulla spiaggia

E ad Aosta un artigiano 61enne dice addio alla vita impiccandosi

Si continua a morire per crisi. Da Parma una parrucchiera è arivata fino a Ostia per uccidersi in spiaggia con sei coltellate al petto. E' andato in cantiere a togliersi la vita l'artigiano edile aostano in crisi

Continua qui

Terremoto Emilia, altra forte scossa nel Modenese: 4.0

Salgono a 7 mila gli sfollati  

 

Il terremoto continua a creare disagi nelle province di Modena e Ferrara. Come se non bastasse, gli sfollati hanno dovuto fare i conti con un forte temporale che si è abbattuto nella notte. Gli sfollati sono saliti a 7mila. Trecentomila forme di Parmigiano Reggiano danneggiate"

Continua qui 

Terremoto Emilia: sciacalli senza scrupoli in azione, diffondono il panico e svaligiano le case


Ferrara, video inedito della prima scossa

Gb, demoliscono una casa per soccorrere una ragazza obesa

Georgia Davis pesa 400 chili

Ci sono volute otto ore e l’opera di 40 persone tra paramedici e vigili del fuoco per soccorrere una 19enne gravemente obesa che aveva accusato un malore. Per aiutarla si è dovuto demolire parte del tetto e un muro divisorio, la casa è stata puntellata per non farla crollare.

Continua qui

Europei, turbo Magnini Argento per Paltrinieri

Debrecen, 25 maggio 2012 - Dopo Fede, ecco Pippo. Filippo Magnini conquista l'oro nei cento stile libero con il tempo di 48''77 davanti al francese Alain Bernard, argento in 48''95. Bronzo per il romeno Norbert Trandafir (49''13).

Continua qui

Appuntamento col temporale pomeridiano su molte zone del Paese

Oggi a rischio nord-ovest, area alpina, Appennino centrale, Lazio, Campania, gran parte dell'Appennino meridionale e zone interne di Sicilia e Sardegna. Sabato e domenica fenomeni in prevalenza relegati alla fascia montana alpina ed appenninica. Temperature gradevoli. La prossima settimana ancora un po' di instabilità ma con prevalenza di sole, incertissima la previsione per il week-end del 2 giugno.

Continua qui

Fornero: «Licenziare nella pubblica amministrazione»

Torino - La possibilità di licenziare più facilmente, come prevede il disegno di legge di riforma all’esame del Senato per il lavoro nel settore privato, deve essere estesa anche alla pubblica amministrazione, secondo il ministro del Welfare Elsa Fornero.
«Mi auguro che qualcosa di simile a quello che abbiamo fatto per i dipendenti privati relativamente alla possibilità di licenziare, sia inserito nella delega per i dipendenti pubblici», ha detto il ministro parlando parlando a un incontro con gli studenti della facoltà di economia a Torino.

I Coldplay stregano Torino e l'Olimpico esplode di luci

Quarantamila fan in delirio per l'unica data italiana del tour. Uno show ad alta dose di tecnologia, in cui il pubblico diventa protagonista grazie ai braccialetti colorati che si illuminano a ritmo di musica di CARLO MORETTI

TORINO  -  Luci allo Stadio Olimpico di Torino. Quarantamila luci intermittenti e colorate, tutte in sincrono con la musica dei Coldplay. A volte anche la musica può diventare una questione di polso: quarantamila polsi, tanti quanti i braccialetti distribuiti all'ingresso per il concerto della band londinese, unica tappa italiana del loro tour mondiale. "Usate i braccialetti, fanno parte dello spettacolo", avverte all'inizio il maxischermo. Nel 1982 in questo stesso stadio Mick Jagger fece il suo colpo di teatro con i Rolling Stones indossando la maglia azzurra numero 20 di Paolo Rossi, il giorno prima della finale vittoriosa della nazionale italiana ai Mondiali di Spagna. Trent'anni e molta tecnologia dopo, Chris Martin, Jonny Buckland, Guy Berryman e Will Champion trasformano il rock in una esperienza multisensoriale e il pubblico in protagonista ed elemento fondamentale di una scenografia da brividi: uno stadio pulsante di musica e tecnologia, magari semplice ma fino a ieri irrealizzabile. Comandati a distanza e in sincrono con quanto accade sul palco, i braccialetti si illuminano solo su alcune canzoni, un mix sorpendente tra tecnologia e romanticismo rock.


