sabato 29 aprile 2017

Dieci anni di stupri alle figlie: “Se parlate uccido la mamma”

Uomo accusato di violenza sessuale a Borgomanero: “Con le prostitute mi ammalerei”

Borgomanero(NO)
I primi abusi cominciano quando la figlia ha solo 9 anni. «Guai se racconti qualcosa - la ammonisce senza tanti giri di parole -. Uccido mamma e tuo fratello». Lei, terrorizzata, non dice nulla. E non lo fa nemmeno tutte le altre volte in cui l’uomo approfitta di lei. Fidandosi del silenzio ottenuto a suon di minacce, lui replica le molestie settimana dopo settimana, per mesi, poi anni. Molestie che diventano sempre più gravi. Oltre dieci anni di stupri, dal 1999 al 2011. E non solo nei suoi confronti, ma, quando lei a 14 anni inizia a rifiutarsi, anche alla sorella più grande. Nessuno viene risparmiato. Quando la figlia minore inizia a ribellarsi, ubriaco il padre si sfoga picchiando e insultando lei, la sorella, la moglie. Schiaffi, pugni, tirate di capelli.

Continua qui

Ragazza genovese trovata morta nella sua casa a Londra

Benedetta Podestà, 18 anni, lavorava come cameriera in un pub. Da giorni non si sentiva bene. È stata una amica a trovare il cadavere

Una ragazza genovese di 18 anni, Benedetta Podestà, è stata trovata morta ieri nel suo appartamento di Londra. La giovane lavorava come cameriera in un pub.

È stata la madre della ragazza a dare l’allarme visto che non la sentiva dal 25 aprile. La donna ha contattato alcuni amici della figlia che vivono a Londra per andarla a cercare. È stata una amica a trovare il cadavere.

Continua qui

venerdì 28 aprile 2017

Alitalia, Cassano si dimette: 2,4 milioni di buonuscita dopo 9 mesi di lavoro

Turbolenza ad alta quota. Ieri Silvano Cassano si è dimesso da amministratore delegato di Alitalia, «per motivi personali», si legge nella nota diffusa dalla compagnia poco prima delle 13 che ha confermato le anticipazioni del Messaggero.it. Di là delle motivazioni ufficiali, alla base del divorzio i dissidi con i soci italiani alimentati dalle deludenti performance del vettore, e alla fine anche con James Hogan, che in origine l'aveva proposto ma che di fronte alle critiche sempre più generalizzate ha dovuto prendere atto della necessità di un cambio. Nei primi sei mesi dell'esercizio la compagnia ha cumulato una perdita netta di 130 milioni (dei quali 30 nel secondo trimestre) in lieve miglioramento rispetto al budget.

Continua qui

Meteo. Piogge anche abbondanti al Nord con NEVE fino in collina. Situazione e previsioni

Piove anche al Centro mentre lo Scirocco impenna sopra i 20°C le temperature al Sud e sulle Adriatiche

PROSEGUE IL MALTEMPO  - Raggiunge il suo apice l'ondata di maltempo che sta interessando la nostra Penisola ad opera di una intensa perturbazione nord Atlantica e seguita da aria più fredda. Sono soprattuto le regioni del Centro Nord Italia le più interessate da piogge, temporali, grandine ma anche nevicate sulle Alpi fin sotto i 1000m, specie del Nord Ovest.

PIOGGE E TEMPORALI, NEVE FINO IN COLLINA AL NORD - Piogge intense sulla fascia alpina e prealpina (50-100mm) ma con accumuli più abbondanti in Friuli dove si raggiungono i 500mm in 36 ore sulle prealpi Carniche e Giulie. In Piemonte attualmente piove con soli +4°C con neve a tratti fino a quote collinari. Neve fino a quote collinari sull'Alta Lombardia (Zona Laghi) con i fiocchi bianchi fino alle porte di Varese. Neve a Barzio nel lecchese. Qui la situazione NEVE SULLE ALPI. Piogge che nelle ultime ore hanno raggiunto gran parte delle Tirreniche, dalla Toscana alla Campania. Fiocchi di neve sull'Appenino toscano sono i 1400m. Poco nulla sulle Adriatiche laddove i venti di Garbino hanno impennato i termometri questa mattina oltre i 20°C a Pescara.

Continua qui


FREDDO: valori davvero bassi sabato mattina al NORD e zone interne del CENTRO

Valle d'Aosta: quanta NEVE fresca!

Nevicate consistenti in diverse località della regione. E lunedì altri fiocchi oltre i 1500m.

Tutto sul tempo del PRIMO MAGGIO

 

 

 

giovedì 27 aprile 2017

Alitalia, Lufthansa: nessuna intenzione di acquistarla

Intesa San Paolo: nessun piano B, non spetta a noi

"Abbiamo una chiara intenzione di non acquistare Alitalia". Così il direttore finanziario di Lufthansa, Ulrik Svensson, risponde ad una domanda sulla posizione del colosso tedesco nei confronti del gruppo italiano durante la conference call a seguito dei conti del gruppo, come riporta Bloomberg. 

"Non esiste un piano B portato avanti da Intesa Sanpaolo. Non abbiamo un piano B e non compete a noi farlo. Noi siamo una banca, un'azienda che si occupa di credito e non di aeromobili".

Continua qui

mercoledì 26 aprile 2017

Bressanone, incidente ferroviario: due operai morti sulla Bolzano-Brennero

Altri 3 feriti. Coinvolti mezzi tecnici ditta appaltante

E' di due operai morti e tre feriti il bilancio di un incidente ferroviario avvenuto la scorsa notte sulla linea Bolzano-Brennero a Bressanone. Nell'incidente, poco prima della mezzanotte, sono stati coinvolti due mezzi tecnici di una ditta esterna che stava svolgendo dei lavori, uno dei quali ha preso fuoco dopo un impatto violentissimo. Due operai, di 52 e 42 anni, campani, sono morti sul colpo, altri tre sono stati ricoverati con ferite gravi negli ospedali di Bolzano e Bressanone ma sono fuori pericolo. 

Continua qui

Toscana, la Regione sbaglia l’ordine e spende 7 milioni per farmaci che non servono

L'Estar ha chiesto 720 confezioni di un farmaco al posto di 90. Adesso si rifiuta di pagare l'ordine

Un ordine sbagliato, poi una serie di probabili sviste o sfortunate coincidenze. E la Regione Toscana si ritrova con medicinali non richiesti per sette milioni di euro. Colpa di un errore dell’Estar, ente che si fa carico degli acquisti per la sanità, che come spiega Repubblica, avrebbe dovuto comprare 90 confezioni di Sofosbuvir, nome commerciale Sovaldi (il farmaco della Gilead contro l’epatite C), ma ne ha acquistate 720, facendo lievitare il prezzo. Così la Regione Toscana si è trovata sommersa con 10 milioni di medicinali che in realtà non voleva.

Continua qui

martedì 25 aprile 2017

Alitalia: il ministro Calenda: 'Ora la vendita o la liquidazione'

Poletti: 'Esclusa la nazionalizzazione del vettore'. Il 27 aprile l'assemblea dei soci per avviare le procedure di legge dopo il no al referendum

Alitalia si avvia verso il commissariamento. Il Cda  "data l'impossibilità di procedere alla ricapitalizzazione" ha "deciso di avviare le procedure previste dalla legge e ha convocato un'assemblea dei soci per il 27 aprile al fine di deliberare sulle stesse". Dopo che i lavoratori, chiamati ad esprimersi con il referendum, hanno bocciato il preaccordo per il salvataggio (6.816 i 'no' contro 3.206 'sì', vale a dire con il 67%), aprendo così la strada al commissariamento della compagnia, il consiglio di amministrazione ci tiene comunque a precisare che "il programma e l'operatività dei voli Alitalia non subiranno al momento modifiche".

Secondo quanto si apprende da fonti vicine all'azienda, l'assemblea dei soci potrebbe tenersi in seconda convocazione il 2 maggio. Intanto è slittato l'incontro fissato per mercoled' 26 al Ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto dopo l'esito del referendum. Secondo quanto si apprende da fonti del ministero, è stato rinviato a dopo le riunioni degli organi deliberanti di Alitalia.

Continua qui

lunedì 24 aprile 2017

Meteo a 7 giorni: le ultime notizie sul MALTEMPO di metà settimana e il ponte del Primo Maggio...

Confermata la fase instabile sull'Italia tra mercoledì 26 e venerdì 28 aprile. Ponte del Primo Maggio all'insegna del sole...

 

Ancora 12-18 ore di attesa e poi si entrerà nel vivo della fase instabile che da giorni stiamo seguendo su carte e modelli.

 

Si comincerà mercoledì 26 aprile a partire dal nord e dalla Toscana; qui arriveranno rovesci e temporali sparsi, che in prossimità della fascia prealpina e sul Triveneto saranno anche intensi.
Al meridione, segnatamente sulla Sicilia e le regioni estreme, arriveranno intense correnti sciroccali dal nord Africa che faranno impennare i termometri fino a valori quasi estivi.
La prima mappa mostra la situazione attesa in Italia nelle ore centrali di giovedì 27 aprile. Tutta la nostra Penisola, ad eccezione forse del meridione peninsulare e della Sardegna, si troverà sotto le grinfie di condizioni instabili più o meno marcate.
Temporali andranno in scena al nord e nelle zone interne del centro, accompagnati da rovesci talora intensi; il tutto si ripercuoterà ovviamente sulle temperature, previste in calo soprattutto al nord.

Neve? Perchè no! Sui settori alpini è attesa sopra i 1500-1700 metri, localmente a quote più basse in caso di rovesci intensi.

Continua qui

Finalmente libero Gabriele Del Grande: 'Sto bene, sono stato vittima di una violenza istituzionale'

Stamani l'annuncio della liberazione del ministro degli Esteri Alfano. Gentiloni al telefono: 'Bentornato'

Gabriele Del Grande è libero. Il reporter, regista e blogger di Lucca, di 34 anni, il 9 aprile scorso era stato fermato al confine con la Siria, dove stava facendo alcune interviste, e poi trattenuto in un centro di detenzione amministrativa in Turchia. Del Grande era giunto nel Paese il 7 aprile.
L'aereo di linea della Turkish air lines che lo ha riportato in Italia da Istanbul è atterrato all'aeroporto di Bologna - LA DIRETTA FOTOGRAFICA Il reporter, accolto dalle autorità e dai familiari, è apparso sereno.
'Saluto i giornalisti in carcere'
"Sto bene, il problema è stata la detenzione, la privazione della libertà personale. Non ho subito alcun tipo di violenza (VIDEO)", ha detto Gabriele Del Grande ai cronisti a Bologna. "Sono stato vittima di una violenza istituzionale. Quello che mi è successo è illegale, un giornalista privato della libertà mentre sta svolgendo un lavoro in un paese amico", ha spiegato. 

Continua qui

Elezioni Francia, al ballottaggio Macron e Le Pen. Exploit FN

Fillon: E' la mia sconfitta, ma la verità verrà fuori. Ora fermare il Front National'

Sarà, tra Emmanuel Macron e Marine Le Pen il ballottaggio, tra due settimane, per la scelta del nuovo presidente francese. Le previsioni della vigilia, dunque, sono state rispettate: Emmanuel Macron scavalca Marine Le Pen nei voti reali.
Quando lo spoglio delle schede è arrivato al 92%,  Il ministero dell'Interno francese comunica che il candidato indipendente è al 23,55%, la leader del Fn al 21,97. A seguire Francois Fillon al 19,76%, poi Jean-Luc Melenchon al 19,51.

Secondo un sondaggio Ipsos/sopra Steria realizzato per France Info, al ballottaggio Emmanuel Macron otterrebbe il 62% delle preferenze contro il 38% di Marine Le Pen.

Record assoluto di voti per il Front National, che sfonda la soglia dei 7 milioni di voti quando lo scrutinio è ancora all'80%.

Continua qui

domenica 23 aprile 2017

Scossa magnitudo 4 in provincia Foggia

Evento avvertito dalla popolazione

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Un evento sismico è stato registrato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Foggia alle ore 6.25 con magnitudo 4.0 a 22 km di profondità.
    La Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di protezione civile.

Continua qui

Previsioni meteo: confermato IMPORTANTE guasto del tempo sul finire di aprile

Masse d'aria fredda di origine settentrionale oceanica, faranno breccia sull'Europa entro gli ultimi giorni di aprile. Ne conseguirá la formazione di una figura depressionaria (saccatura) con sede sul Mediterraneo centro-occidentale. Ecco cosa dovremo aspettarci nell'ambito del nostro territorio nazionale. 

 

Ormai non vi sono più dubbi, l'ultima settimana di aprile verrà influenzata dall'entrata in gioco di una vistosa saccatura sull'Europa. Tale figura di BASSA pressione trarrà origine in una ondulazione marcata della corrente a getto polare che metterà in stretta relazione le masse d'aria fredde originarie delle alte latitudini, con quelle assai più miti che risiedono nella fascia delle medie latitudini.

Il risultato finale porterà all'inasprirsi dei contrasti proprio sul bacino del Mediterraneo e sui settori meridionali d'Europa, con la formazione di una vera e propria perturbazione indirizzata all'area mediterranea.

Tutto ciò dovrebbe verificarsi appena superata la festività della Liberazione e dovrebbe riguardarci almeno sino a venerdì 28 aprile. Per gran parte del periodo preso in esame, l'Italia, nonché il bacino centrale del Mediterraneo, sperimenteranno una circolazione di venti meridionali che renderanno il cielo grigio ed uggioso sui versanti esposti a tale ventilazione (versante tirrenico e settentrione).

Continua qui

Uno sguardo a cavallo tra la fine di aprile e l'esordio di maggio; le ultime novità

sabato 22 aprile 2017

Rogo a Casella, padre lancia giù il figlio. Morte cerebrale per il bambino, l’uomo è in coma

Casella (GE) - È stata dichiarata alle 21.45 all’ospedale Gaslini la morte cerebrale del piccolo Giuseppe, il bimbo lanciato nel vuoto dai genitori per tentare di salvarlo dalle fiamme divampate nell’appartamento di via Mandelli a Casella.

Una commissione medico legale dovrà ora monitorare le sue condizioni e dichiararne il decesso se entro sei ore non saranno riscontrate attività vitali. La madre del piccolo ha dato l’autorizzazione per l’espianto degli organi anche se non si sa ancora se sarà possibile effettuarlo.

La tragedia
Il rogo divampa alle 3 in un appartamento di via Mandelli a Casella, in Vallescrivia. Nell’alloggio dormono madre, padre e figlio di sei anni. Sorpresa dalle fiamme la famiglia decide di mettersi in salvo lanciando il bambino verso i primi soccorritori intervenuti e gettandosi dalla finestra al secondo piano.

Continua qui

Ciclismo, è morto Michele Scarponi, vittima di un tragico incidente stradale

Il campione dell'Astana, vincitore del Giro d'Italia 2011 dopo la squalifica di Contador, è stato investito in sella alla sua bici. Aveva 37 anni. Lunedì scorso la sua ultima vittoria

Michele Scarponi è morto stamattina in un incidente stradale a Filottrano. L'atleta, a ridosso delle 8, si è scontrato frontalmente con un camion in via dell'Industria. Un normale allenamento si è trasformato in tragedia, il tutto sotto lo sguardo attonito di decine di automobilisti che si sono subito resi conto della gravità della situazione. Attivato il 118, la centrale operativa ha provveduto ad inviare un'ambulanza infermieristica che in pochi minuti ha raggiunto il luogo dell'intervento. Nel frattempo, dall'ospedale regionale di Torrette di Ancona, si alzava in volo l'elicottero. L'anestesista rianimatore non ha potuto far altro che constatare il decesso. Scarponi, 37 anni, è deceduto sul colpo.

Continua qui

Scarponi, lo sconforto di chi lo conosceva

 

 

Meteo a 7 giorni: tutte le novità del PONTE e del MALTEMPO successivo...

Ponte del 25 aprile complessivamente discreto in Italia a parte annuvolamenti che interverranno su parte del centro-nord con scarse conseguenze nel campo delle precipitazioni. A seguire resta confermato un peggioramento a partire dal nord. 



La breve, ma intensa ondata di freddo che ha interessato l'Italia è ormai al capolinea; nei prossimi giorni le pungenti correnti settentrionali verranno sostituite da venti più miti di provenienza meridionale.
 
Il ponte festivo del 25 aprile si annuncia quindi all'insegna del tempo discreto sull'Italia, segnatamente al centro e al meridione.

Al nord l'egemonia del sole potrebbe però essere interrotta da annuvolamenti anche compatti, che solo a tratti daranno luogo a qualche pioggia.
La prima mappa mostra la situazione attesa in Italia per domenica 23 aprile. La "longa manus" dell'alta pressione tenderà ad abbracciare il nostro Paese da ovest, deviando le correnti instabili verso levante. Avremo quindi una situazione abbastanza congeniale alle attività all'aperto, alla stregua di temperature nuovamente miti e gradevoli specie nelle ore centrali della giornata.

Continua qui

venerdì 21 aprile 2017

Tragedia alla Targa Florio: auto fuori strada, 2 morti

Commissario gara travolto a Piano Battaglia, muore anche pilota

Un commissario di gara e il pilota di un'auto uscita di strada durante la prova speciale di Piano Battaglia sono morti durante una tappa della Targa Florio. La gara è stata sospesa. Il pilota morto durante la Targa Florio si chiama Mauro Amendolia, messinese, 52 anni. E' rimasta ferita la figlia Gemma, 26 anni, navigatrice. Portata in ospedale a Petralia, sarebbe in gravi condizioni. Il commissario di gara che ha perso la vita travolto dall'auto di Mendolia si chiamava invece Giuseppe Laganà. L'incidente si è verificato alle 12.30 a Isnello al km 10+500, in località Piano Torre. Sulla strada c'era un leggero strato di nevischio.

Continua qui

Attentato terroristico a Parigi, spari sulla polizia agli Champs Elysées Ucciso un agente, due gravissimi

Un uomo, noto alle forze dell'ordine come islamico radicalizzato, ha aperto il fuoco con un mitra all'altezza del civico 102. Dopo aver colpito tre poliziotti è stato a sua volta colpito a morte. L'Isis rivendica l'attacco

Torna il terrore a Parigi e stavolta colpisce un altro dei luoghi simbolo della capitale francese, il celebre viale degli Champs-Elysées. A tre giorni dal primo turno per le elezioni presidenziali francesi, un uomo ha aperto il fuoco con un kalashnikov contro la polizia all'altezza del civico 102, davanti alle vetrine del negozio Marks & Spencer: un agente è morto, due gravemente feriti. Anche l'aggressore ha perso la vita nel conflitto a fuoco. L'obiettivo dell'attacco, secondo il portavoce del ministero dell'Interno, Pierre Henry-Brandet, era la polizia e le indagini sull’assalto sono stati affidate alla procura antiterrorismo. E proprio di terrorismo si tratta: la conferma è stata dal presidente francese François Hollande. In tarda serata è arrivata anche la rivendicazione dell'Isis. L'agenzia Amaq, legata allo Stato Islamico, riferisce che l'attacco è stato compiuto da «combattenti» dell'Isis, uno dei quali viene individuato in Abu Yusuf al Beljiki, ovvero «il belga». 

Continua qui

giovedì 20 aprile 2017

Tribunale, uso scorretto cellulare causa tumore

Sentenza a Ivrea. Legali, Inail condannata a risarcire dipendente azienda

TORINO - "Per la prima volta una sentenza riconosce un nesso tra l'uso scorretto del cellulare e lo sviluppo di un tumore al cervello". Lo annunciano gli avvocati Renato Ambrosio e Stefano Bertone, dello studio legale torinese Ambrosio e Commodo.

Il Tribunale di Ivrea ha infatti condannato l'Inail a corrispondere una rendita vitalizia da malattia professionale al dipendente di una azienda cui è stato diagnosticato il tumore dopo che per 15 anni ha usato il cellulare per più di tre ore al giorno senza protezioni.

La sentenza, resa nota oggi dagli avvocati, è dello scorso 30 marzo. Il giudice del lavoro del Tribunale di Ivrea, Luca Fadda, riconosce che il tumore, benigno ma invalidante, contratto dall'uomo è stato causato dall'uso scorretto del cellulare.

"Speriamo che la sentenza spinga ad una campagna di sensibilizzazione, che in Italia non c'è ancora", afferma l'avvocato Stefano Bertone. "Come studio - aggiunge - abbiamo aperto il sito www.neurinomi.info, dove gli utenti possono trovare anche consigli sull'utilizzo corretto del telefonino".

Continua qui

Maltempo, Coldiretti Piemonte: la brina danneggia vigneti e ortofrutta

L'improvviso abbassamento delle temperature sta provocando gelate estese nei campi coltivati con danni principalmente a vigneti, frutteti e ortaggi

L’improvviso abbassamento delle temperature sta provocando gelate estese nei campi coltivati con danni principalmente a vigneti, frutteti e ortaggi. La denuncia è di coldiretti Piemonte che in una nota sottolinea che nella regione le zone maggiormente colpite sono, per la provincia di Alessandria, quelle del novese, dell’acquese e del tortonese, per la provincia di Asti i comuni di Castagnole delle Lanze, Coazzolo, San Martino Alfieri e Villafranca d’Asti e per quanto riguarda la provincia di Cuneo, le brinate hanno colpito a macchia di leopardo il territorio albese, saluzzese ed il fondovalle delle vallate di Cuneo.
Ma, neppure l’altro Piemonte è stato risparmiato: danni nella provincia di Vercelli, nelle zone di Trino, della bassa vercellese e nei comuni tra Masserano e Gattinara, ed in quella di Novara, in particolare nelle zone tra Briona, Barengo, Fara, Ghemme e Romagnano Sesia. Ad essere toccate dal maltempo, osserva ancora l’organizzazione agricola, sono soprattutto le piante da frutto, i vigneti e gli ortaggi, anche in serra, che, visto il caldo degli ultimi giorni, si trovavano già ad uno stato avanzato di vegetazione. 

mercoledì 19 aprile 2017

Infermiera fingeva di vaccinare bimbi e gettava le fiale

Asl, 'grave violazione doveri', campagna richiamo 500 pazienti

Un'infermiera è al centro di un procedimento disciplinare dell'Asl 2 di Treviso perchè sospettata di aver solo finto di vaccinare molti dei bambini portati al suo ambulatorio, buttando via le fiale dopo aver registrato la prestazione. I colleghi si erano insospettiti, perchè i bimbi non piangevano durante l'iniezione. Il caso era stato segnalato nel giugno 2016 a Nas e Procura. Ma a marzo 2016 il gip, su richiesta del pm, aveva archiviato. L'Asl ha avviato una campagna di richiamo che riguarderebbe 500 pazienti. La Procura della Repubblica di Treviso, come confermato dal Procuratore Michele Dalla Costa, sta valutando ora l'opportunità di riaprire o meno l'indagine a carico dell'assistente sanitaria, che nel frattempo - spiega l'Asl 2 di Treviso - "è stata trasferita ad altro incarico, al manifestarsi dei sospetti delle colleghe". L'infermiera, spiega l'azienda sanitaria, aveva eseguito vaccinazioni soltanto per tre mesi. L'Asl ritiene che si sia configurata "una grave violazione dei doveri professionali e degli obblighi assistenziali". Per questo ha contattato tutti i pazienti potenzialmente interessati, circa 500, tra adulti e bambini, per dare loro la possibilità di completare correttamente la vaccinazione.

Continua qui

Linea di tendenza per i prossimi 15 giorni in Italia: FREDDO ormai realtà, ma la PIOGGIA?

Come si comporterà il tempo nei prossimi giorni in Italia? Chiediamolo agli "spaghetti"...

 

Come si comporterà il tempo fino alla fine del mese di aprile in Italia?

Quelli che vedete sono chiamati "spaghetti" e riassumono tutte le corse del modello americano, compresa ovviamente quella ufficiale.
La corsa ufficiale è rappresentata dalla linea verde. Le linee a metà grafico sono le temperature a 1500 metri di quota e la linea rossa è la media. I picchi che si notano più in basso sono invece le precipitazioni. Più i valori sono alti, più le piogge (o le nevicate) sono probabili e intense. I punti geografici di riferimento sono situati sulle verticali di Milano, Roma e Bari. 

Cosa notiamo? Partendo dalla città di MILANO, si nota un breve periodo di sotto media termico, senza precipitazioni associate. Il clima secco potrebbe continuare fino al 25 aprile; a seguire sembra probabile una ripartenza del regime pluviometrico con temperature attorno alla media del periodo (anche se il quadro termometrico si presenta al momento molto incerto).

Continua qui 

Gelo e neve in Europa : fiocchi a quote bassissime in Germania

GUASTO del 26-27 aprile: i modelli hanno perso il filo...

Perché PIOVA seriamente dovrebbe arrivare questo!

 

 

 

martedì 18 aprile 2017

Rimini, barca a vela contro gli scogli per il maltempo: due morti, 2 dispersi

L’imbarcazione si è schiantata contro la barriera frangiflutti all’ingresso del porto. L’imbarcazione si è capovolta e ha sbattuto contro la barriera frangiflutti.

Due morti, due dispersi, due persone portate in salvo: tutto a causa di un incidente nel pomeriggio all’imbocco del porto canale di Rimini. L’imbarcazione sulla quale si trovavano si è schiantata contro la barriera frangiflutti a causa delle forti raffiche di vento che si stanno abbattendo su tutta la provincia. Sono in corso le ricerche delle persone di con non si hanno più notizie. Secondo le prime informazioni, il natante affondato è una barca a vela. Su tutto il litorale adriatico, oggi le condizioni meteo erano molto avverse; la zona di Rimini è stata investita da raffiche di vento superiori ai 75 chilometri orari, secondo il bollettino nautico odierno. Lo schianto è avvenuto all’altezza del locale Rock Island; alcuni testimoni, che hanno ripreso l’incidente, hanno visto la barca capovolta sbattere contro la barriera di massi. 

Continua qui

Cleveland: omicidio in diretta su Facebook, il killer si è tolto la vita

Steve Stephens, che il giorno di Pasqua aveva postato in Rete il video dell’omicidio commesso, rivendicandone altri undici, si è sparato dopo un inseguimento con la polizia in Pennsylvania

Si è tolto la vita a Erie, in Pennsylvania, Steve Stephens, il 37enne operatore di un centro per bambini disagiati che da tre giorni era al centro di una caccia all’uomo dopo aver postato su Facebook il video dell’omicidio di un pensionato 74enne, avvenuto nel giorno di Pasqua a Cleveland, in Ohio.

Continua qui

Crolla viadotto della tangenziale di Fossano e schiaccia auto dei carabinieri

Illesi i militari impegnati in un posto di blocco: “Siamo due miracolati


Fossano (CN)
Un cavalcavia della tangenziale di Fossano, che attraversa via Marene, nelle vicinanze dei cimitero, è crollato oggi nel primo pomeriggio (18 aprile). Cause ancora da stabilire. Un’auto dei carabinieri è rimasta schiacciata nel cedimento. I militari impegnati in un posto di blocco sono rimasti illesi. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i militari avrebbero avvertito lo scricchiolio della struttura e avrebbero deciso di allontanarsi dalla vettura, appena in tempo per evitare di essere schiacciati. La zona è presidiata dai vigili del fuoco. «Siamo due miracolati»: hanno detto ai soccorritori. Sono un carabiniere di 25 anni e un maresciallo aiutante di 55, entrambi in servizio presso la stazione di Fossano. A sincerarsi delle loro condizioni anche il comandante della stazione di Fossano, maggiore Danilo Barbabella, e il comandante provinciale Rocco Italiano. I due carabinieri, poco prima del crollo, avevano fermato un’automobilista per un controllo di routine. L’auto era poi ripartita, senza problemi.

Continua qui

Barbecue di Pasquetta, follia fuorilegge, incendio ai Piani di Praglia

Vigili del fuoco, volontari della protezione civile e un elicottero in azione. Quattro ettari di bosco in fumo

E’ in fase di bonifica l’incendio di bosco che ha interessato quattro ettari di terreno ai Piani di Praglia. Da stamane alle 11 sono al lavoro per l’estinzione 2 squadre dei Vigili del fuoco e due autobotti, più quattro squadre di volontari. In corso le indagini per scoprirne le cause da parte dei Carabinieri Forestali intervenuti sul posto

Genova. Anche quest’anno in occasione delle gite fuori porta e dei tanti barbecue, è divampato un incendio ai Piani di Praglia, nell’entroterra cittadino, al confine con il Piemonte.

Continua qui

Sciopero di 24 ore per i lavoratori di Telecity

Nuova protesta dei lavoratori della storica azienda televisiva.

ALESSANDRIA – Sciopero di 24 ore, oggi, martedì 18 aprile, per i lavoratori di Telecity dopo che si sono chiusi i primi 45 giorni previsti dalla procedura di licenziamento collettivo senza un accordo. I sindacati, Fnsi, sindacato unitario dei giornalisti, Slc Cgil e Uil Comunicazione, hanno contestato l’assenza della proprietà ai confronti per evitare i 69 licenziamenti dichiarati. “Il rischio – hanno spiegato le parti sociali – è che la situazione esasperi ulteriormente gli animi dei lavoratori e che gli stessi, senza attendere la fine della procedura prevista intorno al 6 maggio, procedano al recupero legale delle spettanze è altissimo. Di questa eventualità non sappiamo prevedere gli effetti ma di certo le previsioni non sono positive visto che ci troviamo ad avere a che fare con un’azienda in difficoltà economica”.

Continua qui


Fornaro: la battaglia dell’Outlet riporta al centro lavoro e contratti

Sciopero di Pasqua flop a Serravalle. All’outlet chiusi solo 4 negozi su 250

 

 

domenica 16 aprile 2017

Uccide paziente in ospedale e cerca ferire infermieri

A Legnago, nel Veronese, alla fine è stato arrestato

Un uomo ha ucciso la scorsa notte un paziente nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Legnago, nel veronese, e si è scagliato con delle forbici contro medici e infermieri, due dei quali sono rimasti leggermente feriti nel tentativo di disarmarlo. Alla fine l'omicida, un polacco di 35 anni che era stato ricoverato poco prima per atti di autolesionismo, è stato bloccato e arrestato dai carabinieri.

Continua qui 

sabato 15 aprile 2017

Verbania, morta a 117 anni Emma Morano: era la più anziana del mondo

Da 137 giorni aveva superato il compleanno record

Sergio Ronchi
VERBANIA
È morta nella sua casa di Verbania all’età di 117 e 137 giorni Emma Morano. Era la persona più anziana vivente al mondo e la quinta nella classifica di tutti i tempi. Da anni ormai non usciva dalla sua casa di Pallanza, a pochi passi dalla collegiata di San Leonardo, e fino all’ultimo ha accolto nella sua abitazione dai giornalisti di tutto il mondo e studiosi dai cinque continenti curiosi di vedere quale fosse il segreto di longevità di questa donna. Le sue rispose spiazzavano per la spontaneità e la semplicità, così come la sua dieta - tra uova quotidiane e carne cruda - sorprendeva i cultori della sana alimentazione.

