lunedì 10 luglio 2017

Travolge la moto dopo un litigio: morta una ragazza di 27 anni, grave il fidanzato

Travolge la moto dopo un litigio: morta una ragazza di 27 anni, grave il fidanzato

Torino
Morire a 27 anni per una lite stradale. Una mancata precedenza su una statale della Valsusa. Un furgone e una moto sono diretti a Torino. Si affiancano, i conducenti discutono. Il motociclista colpisce con un pugno lo specchietto del rivale, accelera e si allontana. Una manciata di chilometri più avanti c’è una rotonda. La moto deve rallentare e il furgone le piomba addosso. La ragazza che è in sella accanto al fidanzato resta schiacciata sotto le ruote. I mezzi finiscono la loro folle corsa contro il guard-rail.

L’inseguimento
Il bilancio del folle inseguimento di ieri sera a Condove, una trentina di chilometri da Torino, è tragico. Elisa Ferrero, 27 anni di Moncalieri, è morta ancora prima dell’arrivo dei soccorsi. Il suo fidanzato, Matteo Penna, 29 anni di Torino, è ricoverato in condizioni disperate. È arrivato in ospedale in elicottero: per i medici è ancora presto per sbilanciarsi sulle sue possibilità di sopravvivere. È in coma ed è stato sottoposto a un primo intervento chirurgico per l’amputazione di una gamba. L’uomo alla guida del Ford Transit che li ha travolti è stato arrestato per omicidio stradale. Quando ha provocato l’incidente, accanto a lui nell’abitacolo c’erano anche la compagna e la figlia.

Continua qui

Nessun commento:

Posta un commento