Continua qui

Lavoro, la promessa di Monti ai giovani "Otto miliardi contro la disoccupazione"

Il premier incontra il Forum nazionale dei giovani: "Non siete soli. Dovere del governo è sostenere aspirazioni di nuove generazioni". E garantisce: "Merito sarà parola d'ordine della riforma"

 

ROMA - "In italia il 29% dei fondi strutturali per il 2007-2013, più di 8 miliardi di euro, sono potenzialmente destinabili alla lotta alla disoccupazione giovanile. Sono 460 mila i ragazzi che in Europa (128mila in Italia) potrebbero beneficiare di questo piano di riallocazione dei giovani a livello europeo". Lo dice il premier Mario Monti, incontrando il Forum nazionale dei giovani. Monti, che ha sottolineato come i dati sull'occupazione giovanile delineino uno scenario 'catastrofico', ha tentato di rassicurare i ragazzi sul loro futuro e sulla riforma del mercato del lavoro, nella quale la parola d'ordine sarà 'merito': "Non siete soli - ha detto -. Il governo, qualsiasi, non solo quello attuale, ha il dovere morale e giuridico di sostenere le vostre aspirazioni". Ha aggiunto: "Siete una delle nostre priorità, l'ho detto il 17 novembre, il giorno dopo il 16, ovvero quando vi ho consultati" prima della formazione del governo. E, citando le parole di ieri del capo dello Stato, ha esortato i ragazzi: "Aprite porte e finestre se non vi fanno entrare".

Continua qui 

giovedì 24 maggio 2012

Allarme terrorismo, ci saranno nuovi attacchi

Il direttore dei Servizi, Giorgio Piccirillo, alla commissione Affari costituzionali della Camera

di Massimo Nestico'
ROMA - Gli anarchici torneranno a colpire. Ora ''in sonno'' per sfuggire al pressing investigativo dopo la gambizzazione dell'ad di Ansaldo Nucleare, Roberto Adinolfi, preparano nuovi attacchi agli obiettivi indicati nel documento di rivendicazione siglato Nucleo Olga Fai/Fri: dalla galassia Finmeccanica alle banche, dalle forze armate agli enti finanziari. L'allarme lo lancia il direttore dell'Aisi, Giorgio Piccirillo, in audizione alla commissione Affari Costituzionali della Camera. Il fronte antagonista e' spaccato, gli stessi anarchici sono divisi al loro interno, ma la minaccia principale arriva sempre dalla Federazione anarchica informale.

Continua qui

 

Ue vuole Grecia in euro ma si prepara al peggio

Monti, su crescita occorre fare di piu'

BRUXELLES  - L'Ue vuole che la Grecia resti nell'euro, a patto che rispetti gli impegni presi. E intanto si prepara anche a gestire le conseguenze di una sua uscita dall'Eurozona. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato ad Atene dal vertice Ue che ha anche constato la divisione esistente al suo interno tra una maggioranza di Paesi favorevoli agli eurobond - guidata da Francia e Italia - e quelli contrari, con la Gremania in prima fila. Sul fronte delle misure per rilanciare la crescita, il summit ha individuato alcune 'piste' da seguire: ricapitalizzazione della Bei, project bond, miglior uso dei fondi strutturali, bilancio Ue 2013. Se ne riparlera' a giugno, quando sul tavolo ci sara' anche la Tobin tax.

Continua qui

mercoledì 23 maggio 2012

Salari fermi, giù il potere d'acquisto

L'Istat: precari al top dal '93, al Sud una famiglia su 4 arranca

Roma

L’Italia esce dal 2011 in affanno: la crisi ha impoverito il Paese portando indietro di decenni su redditi e risparmi; le difficoltà economiche hanno rafforzato le disuguaglianze generazionali e territoriali. Il Rapporto annuale dell’Istat descrive così uno scenario critico. Nel corso dell’ultimo anno, spiega il presidente dell’Istituto Enrico Giovannini, l’Italia ha scoperto di essere «più vulnerabile di quanto pensava». Una presa di coscienza che è servita a «mettere mano» su «numerose questioni irrisolte», ma comunque anche il 2012 è destinato ad essere «ricordato come un anno molto difficile».

Di seguito i principali punti affrontati dal Rapporto

SALARI AL PALO IN ULTIMO VENTENNIO
Tra il 1993 e il 2011 le retribuzioni contrattuali, in termini reali, sono rimaste ferme. Non è andata meglio per le retribuzioni di fatto, ovvero le buste paga, salite solo di quattro decimi di punto l’anno.

REDDITI A LIVELLI DI 10 ANNI FA, RISPARMIO A MINIMI DA ’90
Visto anche l’andamento degli stipendi non stupisce come il reddito reale disponibile delle famiglie sia diminuito nel 2011 per il quarto anno consecutivo, tornando ai valori di dieci anni fa. Dal 2007 la perdita è di ben 1.300 euro a testa. La propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è scesa all’8,8% nell’ultimo anno, la percentuale più bassa dal 1990. Insomma gli italiani non sono più popolo di formiche, intento a mettere da parte, ma neppure di cicale. Le famiglie hanno dovuto intaccare i loro ’tesorettì soprattutto per fare fronte a spese obbligate e necessarie. Ora però le riserve si stanno esaurendo e gli italiani si ritrovano costretti a ridurre i consumi.

ITALIA ULTIMA IN UE PER CRESCITA TRA 2000-2011
Il Paese ha registrato via via record negativi. Negli ultimi dieci anni, tra il 2000 e il 2011, con una crescita media annua pari allo 0,4%, l’Italia risulta ultima tra i 27 stati membri dell’Ue.

Continua qui

Il miracolo di Marsala diventa deputato con 35 voti

Gioacchino Barraco subentra all'Assemblea regionale a Giulia Adamo, appena eletta sindaco. Quattro anni fa si era candidato solo "per fare una cortesia". La lista era stata formata all'ultimo minuto per il ritiro dei candidati di Tonino D'Alì

di GIACOMO DI GIROLAMO

MARSALA - Non è da tutti. Anzi, è un vero e proprio record. Alla faccia delle campagne elettorali in pompa magna, c'è chi riesce a diventare deputato regionale in Sicilia con appena 35 voti. È andata così a Gioacchino Barraco, da Marsala, che andrà a prendere posto all'Assemblea Regionale Siciliana in questo ultimo scorcio di legislatura, dove lo stipendio di un deputato può raggiungere i 13 mila euro al mese. A fine ottobre si va a votare. I suoi cinque mesi di gloria Barraco li deve a Giulia Adamo, capogruppo Udc all'Ars appena eletta ieri al ballottaggio sindaco del più popoloso centro del Trapanese.
 

Continua qui

"Il Pdl è finito, guiderò io il nuovo partito" Berlusconi tentato di tornare in campo

Il Cavaliere, dopo la batosta alle amministrative, vuol riprendere in mano le redini del centrodestra. Annullato il vertice di ieri per evitare l'incontro con i "colonnelli". Alfano commissariato. E sulle riforme vuol sparigliare: intesa con il Pd sul doppio turno

di CLAUDIO TITO

ROMA - "Il Pdl è finito. Il Pdl non è più il mio partito". Palazzo Grazioli non è più il cuore del centrodestra italiano. In un giorno si è trasformato in un bunker. Nel quale Silvio Berlusconi si è rinchiuso. Paralizzato non tanto dalla sconfitta elettorale, quanto dalla consapevolezza che il suo progetto politico sta effettivamente evaporando. 


Continua qui

martedì 22 maggio 2012

Donna scomparsa, trovato pigiama in un bosco Analisi sveleranno se apparteneva a Roberta

L'indumento è stato ritrovato, insieme ad altri capi, da una cercatrice di funghi

Nuove luci sul caso di Roberta Ragusa, la donna scomparsa da Gello di San Giuliano Terme (in provincia di Pisa)? Un pigiama rosa infatti è stato trovato a 45 chilometri di distanza dal paese dove lei abitava. Proprio come quello che indossava l'ultima che è stata vista dalla figlia e dal marito, Antonio Logli. L'indumento si trovava nel bosco di Montaione ed è stato prelevato da una cercatrice di funghi.

Continua qui

Sisma in Emilia, Monti: 'Possibile stop pagamenti fiscali, troveremo coperture, oggi stato emergenza'

Premier visita luoghi del sisma, alcune contestazioni a Sant'Agostino

BOLOGNA - Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha visitato questa mattina le zone terremotate dell'Emilia. Una visita con la quale il premier ha voluto ''portare il senso di vicinanza del governo a questa popolazione cosi' colpita negli affetti e anche nella sua attivita' quotidiana'', ha spiegato, mentre la terra continuava a tremare. L'ultima scossa alle 11.31, di magnitudo 3.8, pochi minuti dopo che Monti aveva lasciato la tendopoli di Finale Emilia annunciando ''la possibilita' di sospendere i pagamenti fiscali'' per i cittadini colpiti dal sisma. ''Troveremo coperture adeguate per interventi immediati'', ha promesso Monti, confermando che il Consiglio dei Ministri di oggi proclamera' lo stato di emergenza. Intanto, si aggrava ancora il bilancio della tragedia: in base ai numeri forniti alla Camera dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catricala', sono 5.262 le persone evacuate a causa del sisma che all'alba di domenica ha causato sette morti e una cinquantina di feriti. ''Speriamo che ora nessuno venga abbandonato a se stesso'', ha detto Gloria Ansaloni, vedova di Leonardo, una delle vittime del terremoto, al termine dell'incontro con il presidente Monti, che a Sant'Agostino e' stato accolto dall'isolata contestazione di alcune persone. Prosegue intanto, nelle province di Modena e Ferrara, la conta dei danni: ''C'e' la necessita' di riattivare il tessuto industriale e affrontare anche i danni diffusi e gravi al patrimonio culturale'', ha detto il presidente Monti, che ha ringraziato la Protezione Civile per il grande lavoro di queste ore. ''Sta dando una buona prova''.


