venerdì 12 maggio 2017

Cassazione conferma condanna Schettino

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni per il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, che procurò il naufragio del 12 gennaio 2012 davanti all'isola del Giglio. 32 i morti. L'ex comandante andrà in carcere. Schettino era stato sottoposto, per circa 6 mesi, alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Ha atteso il verdetto in un luogo riservato, e non nella sua casa di Meta di Sorrento.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento