venerdì 14 luglio 2017

La Galleria Crenna allargata solo un anno prima della conclusione del Terzo valico.

Lo dice il Cociv. La Provincia: “Non sapevamo nulla”. Secondo il consorzio tutto il traffico pesante andrà su Salita Crenna, pronta forse verso la fine del 2018.

La galleria della Crenna (tra Gavi e Serravalle) sarà allargata per il transito dei mezzi pesanti del Cociv solo nel 2020. Cioè un anno prima della conclusione, teorica, dei lavori del Terzo valico. Ad annunciarlo la data è lo stesso consorzio dopo la pubblicazione dell’articolo “Val Lemme: in arrivo centinaia di camion ma la galleria Crenna è da allargare”, su Giornale7, il 9 luglio. Nell’articolo si dava conto delle osservazioni presentate in particolare dalla Provincia al piano del traffico del consorzio, approvato dalla Regione in vista dell’avvio, a fine anno, dello scavo del tunnel di valico sotto l’Appennino. Sulle strade provinciali della Val Lemme è previsto un incremento del numero di camion per il trasporto dello smarino e a preoccupare l’amministrazione provinciale e i Comuni sono soprattutto due situazioni: la frana di Carbonasca, lungo la provinciale 163 della Castagnola, in corso di sistemazione, e l’allargamento della galleria della Crenna, lungo la 161, fra Gavi e Serravalle Scrivia, ancora da avviare. La Provincia ha fatto presente al Cociv che non sarà tollerato l’aumento del traffico pesante previsto se prima non saranno conclusi i due interventi.

Continua qui 

Moriassi: cantiere del Terzo valico fermo per i controlli su eventuali infiltrazioni mafiose

Nessun commento:

Posta un commento