Continua qui

Impiantato il cuore a bimbo di 16 mesi

E' l'organo artificiale più piccolo mai inserito al mondo: 11 grammi

Un micro cuore artificiale, lungo appena 5 centimetri e largo 1, mai utilizzato in precedenza e arrivato direttamente dagli Stati Uniti grazie ad un permesso speciale della Food and drug Administration e all’autorizzazione del ministero della Salute, ha salvato un bambino di 16 mesi, che era in gravi condizioni e che non sarebbe sopravvissuto in attesa del trapianto di cuore. Otto ore di intervento, due mesi fa all’ospoedale pediatrico Bambino Gesù. Una sorta di ’record mondialè, spiegano i sanitari in una conferenza stampa considerato che si tratta del piccolo cuore artificiale mai impiantato su un essere umano, nonostante che il dispositivo sia ancora in fase di sperimentazione nell’ambito di un programma di ricerca americano del National Institutes health.


Continua qui

«In Vallescrivia stiamo molto peggio di dieci anni fa»

Genova - Una iniezione di fiducia come antidoto, non solo “psicologico” per affrontare presente e futuro. Rispetto al quale il 60% vede condizioni molto peggiori per la vita delle famiglie rispetto a dieci anni fa, quasi triplicando (era il 23%) la valutazione emersa dall’indagine del 2008. Con un 69% che valuta come “molto peggiorate” le condizioni complessive della Valle Scrivia. Ma c’è chi (il 13%) riesce ancora ad essere “un po’ più fiducioso” verso le possibilità di sviluppo della vallata. Con una difficoltà: individuare i settori dove provare a rilanciarsi.

Forte terremoto in Bulgaria nessuna vittima ma molti danni

SOFIA - Non ha provocato vittime, ma danni consistenti, il terremoto di magnitudo 5,8 della scala Richter che ha scosso questa notte la Bulgaria. L'epicentro a una trentina di chilometri dalla capitale Sofia. I danni materiali, sono però importanti, secondo quanto riferiscono testimoni sul posto, che parlano di tetti caduti, muri crollati o crepati e finestre rotte.

l terremoto è durato una decina di secondi ed è stato seguito per circa un'ora da uno sciame di scosse minori. A Sofia molta gente è uscita dalle case per trascorrere la notte in strada.

Le scosse sono state avvertite anche nelle città di Kazanlak, Stara Zagora, Blagoevgrad, Dupnitsa.

Fonte

Brindisi, l'ultimo saluto a Melissa "Sei un angelo, proteggici dal cielo"

A Mesagne in diecimila per l'addio alla ragazza uccisa nell'attentato di Brindisi. In prima fila anche il premier Monti. Un cuore rosso sulla bara. L'appello del vescovo Tallucci: "Omicidi, costituitevi". Il messaggio di papà e mamma Bassi: "Hanno spezzato i tuoi sogni"

 

BRINDISI - Un cuore rosso su una bara bianca, la foto di lei che sorride, speranzosa, alla vita. Questo resta di Melissa Bassi, la sedicenne uccisa sabato mattina a Brindisi nell'attentato alla scuola "Morvillo Falcone". Quasi diecimila persone le hanno voluto dare l'ultimo saluto davanti alla chiesa di Mesagne e l'hanno accompagnata con un lungo applauso, alla fine, quando il feretro ha attraversato la piazza a conclusione dei funerali.


Continua qui

"Quattro aziende su cinque distrutte e 300mila forme di Parmigiano perdute"

Dopo il forte sisma di domenica, l'agricoltura padana è in ginocchio. Per il Consorzio Parmigiano Reggiano, distrutto il 10% di produzione annua con danni per almeno 80 milioni di euro. La Coldiretti stima 200 milioni di danni totali: "Chiediamo la sospensione di mutui e Imu"
dal nostro inviato LUIGI SPEZIA

 

SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BOLOGNA) - "Nel mio magazzino ci sono 32mila forme di Parmigiano Reggiano rovinate a terra. È un disastro, il lavoro di due anni buttato via. Come quando si preparano i soldati per la guerra e poi la guerra arriva e i soldati non ci sono. Ci sarà un buco nel mercato, non possiamo inventarci il formaggio di 24 mesi se non c'è più". In mezzo ai danni, alle centinaia di milioni di euro di danni stimati che il terremoto ha provocato ad agricoltura, allevamenti, prodotti dop come il prosciutto di Parma o Modena o al lambrusco e alle aziende di ortofrutta tra Modena, Ferrara, Mantova e Bologna, Dante Caretti, presidente della "Coop Sant'Angelo" di San Giovanni in Persiceto, 70 anni, guarda costernato dentro il suo magazzino di stagionatura dove prima brillavano in bell'ordine, fino a sette metri in altezza, le forme perfette di formaggio, sulle scaffalature che qui in provincia di Bologna chiamano "scaloni" e a Modena "scalere". 