Continua qui

Serravalle, sciopero di Pasqua all’Outlet con negozi aperti e due cortei

SerravalleScrivia (AL) - Una mattina con i negozi aperti all’Outlet ma vuoti o quasi. Dalle 9 alle 13 il traffico è stato bloccato da Novi e appena all’uscita dell’autostrada di Serravalle. Dopo mezzogiorno, a piedi, e a gruppetti hanno iniziato ad arrivare i clienti mentre i manifestanti, con le bandiere di Cgil, Cisl e Uil continuavano a presidiare le due rotatorie. Dai trecento ai cinquecento, secondo le diverse stime , non molti ma abbastanza per dare quel segnale che sindacati e una parte dei dipendenti volevano lanciare: «Non si lavora il giorno di Pasqua». E il sabato di Pasqua per almeno tre ore i vialetti interni e i posteggi sono rimasti praticamente deserti. 

Proprio questa infatti è stato il motivo della manifestazione, un unicum nel suo genere: la risposta alla Mc Arthur Glen che ha deciso, dopo 17 anni, l’apertura dell’Outlet anche a Pasqua (e poi toccherà anche a Santo Stefano ). Dopo pranzo la cittadella della moda ha iniziato a ripopolarsi mentre una delegazione di lavoratori e sindacalisti parlava con la direzione dell’Outlet. 

Continua qui

Autobomba vicino a un bus di civili in fuga da Aleppo: decine di morti



Sono decine, almeno 39, secondo vari media siriani, le vittime dell’esplosione avvenuta nella regione di Aleppo vicino agli autobus che stanno evacuando i civili da due città a maggioranza sciita nel nord della Siria.

Continua qui

venerdì 14 aprile 2017

FREDDO: ecco la VORAGINE TERMICA di metà settimana prossima al NORD-EST

Gli elaborati di oggi prevedono un'ondata fredda veloce, ma abbastanza intensa sul settore nord-orientale della nostra Penisola...

 

Gli agricoltori del nord-est (specie del Veneto) guardano speranzosi il cielo in attesa che cada un po' di pioggia, dopo un inverno e una prima parte di primavera davvero avari di precipitazioni. Nei prossimi giorni un po' di pioggia potrebbe arrivare, ma sarà in prevalenza a carattere di rovescio o temporale, quindi poco utile al fine del riempimento delle falde idriche se non a scala strettamente locale.

Se con un salto virtuale ci portiamo a metà della prossima settimana, notiamo dal grafico che altre precipitazioni potrebbero cadere dal cielo, ma ancora una volta sotto forma di rovesci e grandinate, che precederanno un forte calo della temperatura.
Guardate la voragine termica che si aprirà a metà della settimana prossima nei cluster delle temperature. La zona presa come riferimento è sulla verticale della città di Padova (si tratta di temperature a 1500 metri di altezza) 

Continua qui


ONDATA di FREDDO post pasquale: crescono le possibilità!

 

«Liguria, sabato nuvole. Pasqua e Pasquetta con tempo buono»

 

Ponte del 25 aprile: il MODELLO CANADESE si SCATENA!

 


Avvocato di grido a reddito 0

Finanza scopre mega evasione fiscale a Torino

Uno studio di oltre 300 mq in centro storico di Torino, con affreschi e importanti opere d'arte, una villa in collina, appartamento al mare, vari hobbies: di tutto questo era fatta la vita di un avvocato di fama internazionale, oltre che amministratore delegato di tre società britanniche.

Tuttavia dal 2013 ad oggi il suo reddito dichiarato al fisco risultava pari a 0. E' stato scoperto dalla Guardia di Finanza. Le indagini sono partite quando è stato fermato al Valico di Ponte Chiasso in possesso di documentazione riguardante le società con sede in noti paradisi fiscali, tra cui 4 a Panama e una nell'isola di Jersey in Gran Bretagna. Le verifiche hanno accertato che dovrà pagare al fisco imposte su un reddito di 200 mila euro. 

Continua qui

Moab sull'Afghanistan, Trump avvisa la Corea del Nord

E' la prima volta dell'ordigno più potente

Il ministero della Difesa afghano ha reso noto oggi che la 'madre di tutte le bombe' lanciata ieri da un aereo Usa sulla provincia di Nangarhar "ha causato la morte di 36 miliziani dell'Isis". E' la prima volta che la superbomba Moab  è usata in combattimento. La 'Massive ordnance air blast' pesa quasi 10 tonnellate e ha la forza di distruggere tutto nel raggio di centinaia di metri. "Un altro grande successo, sono orgoglioso dei nostri militari", ha detto Trump. L'obiettivo, dice la Casa Bianca, sono "tunnel e grotte usate dai miliziani dell'Isis" e "sono state prese tutte le precauzioni per evitare vittime civili e danni collaterali".

Gli Stati Uniti di Donald Trump hanno sganciato la bomba nella zona di Nangarhar. Si tratta di una cosiddetta bomba MOAB (la sigla significa 'Massive ordnance air blast', ma è stata ribattezzata mother of all bombs -madre di tutte le bombe).

Continua qui 

 

Pyongyang replica a Trump: 'Pronti a guerra se Usa lo vorranno'

mercoledì 12 aprile 2017

Esplosioni davanti al bus del Borussia, ferito il difensore Bartra. 'Attacco mirato alla squadra'

E' accaduto sulla strada verso lo stadio per la partita di Champions League. Bartra ha tagli ad un braccio. La società: 'Squadra sotto shock'

Tre esplosioni si sono verificate davanti al bus del Borussia Dortmund mentre la squadra si dirigeva verso lo stadio per la partita di Champions League contro il Monaco. L'esplosivo è stato piazzato precedentemente sulla strada. Il match è stato rinviato alle 18.45.

Risulta ferito il difensore 26enne del Borsussia Dortmund, Marc Bartra, colpito da schegge di vetro. Bartra ha tagli ad un braccio ed è stato operato al polso.

"È stato un attacco mirato alla squadra del Borussia Dortmund", ha detto Gregor Lange, capo della polizia di Dortmund in conferenza stampa."Il movente non è ancora chiaro - ha aggiunto - e nulla può essere escluso, neppure le ipotesi peggiori".

Continua qui

martedì 11 aprile 2017

Agenzia delle Entrate di Genova, arrestato il direttore mentre intascava una tangente

E' accusato di corruzione

Il direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Genova, Walter Pardini, è stato arrestato dalla Guardia di finanza insieme ad altre tre persone mentre prendeva una tangente. Il funzionario è accusato di corruzione. L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto Vittorio Ranieri Miniati e dal sostituto procuratore Massimo Terrile. Perquisizioni in corso nel suo ufficio in via Fiume.

L'arresto di Walter Pardini e delle altre tre persone è avvenuto ieri sera a Recco nel famoso ristorante "Da Manuelina". I quattro hanno prima cenato e al termine del pasto c'è stata la consegna della busta con 7.500 euro. Ad attenderli fuori c'erano però gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Genova che li hanno arrestati. Secondo gli investigatori non sarebbe stata la prima volta che Pardini intascava soldi.

Continua qui

lunedì 10 aprile 2017

Outlet aperto a Pasqua. E i sindacati proclamano 2 giorni di sciopero

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo sciopero per sabato 15 aprile e domenica 16. Il sabato prima di Pasqua si terrà anche l’annunciata manifestazione nell'area del Centro


SERRAVALLE SCRIVIA (AL) – Da settimane erano in fibrillazione dopo la decisione della McArthurGlen di tenere aperto anche a Pasqua. Ora i lavoratori dell’Outlet di Serravalle Scrivia sono pronti a incrociare le braccia. Cgil, Cisl e Uil hanno infatti proclamato due giornate di sciopero il 15 aprile e 16 aprile. Il sabato prima di Pasqua, ha anticipato il Segretario Filcams Cgil, Fabio Favola, ci sarà anche l’annunciata manifestazione lungo la strada che porta al Centro di Serravalle.

Tutti i dettagli della mobilitazione verranno messi a punto questo lunedì sera alle 21 nella nuova assemblea con in lavoratori convocata da Cgil, Cisl e Uil al Centro Fieristico Dolci Terre di Novi.  Una sala che le tre sigle sperano di vedere di nuovo piena come in occasione dell’arrivo del Segretario Nazionale Cgil, Susanna Camusso. Un incontro che ha aumentato l’eco nazionale della protesta dei lavoratori dell’Outlet, nelle ultime settimane finiti su giornali e televisioni nazionali.

Continua qui

Stoccolma: migliaia in piazza per ricordare vittime

'Festa dell'amore' contro il terrorismo

Migliaia di persone si sono radunate nel pomeriggio a Sergels Torg, nel centro di Stoccolma, per rendere omaggio alle vittime dell'attentato di due giorni fa. Lo riportano i media internazionali. La veglia spontanea è stata chiamata 'Lovefest', festa dell'amore contro il terrorismo. Nella piazza vicino al luogo dell'attacco terroristico si è formato un mare di candele, fiori e peluche.

Continua qui

domenica 9 aprile 2017

Egitto, strage di cristiani in due chiese. Intervengono le forze speciali

Il bilancio complessivo è di oltre trenta morti, più di cento i feriti. L'Isis ha rivendicato gli attacchi

E' di decine di morti e un centinaio di feriti il bilancio provvisorio delle vittime dei due attentati che in Egitto hanno insanguinato la Domenica delle Palme rivendicati dall'Isis riferisce Amaq, 'l'agenzia' dello Stato islamico.

Il presidente egiziano Abdel Fattah al Sisi ha ordinato il dispiegamento di unità speciali delle esercito per garantire la sicurezza nei luoghi più sensibili dell'Egitto. Lo riporta l'agenzia Mena citando il portavoce presidenziale, l'ambasciatore Alaa Youssef.

Continua qui

Uccide guardia e fugge a piedi, braccato omicida Budrio

Altra guardia ferita, non sarebbe in pericolo di vita. L'episodio lungo la strada provinciale Mondo Nuova, a circa otto chilometri da Portomaggiore

E' continuata per tutta la notte, anche con il supporto di reparti speciali, la caccia delle forze dell'ordine a Igor Vaclavic, sospettato di aver ucciso ieri sera a colpi d'arma da fuoco una guardia ambientale volontaria, Valerio Verri, di Portoverrara, e ferito una guardia provinciale, Marco Ravaglia, dopo essere stato fermato per un controllo casuale, durante un pattugliamento antibracconaggio, sulla provinciale Mondonuovo a Trava di Portomaggiore, nel Ferrarese. La guardia ferita è stata ricoverata all'ospedale Bufalini di Cesena e operata; non è in pericolo di vita. Le ricerche si sono concentrate in particolare nell'area dell'oasi di Marmorta di Molinella, al confine tra il Ferrarese e il Bolognese. Vaclavic, 41 anni, è fuggito prima a bordo di un Fiorino rubato, poi a piedi nella boscaglia. L'uomo è il principale sospettato anche per l'omicidio del barista Davide Fabbri, avvenuto nella tarda serata di sabato 1 aprile a Riccardina di Budrio, a non molti chilometri in linea d'aria.

Continua qui

sabato 8 aprile 2017

Janira, ammazzata a 21 anni dal fidanzato geloso

Genova - Coltellate per uccidere. E arrivare all’ennesimo femminicidio. Questa volta i protagonisti sono appena ventenni, e i contorni della motivazione del delitto non sono ancora completamente chiari, anche se emerge prepotente il ruolo delle gelosia e l’incapacità di accettare la fine di una relazione .

La furia omicida si è scatenata ieri pomeriggio in un appartamento di Pietra Ligure . La ragazza assassinata aveva 21 anni e si chiamava Janira D’Amato: il suo cadavere è stato trovato sul pavimento del salotto di una abitazione in piazzetta Morelli. Il fidanzato, il 20enne Alessio Alamia Burastero (foto) , ha confessato l’omicidio ai carabinieri permettendo la scoperta del corpo, avvenuta intorno alle 22.

Continua qui

venerdì 7 aprile 2017

Stoccolma, camion rubato lanciato sulla folla. Polizia: almeno tre vittime, otto feriti. Premier: "Attentato". Polizia: "Terrorista in fuga

Intorno alle 15 ora italiana, l'automezzo si è schiantato contro un centro commerciale nel centro della capitale svedese. Reporter: cinque persone morte. La polizia afferma di aver ricevuto chiamate dalla persona alla guida del camion. Smentito un arresto. Sigillato il Parlamento, chiusa la metropolitana, evacuata la stazione centrale


STOCCOLMA dopo Londra. Stoccolma come Berlino e Nizza. Intorno alle 15 ora italiana un camion, che dalle prime informazioni risulta rubato, è stato lanciato contro i pedoni nel centro di Stoccolma, andando poi a schiantarsi contro un negozio di un centro commerciale all'incrocio con Drottninggatan, affollata strada pedonale della capitale svedese. Almeno tre le vittime confermate e otto i feriti, mentre un reporter della radio pubblica Ekot riferisce di aver visto almeno cinque persone morte.

Continua qui

Camion sulla folla a Stoccolma: 3 morti e 8 feriti. L’autista adesso è in fuga, la polizia gli dà la caccia 

G8 di Genova, violenze a Bolzaneto: il governo ammette le sue colpe

La Corte Europea dei Diritti Umani prende atto della risoluzione amichevole tra le parti. Roma verserà 45 mila euro ciascuno a sei cittadini vittime di abusi


Il governo italiano ha riconosciuto i propri torti nei confronti di sei cittadini per quanto subito nella caserma di Bolzaneto il 21 e 22 luglio 2001, ai margini del G8 di Genova, e gli verserà 45 mila euro ciascuno per danni morali e materiali e spese processuali. Lo rende noto la Corte europea dei diritti umani in due decisioni in cui «prende atto della risoluzione amichevole tra le parti» e stabilisce di chiudere questi casi.

Il governo italiano, secondo quanto reso noto a Strasburgo, ha raggiunto una 'risoluzione amichevolè con sei dei 65 cittadini - tra italiani e stranieri - che hanno fatto ricorso alla Corte europea dei diritti umani. Ricorsi in cui si sostiene che lo Stato italiano ha violato il loro diritto a non essere sottoposti a maltrattamenti e tortura e si denuncia l'inefficacia dell'inchiesta penale sui fatti di Bolzaneto. I sei ricorrenti che hanno accettato l'accordo sono Mauro Alfarano, Alessandra Battista, Marco Bistacchia, Anna De Florio, Gabriella Cinzia Grippaudo e Manuela Tangari.


Continua qui

Siria, Trump sferra l'attacco: lanciati 59 missili da navi Usa su base aerea attacco chimico

Prima operazione militare contro Assad dell'attuale presidenza americana. "Nessun bambino deve soffrire come quelli"

Gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili cruise verso la base aerea siriana da cui si presume sia partito l'attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib. Si tratta di missili 'Tomahawk', lanciati da due navi americane di stanza nel Mediterraneo. E' il primo attacco diretto Usa alla Siria dall'insediamento del presidente Donald Trump. Quest'ultimo non aveva preannunciato l'operazione, sebbene in giornata il suo messaggio sulla crisi siriana fosse stato più netto che nei giorni precedenti.

Sono cinque i morti nell'attacco americano alla base militare siriana di Shayrat, tra cui tre soldati e due civili. Lo ha detto Talal Barazi, il governatore della provincia di Homs, aggiungendo che altre 7 persone sono rimaste ferite. In precedenza, Barazi aveva riferito che un incendio è divampato nella base aerea per oltre un'ora dopo il lancio dei missili americani.

Continua qui 

Attacco Usa alla Siria durante il vertice con Xi: messaggio di Trump a Ki

giovedì 6 aprile 2017

Giustiziato con la pistola: il giallo del cadavere trovato nel capannone abbandonato di Pombia

Giustiziato con la pistola: il giallo del cadavere trovato nel capannone abbandonato di Pombia

Pombia (Novara)
Assassinato con un colpo di pistola, e probabilmente anche barbaramente pestato, e poi abbandonato vicino a quello che rimane di una vecchia fabbrica di materiale plastico. È «giallo» sul cadavere trovato ieri da un pensionato a passeggio nei boschi del Parco del Ticino in località Baraggia, in frazione San Giorgio di Pombia. La vittima, abbandonata in mezzo ai capannoni dell’ex Mir Plast, è un uomo di età compresa fra i 30 e i 40 anni, di cui per ragioni di indagine non è ancora stata diffusa l’identità. Da fonti investigative si è soltanto appreso che si tratta di un italiano residente in una provincia della Lombardia.