Continua qui

lunedì 21 maggio 2012

Uomo si impicca a Roma, aveva problemi economici

L'episodio è avvenuto in via Giuseppe Arimondi, alla periferia della capitale

Un romano di circa 60 anni si è impiccato all'interno della sua abitazione, nella Capitale. Alla base del gesto ci sarebbero problemi economico-finanziari del 60/enne. L'episodio è avvenuto in via Giuseppe Arimondi, alla periferia di Roma.

Continua qui

Disoccupato lancia i figli dal balcone e poi si getta nel vuoto: morti tutti e tre

La tragedia a Brescia dopo un litigio con la moglie. L'uomo, un pubblicitario di 41 anni,
aveva perso il lavoro da qualche tempo. Inutili i soccorsi per i piccoli di 4 anni e 14 mesi.

Tragedia questa mattina in via Cremona a Brescia. Dopo una lite con la moglie, un uomo di 41 anni, Marco Turrini, ha buttato i due figli di 4 anni e 14 mesi dal balcone del suo appartamento al sesto piano per poi lanciarsi lui stesso nel vuoto. Alla base del gesto, probabilmente, gravi problemi economici. L'uomo, un pubblicitario, aveva perso il lavoro da qualche tempo.

Continua qui

Comunali: Bomba carta esplode in cassonetto davanti a seggio

Genova, Palermo, Parma e L'Aquila i verdetti piu' attesi

RAPALLO (GENOVA) - Una bomba carta è esplosa la scorsa notte all'interno di un cassonetto dei rifiuti nei pressi di un seggio elettorale a Rapallo. L'episodio è avvenuto intorno alle 3 nella piazza del Comune. Poco prima due auto della polizia municipale erano state incendiate. L'azione, per gli investigatori, è dolosa. L'esplosione della bomba carta e' stata tanto fragorosa da far scendere in strada diversi residenti della zona. Sul posto hanno operato tutte le forze di polizia e i vigili del fuoco.
FORTE CALO AFFLUENZA A URNE - Il turno di ballottaggio, che si sta svolgendo in 118 comuni e che coinvolge oltre 4,5 milioni di persone, è stato caratterizzato da un forte calo dell'affluenza alle urne, che alle 19 ha sfiorato i 9 punti percentuali, ma anche dai due gravi fatti che hanno turbato il fine settimana da nord a sud Italia: l'attentato a Brindisi di ieri mattina, nel quale ha perso la vita una ragazza di 16 anni e, oggi, il forte terremoto in Emilia che è costato la vita a sette persone. Fatti e lutti che possono aver pesato sull'affluenza alle urne, che alle 19 è stata del 27,8% contro il 36,6% di due settimane fa.

Continua qui

 

Nuovo lutto nella musica disco addio a Robin Gibb dei Bee Gees

Aveva 62 anni, è morto per un tumore al colon e al fegato. Negli anni '70, con i fratelli Barry e Maurice, ha fatto la storia firmando la colonna sonora dell'immortale Febbre del sabato sera. Solo giovedì scorso era morta Donna Summer, altro idolo di quegli anni.

 

Continua qui

Nord, la terra continua a tremare tre forti terremoti nella notte

Migliaia di sfollati, moltissimi dormono in macchina e la Protezione Civile che prepara posti letto per 4500 persone. La terra trema ancora nella Pianura Padana, colpita da un durissimo terremoto ieri mattina alle 4.05 (magnitudo 6 della scala Richter) e da un'altra forte scossa nel pomeriggio. Danni enormi, almeno sette vittime. E nella notte tre scosse di oltre 3,5 di magnitudo hanno continuato a far paura alla popolazione

Continua qui 

Nord, la terra continua a tremare gli sfollati salgono a 4mila

Bari, secondo per secondo ecco il film dell’uomo che aziona il telecomando

Identikit dello stragista: 50enne, giacca blu e pantaloni chiari


 

Guido Ruotolo
Brindisi
Giacca blu, camicia bianca aperta, senza cravatta, pantaloni beige. Capelli pettinati all’indietro, bianchi incipienti. E la mano destra nella tasca della giacca, quella sinistra come se premesse sull’altra. È uno dei fotogrammi che immortala alle 7,38 di sabato 19 maggio del 2012, il presunto attentatore. L’ esecutore materiale dell’attentato davanti alla scuola professionale «Francesca MorvilloFalcone». La telecamera del chiosco che si trova di fronte la scuola, dall’altra parte dello slargo, sul marciapiede che costeggia le mura giallastre di un edificio, ha ripreso il passaggio dello stragista che pigia le dita sul telecomando del «volumetrico», cioè del sensore che attiva l’innesco dell’ordigno al passaggio di persone.