Continua qui


mercoledì 5 aprile 2017

Pavia, 14enne tolta alla famiglia che la frustava perché voleva vivere all'occidentale

La giovane marocchina dopo essere finita in ospedale per le percosse ha denunciato i genitori e il fratello. I parenti si difendono dicendo che la ragazza non voleva più andare a scuola, tornava tardi e si vestiva in modo eccessivo

Il tribunale dei Minori di Milano ha deciso di togliere temporaneamente alla famiglia una ragazza marocchina di 14 anni e di affidarla ad una comunità per i maltrattamenti che, a suo dire, subiva dai famigliari. Padre, fratello e madre sarebbero arrivati anche a frustarla perché - ha denunciato lei - vestiva e si comportava troppo da "occidentale". Lo riporta oggi la Provincia Pavese, precisando che nei confronti dei parenti è stata avviata un'indagine.

Continua qui

Siria, attacchi aerei sui ribelli: 58 morti. Strage di bambini per gas tossici. Vertice emergenza Onu

Colpiti più volte i centri in mano alle forze ostili ad Assad, che accusano Damasco. Bombe su ospedali in cui erano stati appena ricoverati i feriti. Erdogan chiama Putin: "Raid inumano e inaccettabile, rischia di vanificare ogni negoziato". Trump: "Colpa dell'amministrazione Obama"

BEIRUT - Immagini che non si ha il coraggio di pubblicare, ma che stanno sconvolgendo tutte le sedi internazionali. L'orrore del nuovo bombardamento in Siria ha il volto di bimbi colpiti anche negli ospedali dove erano appena stati ricoverati. Un raid aereo con 'gas tossici' è stato lanciato questa mattina contro Khan Sheikhun, città nella provincia nord-occidentale di Idlib, sotto il controllo dei ribelli. L'attacco ha fatto almeno 58 morti, tra i quali - secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani - almeno undici bambini. Ed è un bilancio provvisorio destinato ad aumentare. Ma non è stato l'unico. Nuovi raid sono poi stati segnalati, e molte bombe hanno colpito gli ospedali. Le testimonianze anche dai volontari delle organizzazioni internazionali si susseguono, come nel video che vi mostriamo. 

I sintomi. Secondo le testimonianze, centinaia di civili presentano vomito e schiuma alla bocca. I sintomi manifestati da tutti sono riconducibili all'utilizzo di armi chimiche. Le vittime però per gli attivisti sono già almeno cento, oltre 400 i feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, e questo riporta anche il sito della tv araba Al-Arabiya che cita la Direzione sanità di Idlib. Stamani il sito di notizie vicino all'opposizione 'Shaam' aveva parlato di bombe al cloro, ma per la Direzione sanità si tratterebbe invece di gas sarin, entrambi vietati a livello internazionale. Bombardate anche alcune strutture sanitarie in zona, come riferito dall'agenzia di stampa Dpa.

Continua qui

Siria, bombe su Idlib: la strage dei bambini con il gas Sarin

 

 

 

martedì 4 aprile 2017

Travolge pedone in moto, tre morti in corso Unione Sovietica

È successo all’incrocio con corso Sebastopoli intorno alle 19,50

Torino
Gravissimo incidente ieri sera (lunedì 3) verso le 19,50 in corso Unione Sovietica a Torino, all’incrocio con corso Sebastopoli. Tre le vittime: un pedone, un motociclista e la donna che viaggiava con quest’ultimo a bordo della moto Yamaha R1. 

La velocità sembra essere la causa dell’incidente. La moto Yamaha guidata da Gianmarco Gallo, 33enne residente a Torino, sarebbe infatti partita come un proiettile. Si sarebbe infatti addirittura impennata. E, quando si è trovata di fronte un pedone che stava attraversando, non ha fatto in tempo a frenare.

Continua qui

Siria, attacco con gas da parte del regime. La Francia chiede un vertice Onu

Almeno cento morti vicino a Idlib. Gli attivisti dell’opposizione: usato il Sarin


inviato a Beirut
Decine di civili, tra i quali due bambini, sono stati uccisi in un attacco aereo in cui sono stati sprigionati “gas tossici” contro Khan Sheikhun, nordovest della Siria, nella provincia di Idlb controllata dai ribelli. Secondo l’Osservatorio siriano dei diritti umani, vicino all’opposizione, non è chiaro che tipo di sostanza sia stata usata. Ci sarebbero almeno cento vittime, molti bambini. Altre fonti dell’opposizione sostengono che il raid è stato condotto da Su-22 del regime e i bambini presentano sintomi simili a quelli causati dal “gas Sarin”, come soffocamento e fili di bava bianca che colavano agli angoli della bocca. Un altro attacco aereo, riferisce un medico a Bbc Arabic, avrebbe poi colpito l’ospedale in cui venivano curati gli intossicati.

L’accordo con l’Onu
Nel settembre del 2013 il regime e l’Onu hanno raggiunto un accordo per lo smantellamento degli stock di armi chimiche, dopo un sospetto attacco nella periferia a Est di Damasco. La distruzione è avvenuta nel corso del 2014 ma potrebbero essere rimaste delle piccole quantità in depositi segreti.
Resta da chiedersi perché Assad, che sta vincendo sul terreno con l’aiuto dei russi e degli iraniani e ha appena incassato dall’ambasciatrice Usa all’Onu un atteggiamento molto più accomodante da parte degli Stati Uniti, avrebbe dovuto lanciare un attacco con gas nervino, di queste proporzioni, senza nessuna necessità militare. L’offensiva dei ribelli nel Nord della provincia di Hama è fallita ed è finita in un disastro, così come i tentativi nei sobborghi di Damasco. Se davvero il raiss ha ordinato attacchi con il Sarin sarebbe un suicidio politico del tutto irrazionale. 

Continua qui

Cittadella chiusa alle auto nei week end e durante le manifestazioni

L’ordinanza sarà in vigore fino al 31 dicembre nelle giornate festive e prefestive e in occasione di manifestazioni


ALESSANDRIA – Niente più auto e moto in Cittadella ad Alessandria durante i fine settimana e in occasione di manifestazioni. Da sabato 1° aprile è infatti scattata l’ordinanza viabile che rimarrà in vigore fino al fino al 31 dicembre.

Dal divieto, hanno spiegato da Palazzo Rosso, sono esclusi i mezzi degli organizzatori, per le operazioni di allestimento e smontaggio delle strutture necessarie.

Continua qui

lunedì 3 aprile 2017

Caltagirone, uccisa dal compagno nel sonno. Su Fb aveva scritto: "Insieme appassionatamente

La vittima, Patrizia Formica, aveva 47 anni. Dopo averla accoltellata, l'uomo si è costituito nella caserma dei carabinieri. Quando era ancora minorenne, partecipò a una sanguinosa rapina a un pullman


Femminicidio a Caltagirone: una donna di 47 anni, Patrizia Formica, è stata uccisa a coltellate nel sonno dal suo compagno, Salvatore Pirronello, 52 anni. E' accaduto in via Filippo Palatino, nella città del Catanese. Secondo la prima ricostruzione degli investigatori, il delitto sarebbe maturato dopo giorni di litigi. Entrambi separati, convivevano da poco. Hanno avuto due figli ciascuno, che abitano con i rispettivi ex coniugi. L’omicidio è avvenuto intorno alle 4: Pirronello ha raccontato ai carabinieri, ai quali si è costituito un'ora dopo con i vestiti ancora sporchi di sangue, di essere stato preso da un raptus dopo avere litigato con la compagna. 