Continua qui

domenica 20 maggio 2012

Sisma in Emilia, estratta viva dalle macerie bimba di 5 anni

Un medico ha telefonato da New York per segnalare ai soccorsi una bimba di 5 anni sotto le macerie a Finale Emilia. La bimba è in buone condizioni. A Mirandola salvi i bimbi della prima comunione. Un team di valutazione del della Protezione Civile è partito verso le zone colpite.

Finale Emilia, 20 maggio 2012 - Una bambina di 5 anni, che era rimasta sotto le macerie a seguito del crollo di un palazzo a Finale Emilia, comune colpito la notte scorsa dal terremoto, e’ stata salvata grazie a una chiamata arrivata dagli Usa al 113 di Roma. Intorno alle 4.40 un medico, che chiamava da New York , ha riferito di aver ricevuto una telefonata da una donna sua paziente che non riusciva a contattare i soccorsi per segnalare la presenza di una bimba di 5 anni sotto le macerie di un edificio.
Il 113 di Roma ha contattato i vigili del fuoco di Modena che si sono messi in contatto con la donna. La bimba di 5 anni è stata estratta dalle macerie, portata all’ospedale di Modena ed è in buone condizioni.
Bambini salvi a Mirandola. "Questa mattina dovevano esserci le comunioni. Per fortuna i nostri ragazzi si sono salvati. Se fosse successo qualcosa ai nostri bambini sarebbe stato tremendo, invece, ringraziando Dio, ci sono danni solo alla chiesa". Lo ha detto a Sky Tg24 il parroco della chiesa di Mirandola, parzialmente crollata dopo il sisma di questa mattina.

Continua qui 

Forte scossa di terremoto nel Modenese: almeno sette morti

LE FOTO DEI LETTORI

Terremoto: Amato (Ingv), 75 scosse rilevate, 'colpa' Appenino sepolto in pianura

Giappone, scossa 6.2 in nordest. Epicentro in stessa area del devastante sisma dello scorso anno

Il killer col telecomando in mano ripreso da una telecamera

A Castevolturno trovata una "bomba" fotocopia con un volantino contro Napolitano. I capi della Sacra Corona Unita in carcere: "Noi non c'entriamo nulla con questo orrore"

di FRANCESCO VIVIANO

BRINDISI - Li ha visti saltare in aria. Era lì, a poche centinaia di metri nascosto dietro un albero di viale Palmiro Togliatti, con un telecomando o un telefonino in mano che azionava un impulso a distanza. Intanto, davanti all'ingresso della scuola si erano radunati una cinquantina di ragazzi mentre altri scendevano da due pullman provenienti da Mesagne. Compiuta la sua missione di morte, il killer della scuola professionale "Falcone Morvillo" di Brindisi si è allontanato, lasciando sull'asfalto alcune ragazze che gridavano aiuto e che si contorcevano avvolte dalle fiamme. E Melissa è morta.

...

Pezzi di ferro delle tre bombole sono stati trovati anche a 600 metri di distanza dal luogo dell'attentato, una scheggia ha tranciato la saracinesca di metallo di un'agenzia di assicurazioni che si trova all'angolo opposto dell'istituto professionale. "Una potenza devastante che poteva trasformarsi in un'ecatombe", 


Continua qui

Sisma magnitudo 5.9 in Emilia Romagna: crollano fabbriche nel ferrarese, tre morti

 

 

 

 

 

 

 

 

Forte scossa alle 4:05 e repliche avvertite in tutto il Nordest, danni anche in Veneto

Sisma magnitudo 5.9 in Emilia Romagna: crollano fabbriche nel ferrarese, tre morti
Forte scossa alle 4:05 e repliche avvertite in tutto il Nordest, danni anche in Veneto
Le vittima sono un operaio che lavorava nel turno notturno di un'azienda  a ciclo continuo di polistirolo espanso nella zona di Bondeno e due altri due operai di un'azienda di ceramica di Sant'Agostino. Ci sarebbero anche dei feriti. Segnalati danni in provincia di Rovigo e di Modena. Crollati campanili e tetti di chiese. Evacuati malati gravi dall'ospedale di Mirandola. Terremoto forte quasi quanto quello dell'Aquila (6.2)

Fonte 

Forte scossa di terremoto in Emilia crolli e tre vittime nel Ferrarese

 

Terremoto, scossa di magnitudo 5.9. Epicentro in Emilia: quattro morti

 


 

 

sabato 19 maggio 2012

«Piovono auto nel giardino di casa»


Ovada - Incubi e paura per due famiglie che vivono in una villetta a due piani nel tratto tra Ovada e Molare della ex statale 456, a causa dei “bolidi” stradali che si schiantano ed entrano addirittura in casa. E mobilitazione per l’intero quartiere davanti al Coinova. Giovedì sera è stata la terza volta, la più drammatica perchè l’auto dopo l’impatto contro la recinzione del giardino si è infilata addirittura, sfondando la porta di ingresso, nel box dove erano posteggiate due auto dei proprietari degli alloggi. «L’auto è entrata come un missile - dice Luca Barabino che nella casa ci abita - dopo aver divelto parte della recinzione esterna, e impattato contro un grosso pilastro esterno che sorregge la parte frontale della palazzina lesionandolo e capovolgendosi. La Rover MG condotta da un giovane ventenne ovadese, dalla guida probabilmente esuberante visti i risultati, è arrivata quasi a schiantarsi anche contro un fuoristrada Suzuky posteggiato all’interno. Poteva verificarsi un’esplosione, un incendio».

Caso Orlandi, "indagato monsignor Pietro Vergari"

L'ipotesi di reato sarebbe quello di concorso in sequestro di persona. L'alto prelato era rettore della chiesa di Sant'Apollinaire fino al '91 , chiesa dove è stato sepolto il boss della Banda della Magliana, Enrico De Pedis. La procura: "E' un atto dovuto"

 

ROMA - Monsignor Pietro Vergari è indagato nell'inchiesta sulla scomparsa della cittadina vaticana Emanuela Orlandi. Un'indagine che vede ipotizzato il reato di sequestro di persona aggravato dalla minore età dell'ostaggio e dalla morte dello stesso. Massimo riserbo sulle cause che hanno portato alla decisione di iscrivere sul registro degli indagati l'altro prelato.


Continua qui

Esplosioni davanti a una scuola cinque studenti feriti a Brindisi

Due le deflagrazioni avvenute intorno alle otto di fronte all'istituto professionale Morvillo Falcone, nei pressi del tribunale. Gli ordigni erano dentro due zaini, dietro un tabellone pubblicitario. I ragazzi sono stati portati in ospedale, non sarebbero gravi

di SONIA GIOIA
 

Due esplosioni di fronte all’istituto professionale Morvillo Falcone di Brindisi. Le prime indiscrezioni parlano di cinque studenti rimasti feriti - non corrono pericolo di vita - immediatamente trasferiti nell’ospedale Perrino. E' successo intorno alle otto. Sono in corso le operazioni di sgombero dell’edificio, di fronte al tribunale, immediatamente circondato dalle forze dell’ordine. In arrivo gli artificieri di carabinieri e polizia.


Continua qui

Bomba a Brindisi, studentessa muore. Il procuratore Motta: "Obiettivo era la scuola"

 

Quando i ragazzi vinsero il premio contro la mafia

 

venerdì 18 maggio 2012

Il maltempo cala l'asso, ma l'ultimo week-end di maggio probabilmente si salverà

Sensibile peggioramento al centro-nord a partire da domenica pomeriggio e fino a tutta la giornata di martedì 22. A tratti coinvolto anche il sud, specie giovedì 24. A seguire ampia pausa di bel tempo con temperature in aumento.

Si fanno di ora in ora più pesanti le prospettive meteo per i prossimi giorni, in particolare tra domenica 20 e martedì 22 maggio. Una vasta e profonda circolazione di bassa pressione, corazzata da una raggera di perturbazioni che verranno a convergere sul Mediterraneo, faranno di questi tre giorni un vero e proprio banco di prova per il nostro territorio.

Intense precipitazioni, anche a sfondo temporalesco, accompagnate da venti sostenuti e da repentini sbalzi termici, sono attese in particolare al nord, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna. Sulle Alpi è addirittura prevista una cospicua dose di nevicate, pur se a quote superiori ai 2000 metri. Una verra manna per i nostri ghiacciai che, dopo l'avarizia dell'inverno, hanno ritrovato nella generosità della primavera un ottimo alleato per affrontare la prossima estate a testa alta.

Continua qui

Fiat, cig per tutti gli impiegati di Mirafiori

Per la prima volta sei giorni di cassa integrazione ordinaria per tutti i 5.400 dipendenti

Tutti i 5.400 dipendenti degli Enti Centrali di Mirafiori, la maggior parte impiegati, andranno per la prima volta in cassa integrazione ordinaria sei giorni. "E' una pessima notizia: vuol dire che anche a livello della testa di Fiat ci sono forti problemi", ha commentato Edi Lazzi, responsabile Fiom.

I giorni di cassa integrazione saranno sei: il 14, 15 e 21 giugno, il 12, 13 e 19 luglio. Questi giorni si sommano a quelli gia' programmati del 22 giugno e del 20 luglio in cui ci sara' la chiusura dello stabilimento utilizzando i permessi personali dei lavoratori.. ''I timori riguardo all'indebolimento dell'azienda e al suo disimpegno dal nostro Paese, dopo questa decisione - aggiunge Lazzi - incominciano drammaticamente ad assumere una forma concreta.