Continua qui

Russia, bomba nella metro di San Pietroburgo. Nove morti e 20 feriti. Putin: "Non escludo terrorismo"

Almeno due le stazioni coinvolte nell'esplosione, il capo del Cremlino era in città. Il procuratore generale: "E' terrorismo". Trovato un secondo ordigno inesploso. Dal governatore appello a cittadini e turisti: "Siate vigili e prudenti"

Fuoco, fumo, morti e feriti nella metropolitana di San Pietroburgo. Subito si parla di almeno dieci morti e una cinquantina di feriti, ma via via il bilancio si fa più preciso: a metà pomeriggio il comitato antiterrorismo russo parla di 9 morti e venti feriti, alcuni dei quali gravi. E' stata una bomba a fare strage dentro un vagone della metro, intorno all'ora di pranzo. L'esplosione, diranno poi gli artificieri, è stata causata "da un ordigno artigianale probabilmente lasciato su un vagone prima della partenza del convoglio", e quindi non da un terrorista kamikaze. Un ordigno reso ancora più pericoloso con l'aggiunta di "elementi lesivi", cioè riempito di schegge, chiodi e altri pezzi di ferro. Questa la prima ricostruzione dell'agenzia Interfax.

Ore di terrore nel sottosuolo della seconda città russa. L'allarme scatta intorno alle due e quaranta ora locale (l'una e quaranta in Italia) dopo una violenta deflagrazione in un convoglio che correva in galleria, tra due diverse stazioni, la fermata del "Tekhnologicheskiy Institut" e la "Sennaya Ploshad", che è stata invasa dal fumo, tanto che in un primo momento si è parlato dell'esplosione di un secondo ordigno.


Continua qui

- Aggiornamento: 14 morti e una quarantina di feriti 

Bomba nella metro di San Pietroburgo: vittime e feriti. Due ricercati, filmato un attentatore

 

 

Il probabile peggioramento durante la settimana di Pasqua

Settimana di Pasqua con un tempo instabile sull'Italia? Probabile! Ecco due mappe indicative...

 

In un periodo variabile (e volubile) come la primavera è sempre difficile spingersi oltre un certo limite in campo previsionale; si possono dare brevi anticipazioni su ciò che accadrà a medio e lungo termine...tenendo presente che si tratta di estrapolazioni più che previsioni propriamente dette.

Fatta questa doverosa premessa, le elaborazioni di questa mattina promettono due cose: 1) un week-end delle Palme nel complesso soleggiato e stabile in Italia; 2) un periodo pasquale costellato da molta instabilità con un clima tutt'altro che caldo.

La prima mappa è un'estrapolazione di ciò che potrebbe accadere in Europa e in Italia nella parte centrale della settimana di Pasqua, indicativamente attorno a mercoledì 12 aprile.

Per prima cosa si nota la scomparsa dell'alta pressione sul nostro Continente; in secondo luogo, le correnti fredde nord atlantiche che con un guizzo potrebbero gettarsi sul bacino centro-occidentale del Mediterraneo (frecce blu), attivando condizioni di maltempo soprattutto al nord e al centro.

Continua qui

NEVICATE in Appennino: fiocchi sui principali rilievi!

 

Week-end delle PALME nelle mani della MITEZZA

 

Le ultimissime meteo del mezzogiorno: confermata una settimana di Pasqua instabile?

 

 

 

Colombia: valanga di fango sulla città di Mocoa, oltre 250 morti. Croce rossa: ''Cerchiamo anche due italiani''

Farnesina sta verificando presenza italiani. Molti i dispersi, le vittime potrebbero aumentare. I feriti sono centinaia e c'è un allarme per la mancanza di sangue

"Secondo le prime informazioni in nostro possesso ci sono quattro o cinque stranieri, tra i quali due italiani e due israeliani, che si trovavano nella zona di Mocoa colpita dalla valanga di fango, che non hanno ancora dato loro notizie alle rispettive famiglie". A parlare, contattato dall'ANSA, è Cesar Uruena, responsabile delle operazioni di soccorso della Croce Rossa colombiana. "Il personale della Croce Rossa sta perlustrando tutta l'area devastata dalla frana alla ricerca dei dispersi e proseguirà anche nelle prossime ore".

Continua qui

domenica 2 aprile 2017

"Tra outlet, strade e ferrovie inutili il Piemonte continua a perdere suolo agricolo"

La denuncia di Legambiente Piemonte e Valle D'Aosta: "servono norme regionali, nazionali ed europee che premino i comportamenti responsabili, come il riuso e la rigenerazione urbana, e sanzionino quelli speculativi"

Alessandria - Secondo il Rapporto 2015 di ISPRA sul consumo di suolo in Italia, tra il 2008 e il 2013, il 19% del nuovo consumo di suolo ha distrutto, per sempre, aree naturali, vegetate e non, mentre per il 22% ha riguardato aree aperte urbane e per il 60% le aree agricole. In Piemonte, oltre a centri commerciali e nuovi poli logistici, sono diverse le opere stradali e ferroviarie con un notevole impatto sul suolo e il paesaggio. Su tutte i cantieri per la realizzazione del Terzo Valico dei Giovi, collegamento tra il porto di Genova e l'entroterra padano annoverato tra le opere strategiche per l'interesse nazionale, sulla base di previsioni di incremento del traffico portuale che negli anni sono state smentite nei fatti. La nuova linea si sviluppa complessivamente per 53 km e interessa 12 comuni delle province di Genova e Alessandria. L'estensione dell'ingente porzione di suolo occupata dal Terzo Valico è difficilmente quantificabile. All'area del tracciato bisogna infatti aggiungere quella delle gallerie di servizio, dei cantieri e campi base a ridosso dei centri abitati, degli allargamenti delle strade e dei bypass e ponti costruiti ex-novo per agevolare il passaggio dei camion e quella dei siti in cui verrà stoccato lo smarino estratto per far spazio ai tunnel. A seguito di una lunga serie di espropri, queste zone collinari e pianeggianti, una volta ricoperte da orti, giardini, boschi, rigogliosi prati verdi e cascine sono state deforestate e sottratte alla società, per un progetto dalla discutibile utilità.

Continua qui

Istat: crescita degli stipendi al minimo storico, sale il gap con i prezzi

Le retribuzioni contrattuali orarie a febbraio sono salite di appena lo 0,3% su base annua: lʼincremento più basso dal 1982

Se l'inflazione è tornata su livelli "normali", non è così per gli stipendi. Le retribuzioni contrattuali orarie a febbraio segnano un nuovo minimo storico, salendo di appena lo 0,3% su base annua: l'incremento più basso dal 1982. E' quanto emerge dai dati aggiornati dell'Istat, secondo cui invece i prezzi a febbraio sono saliti dell'1,6%: una velocità cinque volte superiore a quella dei salari.

Continua qui

Bologna, reagisce a un tentativo di rapina: barista ucciso a colpi di pistola

Il titolare del locale è stato freddato con un colpo al petto, minacciata anche la moglie. Il malvivente è poi riuscito a fuggire

Un barista 52enne di Riccardina di Budrio (Bologna) è stato ucciso durante un tentativo di rapina. L'uomo, Davide Fabbri, figlio del titolare del locale, ha reagito alla richiesta di soldi da parte del malvivente, armato con un fucile e una pistola. Nella colluttazione tra i due sono partiti alcuni colpi che hanno ferito lievemente un cliente. Poi la vittima è stata uccisa con un colpo al petto. Il bandito è riuscito a fuggire a piedi.

Continua qui

Pisa, tenta di uccidere il figlio di 8 anni e si suicida: aveva rapito il bambino

Il piccolo è salvo: il padre lo aveva prelevato fuori dalla scuola, in provincia di Napoli, con lʼimpegno di riconsegnarlo alla madre. In una lettera lʼuomo confessa di non accettare lʼaffido del figlio alla madre

Aveva rapito suo figlio il 43enne che ha tentato di uccidere se stesso e il bambino di otto anni con il gas di una bombola in auto. Il piccolo si è salvato, l'uomo è stato trovato dai carabinieri senza vita nella sua macchina, non lontano da Volterra (Pisa). L'uomo aveva pianificato tutto: sabato aveva prelevato il figlio fuori dalla scuola, in provincia di Napoli, con l'impegno di riconsegnarlo alla madre in serata. Ma non si è più visto.

Continua qui