Ci auguriamo che, a fronte di questo ulteriore pesantissimo segnale, la citta', le istituzioni e le forze sociali non voltino ancora una volta lo sguardo da altre parti minimizzando cio' che sta accadendo''

 Fonte

Facebook da record, vale 104 mld di dollari

Fissato il prezzo dell'ipo

NEW YORK - La prima initial public offering (ipo) tecnologica della storia e la terza, a livello generale, negli Stati Uniti dopo General Motors e Visa. Facebook fissa a 38 dollari il prezzo delle sue azioni nell'ipo, con la quale raccoglie 16 miliardi di dollari, per una valutazione della società di 104 miliardi di dollari. Il grande giorno dell'esordio è venerdi, quando il social network sbarcherà sul Nasdaq sotto il simbolo 'Fb' alle 11:00, ore 17:00 italiane. Il co-fondatore di Facebook, Eduardo Saverin, finisce intanto nel mirino del Senato americano: i senatori democratici Chuck Schumer e Bob Casey presentano un progetto di legge per evitare "fughe" fiscali come quella di Saverin, che ha rinunciato alla cittadinanza americana, per assumere quella di Singapore.


Continua qui

E' morta Donna Summer

Lo riporta il sito Tmz: era malata da tempo.

NEW YORK - Donna Summer e' morta in Florida. La conferma arriva dalla famiglia della star in una nota. ''Questa mattina abbiamo perso Donna Summer Sudano, una donna di grande talento''.
Aveva 63 anni ed e' morta dopo una lunga battaglia con il cancro.

Continua qui

 

giovedì 17 maggio 2012

Lusi alla Giunta: "Tutelavo Rutelli. Ho dato 70mila euro anche a Renzi"

Ascoltato a Palazzo Madama l'ex tesoriere della Margherita si difende: "Facevo ciò che mi dicevano". Assegni anche ad Enzo Bianco. "Quando ho lasciato in cassa c'erano 20 milioni di euro"

 

ROMA - Renzi ha richiesto dei soldi, circa 100 mila, anzi 120 mila euro suddivisi in tre fatture, poi Rutelli mi ha chiesto di non pagargli la terza e così ho dato a Renzi solo 70 mila euro. E' questa una delle rivelazioni che Luigi Lusi, secondo l'Agi, ha fatto durante la sua audizione alla Giunta delle immunità di palazzo Madama. Lusi, sul quale pende la richiesta di arresto della Procura di Roma, ha consegnato una memoria con numerosi allegati, rivelando di aver già detto tutto ai magistrati. Nella Margherita - ha raccontato Lusi secondo quanto viene riferito - facevo semplicemente ciò che mi veniva detto. Agivo su mandato dei dirigenti e tutelando le varie componenti.


Continua qui

Casta, alla festa della Polverini in auto blu e scorta. Tutto a spese nostre

Al compleanno a Roma per i 50 anni del governatore del Lazio arrivano oltre 300 invitati. Ministri, funzionari pubblici, imprenditori, deputati e la giunta regionale quasi al completo giungono al party con berline di lusso pagate da noi contribuenti 

Continua qui (video)

mercoledì 16 maggio 2012

«Paolo Villaggio è morto», ma è una bufala su Facebook

ROMA - Prima di accorgersi che era solo una bufala circolata via Facebook, il capogruppo del Pd in Palazzo Vecchio a FirenzeFrancesco Bonifazi ha proposto un minuto di silenzio, nel corso del consiglio comunale, per la morte di Paolo Villaggio.

Sto benissimo. Ma il comico, che compirà 80 anni il 30 dicembre prossimo, raggiunto per telefono, al racconto di quanto acccaduto nel consiglio comunale fiorentino, ci ha scherzato sopra: «Sarebbe stato un minuto di silenzio preventivo, un'iniziativa mai vista», ha detto. Poi ha rassicurato tutti: «Mi sento benissimo». Quindi si è augurato che «il tempo del minuto di silenzio non arrivi presto per questo governo dei tecnici, una cosa che purtroppo molti auspicano».

Già nel marzo scorso Villaggio era stato dato per morto su Facebook. E sono tantissimi i personaggi dello spettacolo incappati in bufale tipo questa. Lunedì sera su Twitter era circolata la notizia, subito smentita, della morte dello scrittore colombiano premio Nobel Gabriel Garcia Marquez. Poco tempo fa Mr. Bean, invece di una risata, aveva strappato calde lacrime ai suoi fan grazie al post "Rip Rowan Atkinson" diffuso per primo da un ragazzo filippino, che dopo aver visto il clamore generato si era scusato ribadendo la propria stima per il comico inglese.

Continua qui